Fair Play: Roma ok ma serve una cessione, limiti all’Inter sulla lista Champions

di Fabio Licari - Gazzetta dello Sport

6



La Roma è a posto. L’Inter ancora no, c’è un altro anno di patteggiamento. E il Psg non è stato sanzionato. Ma sarebbe meglio dire non ancora.

Presto per pensare che l’abbia fatta franca di nuovo: le regole del fair play sono cambiate, per recuperare la situazione piuttosto difficile in cui si trova il club franco-qatariota ha tempo fino al 30 giugno, cioè sedici giorni. Altrimenti saranno guai seri (e immediati). Sarà stangata. Tra Parigi e Doha sono furiosi. Adesso, come riporta la Gazzetta dello Sport, manca soltanto il Milan: sentenza attesa per il 19 giugno e attenzione perché il nuovo finanziamento difficilmente basterà.

ROMA OK. Chi può davvero sorridere, perché si è chiuso un ciclo, è la Roma. Da ieri è fuori dal «settlement» assieme a Krasnodar, Lokomotiv Mosca, Monaco e Zenit: non c’è più nessuna limitazione. Il club giallorosso ha i conti a posto anche se, diversamente dalle altre quattro promosse, dovrà fare ancora un piccolo sforzo per far quadrare i conti: serve una cessione. Quella di Alisson garantirebbe tranquillità ben oltre la prossima stagione, in ogni caso la Roma ora non ha più vincoli.

INTER, UN ALTRO ANNO. Per l’Inter il discorso è diverso. Come Fenerbahçe e Trabzonspor, i nerazzurri – ma si sapeva – non possono ancora abbandonare il regime di patteggiamento previsto in quattro anni: ne sono stati «scontati» tre. Gli obiettivi del 2017-18 sono stati «parzialmente» raggiunti. E quindi nella prossima stagione – per l’Inter quella del ritorno in Champions – proseguiranno le limitazioni sportive e finanziarie. Tradotto: l’Inter non potrà inserire più di 22 giocatori nella Lista A e dovrà fare attenzione ai movimenti di mercato.

La bilancia dei pagamenti tra entrate e uscite dovrà essere alla pari: si terrà conto di acquisti e vendite degli ultimi due anni. Se vuole comprare qualcuno in questo mercato, insomma, la società di Zhang dovrà o fare dei cambi nella Lista Champions (ad esempio: se acquisti e inserisci un giocatore da 30 milioni, ne devi escludere uno che vale 30 oppure due da 15) o vendere.

Commenta la notizia

6 Commenti on "Fair Play: Roma ok ma serve una cessione, limiti all’Inter sulla lista Champions"

avatar
ultimi più vecchi più votati
rotlf
Ospite
Member

Ho letto che la Roma ha incassato 80 milioni di euro con la passata Champions. Se hai una buona squadra e tanta fortuna sono diversi soldi che entrano. Chissà quando questa cosa tornerà a competerci…

MoNrOo
Ospite
Member

Purtroppo quando siamo stati in CL non siamo riusciti a proseguire il circolo virtuoso. Peccato.

aldo
Ospite
Member

ti ricordi del gol in fuorigioco a Monaco di Baviera? La mia speranza è morta quella sera con Platini che rideva insieme a Rummenigge.

fagiano
Ospite
Member

che articolo morbidoso…. ahaha vi rosica che chi parla di ffp abbia ragione eh!

L’inter se non andava in champions (c’e’ andata all ultimo minuto dell ultima partita) stava messa peggio del Bilan. Approposito stanno aspettando il principe del Mali AAHAHAHAHAHAHAAHAHHAhahahahahahAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

Boh!
Ospite
Member

Lo vedi dal numero dei commenti quanti rosicano…

Porsenna
Ospite
Member

infatti quelli che rosicano non commentano

Articolo precedenteDaniele Pradè, è il nuovo responsabile dell’area tecnica dell’Udinese
Articolo successivoPer Eysseric possibile ritorno in Francia, interessa al Nantes
CONDIVIDI