Finalmente tre punti! ADV contento. Gomez..Ilicic..il mercato

0



Finalmente!. La Fiorentina è tornata a vincere al Franchi. Un successo che mancava dallo scorso 29 ottobre quando i viola riuscirono a superare l’Udinese per 3-0. Una vittoria che poteva essere anche più ‘semplice’ per i viola, ma la squadra di Montella si era complicata le cose con due ‘gravi’ errori.
Brava, invece, nella voglia di riprendere il risultato e conquistare la vittoria. Una gara che ha messo in mostra un ottimo Joaquin, un ritrovato Pasqual, Pizarro e Borja Valero tornati a grandi livelli, al conferma di Matias Fernandez. C’è invece da registrare ancora la negativa prestazione di Alonso, con anche i due errori (il secondo ancor più grave) che avevano riaperto la partita a favore del Palermo.

Andrea Della Valle conferenza stampa 2Andrea Della Valle e la società viola. La vittoria contro il Palermo ha riporta il sorriso al patron e a tutta la società. Il suo arrivo a Firenze venerdì scorso è servito un po’ per ‘resettare’ tutto il sistema viola. La frase, in risposta a una domanda che gli ho fatto proprio venerdì fuori dal centro sportivo “Quando arrivo io sistemo sempre tutto” non è stata detta a caso. Nasconde tutta la verità sulla situazione in casa viola.
Una full immersion di tre giorni in casa viola che probabilmente gli hanno fatto capire che se la sua presenza a Firenze fosse più continua  gioverebbe molto a tutto l’ambiente viola. Ieri ha lasciato il Franchi soddisfatto, contento di aver ‘ritrovato’ la Fiorentina

Fiorentina-Chievo Verona 3-1 Mario GomezQuestione Mario Gomez. Sul piano della manovra generale, del gioco con i compagni sicuramente ci sono stati dei passi avanti. Segna il gol ma gli viene annullato per fuorigioco di Pasqual (che forse non c’era..), va vicino al secondo ma colpisce male il pallone (non era nella miglior posizione per calciare) e gioca un buon primo tempo. Si perde, col passare dei minuti, nella ripresa. Calando di condizione e commettendo qualche errore di troppo.
A fine gara Montella non l’ha mandata a dire: “Da lui mi aspetto molto di più”. Non solo lui. Sicuramente può e deve fare di più. A livello di prestazione generale e soprattutto in fase realizzativa. Adesso ci sarà anche la soluzione Diamanti da mettere in atto. L’intenzione di Montella è quello di metterlo vicino, a ridosso, al tedesco per avere e dare maggior concretezza alla manovra viola. Vedremo.

diamantiA proposito di Diamanti. Oggi alle 13.30 ci sarà la presentazione ufficiale. Come vi avevamo già anticipato su Fiorentina.it la società viola era sul giocatore già da qualche settimana, dalla metà di dicembre. Porta esperienza, positività, intraprendenza. Sarà disponibile per la gara di domenica a Verona contro il Chievo. Durante la settimana Montella valuterà se schieralo dall’inizio (bisogna ricordare che è due mesi che non gioca..) oppure sarà utilizzato a gara in corso.

Ilicic Fiorentina-NapoliDa capire se invece a Verona ci sarà Josip Ilicic. Torino e Bologna vogliono il giocatore. L’offerta del Bologna è più alta per la Fiorentina (circa 6 milioni di euro) ma c’è l’ostacolo della serie B. Pantaleo Corvino è sicuro che nelle prossime ore convincerà il giocatore ad accettare il trasferimento, che potrebbe avvenire proprio nei prossimi giorni. Anche se il Torino spera sempre.
Ilicic ieri doveva addirittura giocare uno spezzo di partita. Montella lo aveva fatto andare a riscaldarsi a bordo campo. Ma dopo pochi minuti il giocatore faceva cenno di essersi fatto male. Secondo quanto raccolto da Fiorentina.it, non ci sarebbe niente di particolare, di grave. Ilicic, durante uno scatto, avrebbe sentito ‘’tirare’ sotto la coscia. Da qui, anche per precauzione, Montella gli ha fatto cenno di tornare negli spogliatoi. Non sono previsti accertamenti clinici. Oggi il giocatore andrà regolarmente al centro sportivo per l’allenamento. Sarà valutata la situazione se il giocatore dovesse ancora soffrire il problema. In casa viola non c’è nessun allarmismo.

Macia PradèCapitolo Mercato. Oggi la presentazione di Diamanti, nelle prossime ore (nonostante le smentite bianconere…) i dirigenti viola sentiranno quella Juventus per capire se sia possibile mettere in atto subito uno scambio (tra giocatori che vanno a parametro zero) tra Neto e Giovinco. Operazione non semplice (soprattutto per l’eventuale accordo Fiorentina-Giovinco) ma la Fiorentina vuol provarci, visto che ha capito che il portiere brasiliano il prossimo anno giocherà nella Juventus.
In casa viola, però, bisogna sfoltire la rosa. Lazzari, Brillante, El Hamdaoui, Iakovenko sono i primi giocatori da piazzare. Se sarà trovata un’alternativa la Fiorentina potrebbe far partire anche Kurtic, via Sassuolo, al Torino. Di Ilicic abbiamo detto, mentre per Pasqual resta da decidere se rinnovare il contratto (ricordiamoci che esiste anche la clausola del rinnovo automatico con 20 partite giocate) oppure no. Il Milan pressa molto sul giocatore. Hegazi piace molto al Bologna di Corvino, non è da escludere che alla fine sia inserito nell’operazione Ilicic. Aquilani, l’accordo sul rinnovo è stato ’quasi’ trovato. Le parti si risentiranno nelle prossimi giorni ma c’è ottimismo per il suo rinnovo

Autore: Gianni Ceccarelli, Fiorentina.it