Fiorentina, al San Paolo è mancata la faccia tosta

di Sandro Picchi - Corriere Fiorentino

54



Per i viola contro il Napoli serviva maggior carattere e personalità per portare a casa un risultato positivo

Una Fiorentina un po’ troppo timida, sull’orlo di un atteggiamento rinunciatario, per scelta o per difficoltà, incassa una sconfitta di misura. Non è un fallimento, ma un passo indietro sul piano della personalità. Comunque sia bisogna considerare che il Napoli, anche se non è più quello di ieri e non ancora quello di un domani studiato da Ancelotti, ha sempre una quota di esperienza e di struttura superiori a quelle di una squadra nascente come la Fiorentina.

Come riporta Sandro Picchi sul Corriere Fiorentino, nonostante questa inevitabile premessa che odora di attenuante ci si poteva aspettare dalla squadra viola una prestazione un po’ più sfacciata e consistente che avrebbe dato maggior sostanza alle speranze di crescita.

La difesa ha tenuto, o forse ha dato l’impressione di tenere anche per le imprecisioni del Napoli in zona gol, ma Insigne, spostato in mezzo e sempre di punta più che di fascia, ha dato il via a molti pericoli rimasti incompiuti fino al momento del gol.

A centrocampo Pioli ha cambiato gli interpreti nel secondo tempo, ottenendo un contributo minimo da tutti, compreso Veretout nel ruolo, non ancora assimilato di regista, o quasi regista. In attacco tiri in porta pochi. Il tridente offensivo in realtà non esiste ancora perché Simeone è molto isolato, Chiesa è generoso nei rientri al punto da salvare un gol e Eysseric gioca da centrocampista anche meglio del previsto. O del temuto.

Simeone è isolato e Pjaca continua ad avere pochissimi minuti di gioco. È vero, la Fiorentina sventola con orgoglio la bandiera della squadra più giovane e per questo andrebbe attesa e incoraggiata, ma sul piano della personalità dovrà fare qualche passo in avanti anche contro gli avversari forti, soprattutto quando non sono spaventosi come il Napoli di ieri.

54
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Cippolippo
Ospite
Cippolippo

La cosa che proprio non accetto è l’atteggiamento rinunciatario di Pioli colpevole principale della sconfitta. Non osa , non da verve, non trasmette fiducia. È un ragionierino pissero che ha paura di perdere e la trasmette a tutti. È una persona deliziosa ma come allenatore scadente al massimo. Metti Chiesa Pjaca e Veretou in avanti a fare male, mediano Fernandes e Norgard e giocati la partita così hai perso e non ci hai nemmeno provato. Via via spero non ci di presenti mai più COSì caca sotto. Dagli fiducia e falli divertire. Osa Puoli osa

GENIO
Ospite
GENIO

PIOLI DEVE TRASMETTERE AI GIOVANI SEMPRE LA CONVINZIONE FINO AL 95 CHE POSSONO VINCERE OGNI PARTITA. FV

Grandeviola
Tifoso
Grandeviola

Forse serviva anche un altro modulo e un’altra formazione. Continuo a pensare che il 3.5.2 sia migliore per i giocatori che abbiamo. Trio difensivo fortissimo, con 5 a centrocampo avremmo soluzioni infinite ,e sopratutto avremmo due attaccanti che possono giocare come tali e non sfiancarsi in rientri assurdi.

Andrè The Giant
Ospite
Andrè The Giant

La sconfitta era ampiamente prevedibile. La squadra è composta da alcuni talenti che però sono in crescita e possono esprimere solo una parte di se, e da molti comprimari onesti, veri professionisti senza bassi e senza alti. Il tutto guidato da un mister onesto, preparato, ottima persona, ma che non porterà mai le sue squadre a risultati rocamboleschi e imprevisti: riesce ad ottenere dalla squadra esattamente il suo potenziale, non riesce a dare quella piccola spinta in più che fa diventare la somma superiore ai singoli addendi. La Fiorentina è questa, amiamola perchè ha un grande cuore, ma non aspettiamoci… Leggi altro »

Paolo-Carrara
Ospite
Paolo-Carrara

Senza toglier niente al risultato ho visto un martello Kulibaly gettare oltre le transenne il nostro
Simeone, senza intervento minimo dell’arbitro, anzi ne ri andava al napoletano abbronzato, che
ha continuato su quel metro per tutta la partita .Magari poi denuncerà lo stadio se al ritorno sarà
fischiato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Silvano I vaia
Ospite
Silvano I vaia

Al san paolo è mancata la qualità di squadra e giocatori che, essendo mediocri, difronte a squadre vere vengono sconfitti inesorabilmente (tranne rare accezioni)

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

perfettamente d’accordo. chi non accetta questa realtà dei fatti è leccavalle o non troppo lucido

guevara
Ospite
guevara

MALATI!!!

Pietrino
Ospite
Pietrino

Il mondo dei Trolls attivo contro pioli, una comunità piccina e per la maggior parte in malafede che dopo ogni partita trova qualsiasi cosa pur di far polemica. Che vita triste che avete.

Davide Baroncini
Ospite
Davide Baroncini

Caro Pietrino al di là della nostra vita – che co.unque non conosci- cosa trovi di positivo nel nostro allenatore, visto che è da un anno che abbiamo la possibilità di vedere come gioca la nostra squadra sotto la sua guida? Zero grinta, zero gioco, zero aspettative, zero capacità organizzative. Sempre steso a tappetino sulle scelte societarie. Esonerato da ogni società, incapace di una minima idea di calcio. Magari fossimo trolls.

Luca
Ospite
Luca

Conta mercoledì oggi è stato anche
Un buon turno come risultati
Se vinci mercoledì allora tutto bene

Alicanteviola1
Tifoso
Alicante viola

Giusto! Sono mancate grinta e voglia di vincere. . Se sia colpa di Pioli o dei giocatori non é dato sapere., Comunque Chiesa non puó spomparsi in difesa e Simeone (o altro attaccante) deve stare alto anche quando ci attaccano. I cambi comunque in parte discutibili.. L´arbitro un po´ orbo da un solo occhio. Nel complesso partita da non buttare.

Sklerici
Ospite
Sklerici

Va benissimo il catenaccio, solo che ci siamo dimenticati di fare il contropiede.. Per quanto riguarda Pioli: bravo a non cedere alle pressioni dei soliti commentatori superficiali che volevano far fuori Esseryc, e qualcono addirittura Dragowsky! Meno bravo a non capire che provare al rientro Veretout regista basso contro il Napoli era un inutile azzardo. E infine molto meno bravo, addirittura penoso, col cambio Gerson-Dabò che ha consegnato la gara nelle mani dei padroni di casa. Che tra l’altro fino a quel momento non erano certo sembrati irresistibili.. P.s.; se a napoli ti difendi e basta perdi sempre. P.p.s.: se… Leggi altro »

Articolo precedenteDragowski a Napoli archivia il passato e convince Pioli
Articolo successivoSconcerti: “Deluso e preoccupato dai tanti errori tecnici della Fiorentina”
CONDIVIDI