Falliti i sogni di classifica, alla Fiorentina non resta che centrare tre “obiettivi minori”

108



Otto punti al momento separano la Fiorentina dal settimo posto attualmente occupato dal Milan, ipotetico ultimo posto valido per l’accesso alla prossima Europa League. Punti che diventano dieci (dalla sesta posizione della Samp) se quel posto dovesse essere soffiato dalla vincente della Coppa Italia (o da un’italiana vincente dell’Europa League). I numeri ci dicono che per la Fiorentina sarebbe un’impresa titanica riuscire anche solo a reinserirsi concretamente nella lotta per l’Europa.

Perciò, i tifosi si domandano: è possibile che gli stimoli e gli obiettivi di questo scialbo campionato siano già un ricordo del passato, nonostante siamo ancora a metà febbraio? La risposta, purtroppo, sembra essere affermativa. La Fiorentina si trova nella classica “terra di mezzo”: troppo in alto per aver paura di retrocedere ma troppo in basso per ambire a qualche obiettivo di classifica. E allora, che fare? Rassegnarsi ad assistere ad una sfilza partite che non contano più nulla? Questo non è possibile per una società di Serie A con una storia come quella della Fiorentina. Seppur minori, vi sono ancora degli obiettivi da raggiungere, per non considerare questa stagione un semplice passaggio a vuoto.

1- Ottenere più punti rispetto al girone di andata. Cioè il mantra di Stefano Pioli. Proprio perché ribadito numerose volte nelle conferenze stampa del tecnico gigliato, quest’aspetto assume una certa importanza. D’altra parte, è innegabile che nonostante tutto da questa squadra ci si aspetti una crescita: se alla fine del campionato i punti del ritorno dovessero essere inferiori a quelli dell’andata sarebbe un grave segnale di mancata crescita del gruppo. Ad oggi, dopo cinque giornate dal giro di boa, la Fiorentina ha due punti in meno rispetto all’andata…

2- Riuscire a vincere contro una ‘big’ della Serie A. Per salvare l’orgoglio non basta vincere una match di cartello. Tuttavia, se in un campionato non riesci a portare a casa tre punti in nemmeno un incrocio contro una big del campionato, significa che la squadra, oltre ad avere un tasso tecnico alquanto povero, soffre di problemi di personalità. Soprattutto, tale tesi viene avvalorata se si allarga il cerchio delle ‘big’ ad oltre le prime cinque del campionato: la Fiorentina non ha mai vinto contro le attuali prime otto della classifica. Le vittorie più “prestigiose” ad oggi sono quelle con Torino e Udinese, che precedono i viola rispettivamente al nono e decimo posto in Serie A. L’occasione si presenta subito domenica a Bergamo: l’Atalanta al momento è indubbiamente più forte dei viola, perciò per il team di Pioli sarà un banco di prova importante, soprattutto per capire cosa resti della bella prestazione contro la Juventus.

3- Lanciare più giovani per capire su chi costruire il futuro. Non è raro che nella NBA, circa a metà campionato, alcune squadre, costruite a inizio stagione per raggiungere i playoff ma ormai irrimediabilmente imbrigliate in posizioni poco nobili della classifica, decidano di puntare tutto sui giovani presenti nel roster, lasciando da parte i veterani, al fine di capire chi può valere un posto in squadra nella stagione successiva. La metafora calza, sebbene il modello del calcio europeo sia ben differente dal basket americano (dove a volte alle squadre impossibilitate a raggiungere i playoff conviene perdere le partite). A Pioli si chiede di avere più coraggio di quello mostrato sino ad oggi e di concedere la maglia da titolare a qualche giovane finora rimasto nell’ombra. Hagi se n’è andato, ma i vari Zekhnini, Dragowski e Lo Faso sono stati presentati come giocatori di grande prospettiva. Così come Milenkovic, che il tecnico gigliato ha iniziato ad utilizzare proprio nelle ultime uscite, e Gil Dias, che grazie alla prestazione positiva con la Juventus si è guadagnato altre chance dal primo minuto. Senza dimenticare i nuovi acquisti Falcinelli e Dabo: sono un po’ più avanti nella carta d’identità, ma quanto potranno influire con la maglia viola addosso resta ancora un mistero.

Commenta la notizia

108 Commenti on "Falliti i sogni di classifica, alla Fiorentina non resta che centrare tre “obiettivi minori”"

avatar
ultimi più vecchi più votati
Marco
Ospite
Member

Vorrei vedere giocatori come Batistuta
Firenze merita questo

nirvana76
Ospite
Member

Obiettivi? Due soli: arrivare ai 40 punti in fretta e lanciare qlc giovane. Tutto qui. Parlare di Europa significa non capire nulla di calcio

Mark
Ospite
Member

Bell’articolo : interessante, obiettivo e propositivo.

Spero davvero di vedere lanciati i più e meno giovani che non hanno avuto spazio finora.
Dato che i titolarissimi non hanno dato i risultati attesi, perché non cambiare ?
Uno alla volta vorrei vedere Dabo e Falcinelli, poi Dragowski, Hugo, Gil Dias e Lo Faso, perché Milenkovic lo considero già tra i titolari.

Non dimentichiamoci di Cristoforo e Olivera, se non giocano mai sarà più difficile venderli.

Lorenzo
Ospite
Member

Dopo quanto detto da Corvino a inizio stagione e quanto combinato cn una squadra allestita per la Lega Pro, dovrebbe avere la coscienza di dimettersi. Poi dopo tutti a seguirlo a ruota.

Portoghese
Tifoso
Member

Saluti dal Portogallo. È davvero un peccato vedere la grande Fiorentina della mia infanzia così com’è. Un abbraccio per tutta la tifo viola. Lo Sporting Clube de Portugal è con te. Abbiamo un’amicizia di 20 anni.

Roberto
Ospite
Member

Salutoni anche a te comunque ti posso assicurare che la situazione vista da FIRENZE è anche peggio e la colpa è anche nostra che non facciamo abbastanza per levarsi i fratellini dai co….ni!

piero
Ospite
Member

campionato primavera!!!! grazie della valle!!!

Paco
Ospite
Member

79′ Doppio cambio deciso da Zidane: dentro Vazquez e Asensio al posto di Casemiro e Isco. Cambio modulo adesso per il Real che passa ad una sorta di 4-2-4.
……wow….Zidane che copia il modulo del nostro Piolo!!!

povera Fiorentina
Ospite
Member

Quando guardo le partite di questa fiorentina mi sembra di vedere la squadra della parrocchia vicino a casa che si esibisce nel week end.
A questo punto ho deciso di seguire il calcio semplice e genuino ( senza spendere un centesimo ).

Scudetto_nel_2011
Ospite
Member

Se l obiettivo è veramente

“Vincere almeno con una big”

è strettamente necessario restituire
la squadra al sindaco e finirla così

MAI FIRENZE È STATA MORTIFICATA COSÌ

.

A questo punto meglio ripartire dai dilettanti
con un presidentetipo De Laurentis
che ha fatto grande il suoNapoli
partendo addirittura dopo i Della Valle.

.

Ma un ringraziamento particolare va a tutti

I pennivendoli di regime e
alla minoranza di leccavalle
.

che insieme ai tiranni

HANNO DISTRUTTO LA FIORENTINA

.

Un applauso

.

Un abbraccio

Il vostro Scudetto nel 2011

vergilius
Ospite
Member
31 punti in classifica costituiscono un bilancio fallimentare . La Fiorentina ha perso a Crotone , in casa colVerona , col Chievo in trasferta , tutte squadre di livello inferiore , lasciando per strada come minimo 7 punti . In quattro gare a Firenze con la Roma , il Milan , l ‘ Inter e la Juve ha realizzato 2 punti sui dodici in palio . Aggiungiamo la doppia sconfitta con la Samp ed il pari interno col Genoa ed abbiamo un misero punto sui nove in palio . Di questo dovrebbe essere chiamato a rispondere l ‘ allenatore ,… Leggi altro »
Petrone
Ospite
Member
Obiettivi? Siamo alla frutta se questi sono gli obiettivi a cui ci hanno ridotti… Tristezza totale dalla quale non so come potremo riemergere a breve. Comunque una cosa non si può sentire: Pecos che, nonostante abbia ragione su molte cose, si ostina a chiamare (se non ho capito male) “coppa dei falliti” l’Europa League (una volta Coppa UEFA). Non mi sembra una valutazione giusta ed equilibrata, e non rende giustizia alla storia di una competizione che ha fatto grande il calcio italiano degli anni ’90 quasi più della Coppa dei Campioni (8 vittorie italiane su 12 nel periodo 1989-2000, una… Leggi altro »
Frunky69
Ospite
Member

certo, magari! ma ciò non toglie che la competizione sia svilita: nei fatti, perchè le migliori non ci sono; e anche dal punto di vista dell’ideale sportivo perchè partecipano le sconfitte big della champions: quindi può essere vinta, non da una squadra che fa un percorso netto, virtuoso, eroico (come la fiore di baggio) ma da una big delusa, presa a pallate in champions

Canterbury
Ospite
Member

Completamente d’accordo con chi sostiene che non potevamo aspettarci altro.
Non riesco a capire come uno che si definisce tifoso e che segue il calcio, potesse immaginare di arrivare in Europa con questa squadra composta sopratutto da promesse, giocatori da rilanciare e sconosciuti provenienti da altri campionati. E abbiamo speso pure un patrimonio. La tifoseria viola è stata considerata per anni la più competente d’Italia ma da quando è stata narcotizzata dai fratelli griffati, è diventata la più gonza. Poveri noi che tristezza….

Il Duca
Ospite
Member

Visto che non ci sono problemi di serie B – come gufavano in tanti – nè di coppe – come si auguravano in tanti – la cosa migliore è non fare progetti e giocare giornata dopo giornata senza considerare calendario etc. alla fine si tira una riga e si fanno i conti.
Drago Zekh e Mile insostituibili, soprattutto il primo anche perchè Sportiello non vale 6M€.

Themauviola
Ospite
Member

la risposta più convinta di Pioli per centrare il 3° obiettivo sarà la formazione contro l’Atalanta:

Sportiello
Laurini (pure se azzoppato va bene, mica si può insistere con il giovane Milenkovic)
Pezzella
Astori
Biraghi
Benassi
Badelj
Veretout
Chiesa
Simeone
Thereau

scommettiamo?

Il Duca
Ospite
Member

perchè no Mile? se poi Laurini è infortunato….

Themauviola
Ospite
Member

ero ironico…. :-))

andrea
Ospite
Member

fuori dalle palle tutti!

Roberto da scandicci
Ospite
Member

Tu per primo

andrea
Ospite
Member

ahahahhaahhah; e questi sarebbero obbiettivi?

Momo
Ospite
Member

Mi spiace Emiliosud ma credo che l’ottavo posto sia un sogno. (Certo che siamo ridotti proprio male) Mi stupirei se arrivassimo prima del decimo posto.Per l’anno prossimo la prima squadra (per essere competitivi per la EL) dovrebbe avere almeno 3/4 innesti di valore. Ma visto l’andazzo mi sa che non ci rafforzeremo.

marco mugello
Ospite
Member

Ma fare di Chiesa, ex terzino piolese, una punta da 30 goal, non è un bell’obbiettivo minore? In alternativa, mi contenterei di dimenticare i Della Valle, non conoscere mai nessun dirigente viola, vedere Corvino partecipare ad un entusiasmante e bellissimo giro del mondo a piedi che dura 5 anni, e vedere Pioli allenatore della Juve per l’anno prossimo… come obbiettivi minori non sarebbero mica male….

Marinetti
Ospite
Member

Lanciare più giovani per capire su chi costruire il futuro

Sangue Viola
Ospite
Member
Già a febbraio si parla del prossimo campionato attualmente, se si volesse programmare una buona Fiorentina per l’immediato futuro, i giocatori da tenere, in grado di essere da Fiorentina sono davvero pochi: Chiesa, Milenkovic, Pezzella, Veretout, forse ancora Astori, non me ne vengono in mente altri. Quanti milioni di euro occorrerebbero per completare la squadra??? Si tratterebbe di acquistare almento altre tre punte, 4 centrocampisti, 3 terzini e almeno un altro portiere, tutti di di valore! Ricordiamoci che fino a 2/3 anni fa si lottava per andare in Champions ed ora ci si barcamena nella seconda parte della classifica con… Leggi altro »
Emiliosud
Ospite
Member

Ci si dimentica, forse, un altro obiettivo altrettanto difficile, quello di raggiungere almeno l’ottavo posto per la Coppa Italia dell’anno prossimo. Resta in verità però, quello unico rimasto: : far giocare i giovani, Lo Faso in primis

cav974
Ospite
Member

Esatto se arriviamo ottavi cominciamo la coppa Italia agli ottavi di finale
Réunion Viola

michele
Ospite
Member

Troppa rassegnazione fa male come l’entusiasmo ingiustificato.
Il bilan nelle prossime 4 ha: samp in casa, roma fuori, il derby e il genoa fuori.
Se per caso vinci a Bergamo siamo a 4 punti dall’atalanta che dopo ha la juve e la samp…
Mancano ancora parecchie partite e finchè c’è spazio bisogna crederci perchè le cose nel calcio possono cambiare, come nella vita.

Enrico
Ospite
Member

Menomale che il tifoso fiorentino ha nel DNA l’essere anti juventino.
Io penso che ormai le uniche soddisfazioni ce le possano dare le avversarie della juevemerda (scusate non mi riesce scrivere le due parole separate) in Champions.

danielbertoni
Ospite
Member
Noto con piacere che si continua a far finta di non capire. Ostinatamente. Quale crescita? Un’ipotesi del genere (direi più correttamente un auspicio) presuppone che la squadra della quale appunto si auspica la crescita, nella stagione successiva mantenga in rosa le migliori risorse tecniche e apporti innesti di qualità. Allora il discorso filerebbe, perché se un impianto giovane e in crescita non lo tocchi nei suoi punti di forza e lo migliori in quelli più deboli, hai fondate speranze di fare passi in avanti, anche consistenti. Ma è il nostro caso? La storia degli ultimi 3 anni suggerisce che no,… Leggi altro »
Numbers
Ospite
Member

Il parmense disse a NOVEMBRE : non dobbiamo vinceVe niente questa stagione.
Il capitano disse dopo la Roma: perfettamente in linea con le aspettative
La bandiera annunciò: ottavo posto tanta roba

NESSUN OBBIETTIVO, stagione di amichevoli per realizzare vendite in corso d’opera….a giugno altra rumba di plusvalenze e comparto aziendale più sano dei conti in Svizzera.

Ah…NON se ne vanno…

AcomeAntiDV
Ospite
Member

Resta 1 solo obbiettivo far andare via i buffoni marchigiani questo e’ e dev’essere l’unico obbiettivo da raggiungere.

PiElle, Fi
Ospite
Member

delle tre, mi convince l’ultima
le prime due lasciano il tempo che trovano

Luca1966
Ospite
Member

Ricordo solo che l’anno scorso eravamo fuori … ma visti i risultati delle altre avremmo potuto reinserirsi nella lotta per l’Europa.
C’è solo da provare sempre a vincere e vivere partita dopo partita.

Ferrino
Ospite
Member

Senza obiettivi si deve provare i giovani.

Pietro
Ospite
Member

Arrivare almeno ottavi per evitare tutti i preliminari di coppa Italia ed essere testa di serie.

PecosBill
Ospite
Member

PIETRO, ma dici sul serio? E quand’anche evitassi i preliminari della Coppa Italia cosa otterresti? La circostanza di non fare due partite “amichevoli” a ottobre/novembre? Oltretutto non avendo nemmeno da disputare i gironcini da Lega Pro della Coppa dei Falliti?

rep
Ospite
Member

Salica dice che questi non vendono….ma che
abbiamo fatto di male….ma era prevedibile ,
lo strazio sarà lungo , lo sapevamo

violadasempre
Ospite
Member

È ció l’acquolina in bocca !!!
Godo come un armadillo arrotolato…

Senzapaura
Ospite
Member

Dovete capire che, al di là dei nostri limiti, non ci permetteranno mai di insidiare le aspettative economiche dei rozzoneri e dei nerobuzzurri.

Viterboviola
Ospite
Member
Ma che obiettivi sono? Più punti nel girone di ritorno per farne cosa esattamente, visto che per essere utili dovremmo farne almeno 12-15 di più? Vincere con una grande? E sai che soddisfazione… se siamo a questi discorsi significa che siamo piombati proprio su fondo… fino a tre o quattro anni fa una delle grandi eravamo noi… discorsi del genere li ho sentiti fare da un mio amico di Crotone a proposito della sua squadra del cuore… Solo il terzo obiettivo può essere accettabile MA SOLO A PATTO CHE la “scoperta” di qualche giovanotto valido valga per fare una squadra… Leggi altro »
VIOLASOUL
Ospite
Member
Atalanta (a Bergamo), Chievo, Udinese (a Udine), Benevento, queste le prossime avversarie. Vedrete che se la Fiorentina facesse 7punti, può darsi che daremmo un altro giudizio sulla qualità dei ns giocatori. 3 obiettivi? X me: 1-Speriamo di arrivare ottavi come l’anno scorso, e sarebbe un bel risultato visto il radicale rinnovamento e il rafforzamento di Milan, Inter, Torino e Lazio. 2-Proviamo a trovare un pò di serenità intorno alla ns. squadra. Ogni giocatore tenderà a dare il massimo se sente la vicinanza dei tifosi 3- La soc. dovrà essere sempre vicina alla squadra e ai tifosi, solo così capirà quanto… Leggi altro »
Dogma
Ospite
Member

Mi piace il nuovo modo di vedere i mi piace / non mi piace … stanno sparendo un sacco di gobbi infiltrati camuffati da leccavalle che vwdendo di scrivere minchiate sfogano i loro problemi altrove!! Largo ai veri tifosi!!

Bebo
Ospite
Member

Ma smettetela!
Vinciamo 2 partite e saremo TUTTI di nuovo a parlare d’europa! MA TE MA TI CO!!

rep
Ospite
Member

solo quelli che non capiscono una seppia di calcio…
di tutte quelle davanti in classifica , non ce n’è
una che abbia una rosa inferiore alla nostra , tutte
ce l’hanno superiore , probabilmente con l’eccezione
dell’Udinese….mai classifica fu più rispondente
ai valori reali di questa…ma da agosto lo si diceva ,
dove si sarebbe potuta piazzare la Fiorentina….quindi…

michele
Ospite
Member

Bordala dentro quando ti serve e vedrai come cambia il giudizio su un squadra

Il Generale
Ospite
Member

Sii? E chi la borda dentro, se non hai che segnamai simeone, un vecchio di nome thereau e falcinelli scarponcelli?

Se avevamo un attacco decente eravamo nelle prime sei.

scurreggione
Ospite
Member

che articolo triste…….a dire i vero ci sarebbe da battere anche i record della foca Nappi che fece 38 mt coi pallone sui capo…..quello si che ci renderebbe fieri.

PecosBill
Ospite
Member

😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁😁

michele
Ospite
Member

A giudicare dalle faccine l’unico contento è Petosbill

PecosBill
Ospite
Member

MINCHIELE, non mi dire che il commento di Scureggione non ti ha strappato un sorriso.
Ah già il lucidatori di suole con la lingua come te sono in lutto per l’assenza prolungata dei fratellini perdenti È prescritti.

Marione
Ospite
Member

Gli obiettivi 1 e 2 non saranno centrati.

Il primo perchè basta guardare il calendario con in casa partite con Napoli e Lazio e fuori Torino, Atalanta, Udinese, Genoa, Roma, Milan. Dimmi dove vinci? Con chi?

Il secondo perchè non batteremo Lazio e Napoli al Franchi e nemmeno Roma e Milan e Atalanta in trasferta. Game over

Resta il terzo obiettivo, l’unico facilmente realizzabile, ma che obiettivo è? Non di certo qualitativo.
Bona Ugo

Alfredo
Ospite
Member

CHE TRISTEZZA

solobatigol
Ospite
Member

Tutte caxxate! L’UNICO e REALE obiettivo è arrivare nelle PRIME 8 per essere testa di serie il prossimo anno in Coppa Italia (significa fare un turno in meno)

Roberto Como
Ospite
Member

Non è tanto il turno in meno ( non incontri il Real ), quanto perché se entri nelle otto hai la possibilità di “pescare” un numero basso per giocare in casa contro le altre sette vista l’attuale “idiotissima” formula della coppa ….

Articolo precedenteScandalo Spagna, dure accuse a Herrera e Gabi. Chieste pene per 9, tra altri indagati c’e Caicedo
Articolo successivoPordenone, dalla favola San Siro all’esonero di Colucci. E ora pensa all’ex viola Rossitto
CONDIVIDI