Ferri: “Stravedo per Benassi, ma non può essere il bomber. Somiglia a Conte”

3



L’ex team manager del club granata: “Se fossi in Mancini non lascerei mai Benassi fuori dalle convocazioni. Quando non lo hai in squadra manca qualcosa”

Giacomo Ferri, ex team manager del Torino, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue parole:Benassi? Io stravedo per Marco, a prescindere dalla persona. Se fossi in Mancini non lo lascerei mai fuori dalle convocazioni, senza ovviamente voler dire che dovrebbe giocare. Non si può pensare che faccia gol tutte le domeniche, è un centrocampista. È normale che subisca un calo, ogni giocatore ne ha due-tre durante l’anno. Non può essere il bomber della Fiorentina, ma è un centrocampista che ti garantisce da solo 5-6 gol. È un giocatore che assomiglia molto ad Antonio Conte: ha corsa ma è molto bravo negli inserimenti. Il ruolo di Marco è aiutare la squadra in fase di non possesso ed essere utile con i suoi inserimenti in fase di possesso. Sono d’accordo con Pioli: quando non lo hai in squadra ti manca qualcosa”.

3
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
claudio
Ospite
claudio

ho gia letto due commenti.. Mi aggrego… Conte era proprio un altra tipologia di giocatore. Come fanno a dire certe fesserie-… bha

Gian Cesare Ragazzi
Ospite
Gian Cesare Ragazzi

Ognuno è libero di pensarla come vuole. Ma che Benassi rassomigli a Conte credo sia la più grossa fregnaccia mai pronunciata da un essere vivente. Sono tutti capelli suoi.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Ognuno è libero di pensarla come vuole. Ma che Benassi rassomigli a Conte credo sia la più grossa fregnaccia mai pronunciata da un essere vivente. Passo, cifra tecnica, approccio fisico e posizione in campo agli antipodi.

Articolo precedenteAll. Schalke 04: “Terim? Lo stimo perché sono tifoso della Fiorentina”
Articolo successivoIncidente in metro a Roma: decine di feriti, coinvolti tifosi Cska Mosca
CONDIVIDI