Fiorentina a Marassi contro la Sampdoria, in gioco non solo i tre punti

di Alessandro Bocci - Corriere Fiorentino

17



Pegaso Newsport

La squadra di Pioli deve riscattare il ko di Napoli e un successo darebbe una bella iniezione di fiducia per la classifica, per l’Europa. E c’è un tabù da sfatare…

Non è particolarmente fortunata la Fiorentina perché Sampdoria e Spal, le prossime avversarie nel giro di tre giorni, sono tra le squadre più in forma in serie A. Anche simili, se vogliamo: solide, quadrate, organizzate, veloci, piene di entusiasmo. In una parola: scomode.

Servirà una Viola diversa da quella arrendevole che ha perso a Napoli. Pioli ha capito in fretta il problema: migliorare la fase offensiva. Più coraggio per riuscire a mettere in pratica un gioco verticale e non lasciare Simeone in balìa delle difese avversarie. Forse è per questo che a Marassi, dove l’anno scorso la Fiorentina ha giocato una delle più brutte partite della stagione, esordirà dal primo minuto Marko Pjaca, il vero colpo del mercato.

IN CERCA DI EQUILIBRIO. Certezze non ce ne sono. Pioli vuole pensarci bene. Non è solo un problema di condizione, ma anche tattico. Con il croato la squadra è più sbilanciata, il 4-3-3 più nitido, gli equilibri da trovare e perfezionare. Con Eysseric, lesto a accentrarsi sino a diventare un trequartista, il sistema è una sorta di 4-1-4-1 che favorisce la fase di non possesso e regala protezione alla difesa. Il tentativo è aumentare la pericolosità offensiva senza minare la solidità.

Tocca a Pioli trovare la quadratura del cerchio. Il ciclo di ferro non è cominciato benissimo. Ma una sconfitta non può cambiare le prospettive, non adesso. L’importante è saperla metabolizzare, comprendere, sfruttarla per ripartire. Le parole dell’allenatore, in questo senso, sono rassicuranti.

SECONDO POSTO. Il gruppo ha analizzato e capito. Niente è perduto. Nel recupero della prima giornata, Samp e Fiorentina giocano per un teorico obiettivo importante: il secondo posto. Chi vince va a quota 9 con Napoli e la sorprendente Spal, dietro l’inarrivabile Juventus. Vincere, sarebbe una confortante iniezione di fiducia oltre che un bel modo di mettersi alle spalle la sconfitta del San Paolo.

Senza contare che è anche il primo scontro diretto con vista sull’Europa. Genova rischia di essere già uno snodo cruciale. E se i tifosi blucerchiati diserteranno Marassi, quelli viola sono pronti a riempirlo. Un bell’aiuto per la squadra. Che ora deve mostrare la personalità tirata fuori l’anno scorso nel momento in cui è mancato Davide e le certezze si sono sgretolate. Non sarà facile.

IL TABU’. Giampaolo negli ultimi anni ci ha riservato parecchie amarezze. La Fiorentina in campionato non lo batte dal 2009 e l’anno scorso ci ha preso sei punti su sei. Le sue squadre sono formidabili, almeno nel girone di andata. Giocano un calcio totale, fisico, dinamico, sporco. Occhio alla genialità di Quagliarella e al ritrovato Defrel. Siamo curiosi di vedere all’opera il tridente delle meraviglie, terminale di una Fiorentina che dovrà essere motivata, leggera, aggressiva. In una parola: squadra.

17
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Cileviola
Tifoso
Gionata

Pioli ??

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
ILBOSSFIORENTINO

considero questa partita molto importante perchè la samp è una nostra concorrente per europa se perdiamo pazienza in casa della samp ci può stare.invece in casa contro atalanta è la partita della verità da li possiamo capire dove andremo se si perde appunto con atalanta possiamo prendere per il culo il malati di gubbio e leccaculo dei dalla valle per un anno intero preparatevi cari sfigati ben presto i nodi stanno arrivando al pettine è questione di tempo. poverini 🙁

solobatigol
Ospite
solobatigol

A parte che nell’articolo si sono DIMENTICATI di scrivere che l’anno scorso gli abbiamo eliminati dalla Coppa Italia, volevo invitare i GUFI o GOBBI che scrivono 2a0 3a0 samp eccetera di ANDARE A PRENDERLO DOVE NON BATTE IL SOLE! FVS

CALENZANO
Tifoso
CALENZANO

Si ok ma “gli abbiamo” nemmeno in 2° elementare

Il Generale
Ospite
Il Generale

Abbi compassione di lui, in fondo in fondo è un Leccavalle

solobatigol
Ospite
solobatigol

errore di battitura, chiedo scusa signor professore e mi permetto di consigliarle un po’ di attenzione in meno e magari un po’ di fi,a in più!

Marione
Ospite
Marione

Non sai la grammatica e non capisci nulla di calcio sicchè come la mettiamo nostradamus? Stasera vinciamo? Dimmelo dai che me la gioco

Sangue Viola
Ospite
Sangue Viola

Non azzardo previsioni, l’unica cosa che posso dire è che bisogna giocare con coraggio, fame e l’esuberanza dei 20 anni. La samp è una bella squadra organizzata, noi una mina vagante, tocca a Pioli toglierci l’assicura! FV

TizioCaioeSempronio
Ospite
TizioCaioeSempronio

Stasera la partita della verità…se si vince si potrebbe sbocciare…se si perde si finisce di appassire e si lotta tutto l’anno sulla colonna di destra. Vedremo!

Sinapsilondon
Tifoso
Sinapsi London

Tanto ottimismo insomma, grande fiducia nei ragazzi messaggi impregnati di ottimismo X2 FORZA RAGAZZI FORZA VIOLA

Attanasio
Ospite
Attanasio

Giovani e siamo alla quarta di campionato,dai toni che usate pensavo di essere gia nella primavera 2019…..

Berto compagno di seminario.
Ospite
Berto compagno di seminario.

In trasferta sarebbe già buono mandare, con convinzione, ,un pallone ad un paio di metri dai legni della porta avversaria

Bagnolesi Giovanni
Ospite
Bagnolesi Giovanni

Stasera seconda sconfitta e con la Spal sara’ uno spareggio per non relegarsi in posizioni scomode. Il male non sono i giocatori ma il ruolo dato ai medesimi insieme a schemi e gioco inconcludente portato avanti da un allenatore piu’ che mediocre.

Rothbard
Tifoso
Member
Murray Rothbard

Le faremo sapere

Max65(R)
Ospite
Max65(R)

2-0 Samp e neppure un tiro in porta da parte nostra.

Davide Baroncini
Ospite
Davide Baroncini

Giampaolo è un ottimo allenatore il nostro è un incapace.

Mose’
Ospite
Mose’

2-0 Samp

Articolo precedenteDopo Insigne ecco un altro spauracchio: Quagliarella cerca il 10° contro i viola
Articolo successivoGenova, Antognoni e Pioli al Ponte Morandi in ricordo delle vittime
CONDIVIDI