Fio-Chievo a confronto: clivensi disastrosi in trasferta. Crea poco, ma occhio ai cross

1



Fiorentina e Chievo si trovano di fronte alla 26° giornata con rispettivamente 32 e 25 punti in classifica. Per i viola 8 vittorie, 8 pareggi e 9 ko in totale, per i gialloblu 6 vittorie, 7 pareggi, 12 ko. Fin qui tra le mura amiche, 16 punti ottenuti su 36 per i viola. Vittorie contro Sassuolo, Toro, Udinese, Bologna, pareggi con Inter, Milan, Genoa e Atalanta, ko con Juve, Verona, Roma e Samp. Il Chievo, invece, in trasferta ha ottenuto 9 punti su 36. 2 vittorie, 3 pareggi e 7 ko. Successi contro Cagliari e Udinese, pareggi con Toro, Sassuolo e Genoa, sconfitte con Atalanta, Lazio, Benevento, Crotone, Inter, Samp, Juve. Nelle ultime 7 trasferte 1 pareggio e 6 ko per gli uomini di Maran. In casa la Fiorentina ha sempre segnato almeno una rete, tranne che con Juve e Genoa; subendone però sempre almeno una tranne che contro Torino, Genoa e Sassuolo. A segno 6 volte su 12 la squadra di Maran fuori casa, con la propria porta rimasta inviolata in 2 gare su 12.

Con 32 reti al passivo la Fiorentina è la nona difesa del campionato. 42, invece, ne ha subite la squadra di Maran, 6° peggior difesa del torneo. Alla voce gol segnati, con 34 reti la Fiorentina è l’undicesimo attacco del torneo con 1.36 gol segnati di media a partita. Il Chievo, invece, ne ha segnati 23, tredicesimo attacco della Serie A con una media di 0.92 reti segnate a gara. La Fiorentina di Pioli è al terzo posto assoluto per tiri totali: 344. Dato che diventa ottavo assoluto per tiri nello specchio con 162 e primo assoluto per tiri fuori dallo specchio con 182. La squadra di Maran è solo 14° con 220 tiri, che diventa 15° con i 115 tiri nello specchio, e 16° per tiri fuori dallo specchio con 105.

Dati che evidenziano come la Fiorentina debba migliorare quanto a precisione al tiro e cinismo visto che spreca troppo. Il Chievo crea poco, e fuori casa va malissimo oltre che subire tanti gol.

Piuttosto corale la manovra offensiva viola, che con 77 assist tentati è ottava assoluta in Serie A. Tuttavia, solamente 21 sono andati a buon fine, ottavo dato assoluto. Il Chievo a referto ha solo 46 assist tentati, penultimo dato del torneo, di cui però 9 andati a buon fine, 17° dato del campionato. 347 i cross totali della squadra di Pioli, 5° valore assoluto del campionato, 371 invece, per la squadra di Maran che è 3° per traversoni. Ed infatti sono ben 7 i gol di testa dei clivensi, (si riveda la gara dell’andata) quinto valore assoluto, rispetto ai 6 dei viola. 111.8 i km percorsi di media dalla Fiorentina, che è la seconda squadra del campionato che corre di più. Il Chievo, invece, è 7° con 110.6 km di media a gara Occhio in fase difensiva al fuorigioco. Il Chievo è la squadra a cui ne son stati fischiati di più in assoluto in A.

Sul fronte dei singoli il bomber è Inglese con 8 reti, poi Birsa a 2 per il Chievo. A 7 c’è Simeone. A 6 centri c’è Thereau. Sul fronte assist Birsa con 5 è il migliore. Thereau è a 4. Alla voce palle recuperate Astori è nella top 15 con 111 recuperi, quinto assoluto così come Badelj a 91. Nel Chievo il recordman è Radovanovic con 115, terzo assoluto in Serie A. Badelj è nella top 10 dei calciatori che percorrono la media Km più elevata del campionato, sugli 11,7 km come Radovanovic. Simeone ha tirato di più di tutti i calciatori di Fiorentina e Chievo, 67 tiri totali, Chiesa lo segue a 60.

In conclusione: pesante l’assenza di Badelj, e non solo per i numeri del croato. Radovanovic è la quantità del Chievo di Maran. Inglese l’unico, o quasi, che segna. Per il resto fuori dal Bentegodi i clivensi perdono quasi sempre e non vincono da inizio stagione. 1 punto nelle ultime 7 uscite esterne. Crea poco, ma corre molto e cerca molto i cross il Chievo. La Fiorentina deve assolutamente vincere, e per farlo in casa dove non trova il sorriso dal 3 dicembre contro il Sassuolo dovrà sfruttare meglio la fase offensiva.

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
viceversa
Ospite
viceversa

Chievo male in trasferta? E’ vero. Meglio del Verona, però. E la Fiorentina è capace di tutto, nel bene e nel male.

Articolo precedenteAllegri: “Bernardeschi rischia l’operazione. Sarà valutato tra 20 giorni”
Articolo successivoI convocati di Maran per la Fiorentina: out Giaccherini e Birsa, torna Castro
CONDIVIDI