Fio-Atalanta, l’Album dei Ricordi: in casa 8 risultati utili. E la gioia della Coppa Italia

1



Fiorentina e Atalanta si affronteranno domenica per la 60° volta al Franchi. Il bilancio parla in favore dei viola, con 37 vittorie, 15 pareggi e 8 vittorie nerazzurre.

Tradizione favorevole alla Fiorentina contro la Dea tra le mura amiche. Sono infatti 8 i risultati utili in favore dei viola. Prima dell’1-1 dello scorso anno e dello 0-0 di due anni fa erano arrivati 5 successi consecutivi al Franchi contro i bergamaschi.

Tre anni fa fu 3-0 con il rigore a sbloccare subito il match di Ilicic con espulsione di Paletta, e reti di Borja Valero e Verdu.

Poi ci fu il pirotecnico 3-2 del 2014-15 con rete allo scadere di Pasqual dopo i gol di Basanta e Diamanti.

Quindi il 3-1 in Coppa Italia con doppietta di Gomez e gol di Cuadrado.

La quarta di fila è un 2-0 targato Ilicic e Wolski.

Mentre prima ancora ci fu il 4-1 del primo anno di Montella con doppietta di Alberto Aquilani, gol di Gonzalo Rodriguez e Luca Toni. Un mezzo (anche tre quarti) errori di Emiliano Viviano, il solito gol da palla inattiva che segnavano i viola con il suo difensore goleador Gonzalo, e la legge del 4-1 del Franchi:

L’anno prima fu invece solo pareggio, 2-2, rocambolesco che chiudeva l’anno solare 2011 con una Fiorentina nei bassi fondi della classifica e con tanta paura di rimanere invischiata in zone tutt’altro che sicure. Viola avanti con Gilardino, ultimo gol in maglia viola per lui prima di passare al Genoa, pareggio e sorpasso ospite con Masiello e Denis nel finale, e pareggio in extremis di Jovetic. Nel 2009-2010, contro l’Atalanta è 2-0 con due perle di Gilardino e Vargas.

2-1 al Franchi nel 2008-09, reti di Melo e Gilardino mentre fu 2-2 nel 2007-08, con pareggio bergamasco in extremis, con un gol di Zampagna in rovesciata che ancora oggi in molti si ricordano. Vittoria 3-1 anche nel 2006-07, migliaccio per gli ospiti, poi rimonta viola con Pazzini (2) e Mutu. L’ultima vittoria dell’Atalanta a Firenze risale al 1992-93, 0-1, gol di Perrone, e Luigi Radice esonerato alla 14° giornata, con la Fiorentina in sesta posizione (prima della sconfitta interna era seconda). Al suo posto subentrò Agroppi, ma la squadra viola retrocesse in B.

Ma Fiorentina-Atalanta ricorda immediatamente la straordinaria vittoria in Coppa Italia del 1995-96:

 

Gli incroci con l’Atalanta ricordano anche il primo gol di Jovetic su rigore nel 2008-09:

Ed anche il pirotecnico 2-3 del 2015-16: 

L’anno scorso fu 1-1, con gol ospite allo scadere ed una raffica di errori arbitrali nonostante il Var.

Tornare a vincere dopo il ko di San Siro è la missione dei viola domenica. Tutt’altro che impossibile.