Fio-Cag, l’Album dei Ricordi: dalla lotta scudetto del 68-69 al meglio secondi che ladri

1



Quello di domenica sarà il 38° confronto tra le Fiorentina e Cagliari al Franchi. Il bilancio dice 26 vittorie viola, 6 pareggi, e 5 sconfitte. L’ultima volta andò malissimo per i colori viola. Il ko 1-3 contro la squadra di Festa praticamente già retrocessa è ancora nella mente dei maggiori detrattori di Montella, con la Fiorentina che perse la chance di lottare per il terzo posto a causa di quei ko contro rossoblu e Verona in casa. Fu 1-3 per il Cagliari:

Prima di quel ko, i sardi, a Firenze non vincevano addirittura dal 9 aprile 1972. Erano altri tempi quelli, quando Riva trascinava il Cagliari a lottare per lo scudetto, come pochi anni prima, nel 1968-69, quando Fiorentina e Cagliari si lottarono tutto l’anno la conquista del tricolore iridato: 

La Fiorentina ye-ye di Bruno Pesaola, dei De Sisti, Chiarugi, Amarildo, conquista il secondo scudetto battendo in un testa-testa al cardiopalma il Cagliari di Riva. Il 9 marzo 1969 i sardi caddero in casa contro la Juventus e la Fiorentina si prese la vetta del campionato stendendo il Lanerossi Vicenza. L’11 maggio, vincendo a Torino contro la Juventus, i viola si laurearono Campioni d’Italia.

Altri tempi dicevamo, la Fiorentina conquistò quell’anno il suo secondo scudetto ed ancora oggi è a caccia del terzo titolo nazionale. In questi 48 anni ci è andata vicina qualche volta la squadra gigliata, ed il Cagliari di mezzo c’è stato anche nel 1982. Nessuno si è scordato quel Cagliari-Fiorentina. All’ultima giornata di quel campionato 81-82 si gioca Cagliari-Fiorentina al Sant’Elia mentre la Juventus gioca a Catanzaro. Per i viola risultato finale 0-0, con gol vittoria viola annullato a Ciccio Graziani, e sardi salvi. Per la Juve risultato finale di 0-1 con gol di Brady su rigore. Ma nel primo tempo ci fu il clamoroso rigore non concesso al Catanzaro per fallo di Brio che colpì in faccia Borghi, come si vede anche dalle immagini (per chi se lo fosse dimenticato) avrebbero potuto cambiare le sorti di quell’annata. Nacque lo slogan: “Meglio secondi che ladri”

Storie di Fiorentina e Cagliari che si incrociano di nuovo con la parola scudetto nel 1998-99. Era l’anno di Trapattoni, e viola e sardi si incontravano all’ultima giornata del girone d’andata. 4-2 per la Fiorentina, tripletta di Batistuta e gol di Edmundo. Era il 17 gennaio 1999, e la Fiorentina, con quella vittoria, si laureò Campione d’inverno. Poi ci ricordiamo tutti come andò a finire, quelle immagini di Batistuta a terra, durante Fiorentina-Milan, e chi se le scorda…

 

Fiorentina e Cagliari si sono affrontate una volta anche a porte chiuse, a Verona causa bomba carta durante un Fiorentina – Juventus di qualche giornata prima. Quella fu la prima partita a porte chiuse ma in campo neutro della storia della serie A. La Fiorentina vinse 2-1 con una bomba da 40 metri di Batistuta e Di Mauro, ma quel successo non bastò ad evitare la retrocessione in B dopo 55 anni che arrivò qualche giornata più tardi.


All’andata
fu goleada gigliata a Cagliari. Finì 3-5 con doppietta straordinaria di Federico Bernardeschi, e tripletta di Nikola Kalinic:

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
sante lustri
Ospite
sante lustri

ricordiamo che nel 1982, Fiorentina- Ascoli, finita 0- 0, il pallone entrò regolarmente in rete (gol di graziani), ma non fu visto dall’arbitro e non fu assegnato il gol valido. Non soltanto l’ultima gara.quindi….

Articolo precedentePulga: “Se la Fiorentina ha ambizioni deve blindare Bernardeschi. Ranieri…”
Articolo successivoFuria Milan: danneggiato lo spogliatoio dello Juventus Stadium
CONDIVIDI