Fiorentina-Anderson, si tratta: ecco chi è il centrocampista dello United (VIDEO)

    0



    AndersonE’ la nuova idea viola per il centrocampo, pista che potrebbe concretizzarsi già domani. Anderson Luís de Abreu Oliveira, o più semplicemente Anderson, è un centrocampista centrale, classe ’88, del Manchester United. Tecnica, dinamismo, corsa e qualità, per un giocatore che nasce trequartista ma che può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo. Cresciuto calcisticamente nel Gremio, dove fa il suo esordio nel 2004, nella stagione successiva viene acquistato dal Porto per circa 5 milioni di euro. In Portogallo disputa 22 partite complessive con 3 gol. Nel luglio 2007, poi, ecco il passaggio allo United, fortemente voluto da Sir Alex Ferguson. Il trasferimento è di quelli record: oltre 31 milioni di euro. Anderson, dunque, passa in Inghilterra all’età di 19 anni, collezionando 38 presenze totali già nella prima stagione Oltremanica. Pochi problemi di ambientamento per un giocatore che si integra subito negli schemi di Ferguson, che lo schiera spesso titolare nel centrocampo a fianco dei vari Giggs, Hargreaves, Carrick e Scholes. In totale, a Manchester, sono 179 le presenze per il brasiliano, con 9 gol totali.

    Quest’anno, sotto la guida di Moyes, poco spazio però per Anderson, partito titolare solo due volte in campionato a fronte di otto presenze totali. Da qui la sua volontà di cambiare aria, così come quella del tecnico dei Red Devils di ‘disfarsi’ di un esubero della rosa. In nazionale verdeoro 8 presenze totali, l’ultima risale al 2008.

    Il palmares personale è di tutto rispetto: 4 Premier League vinte, 2 campionati portoghesi, 1 coppa di Portogallo, 1 supercoppa di Portogallo, 5 Community Shield, 2 Coppe di Lega inglesi, 1 Champions League, 1 Coppa del Mondo per club, 1 Coppa America con il Brasile, 1 medaglia di bronzo alle Olimpiadi nel 2008, oltre al Pallone d’oro per i Mondiali U17 del 2005 ed il Golden Boy nel 2008.

    Dal punto di vista fisico, qualche problema al ginocchio fin dalla giovane età. Nel 2010 arriva un pesante infortunio al legamento crociato: Anderson sta fuori da febbraio a fine agosto. Nel 2011, poi, altri due problemi al ginocchio lo tengono fuori 8 mesi complessivi. Adesso, il ragazzo sta bene fisicamente, anche se sul campo non sta avendo la continuità sperata sotto la guida di Moyes. Per rilanciarsi, la destinazione viola potrebbe essere l’ideale: un giocatore, ricordiamo classe ’88, ancora nel pieno della propria carriera.

    Ecco qualche video con le giocate di Anderson: