Fiorentina Borussia, in tribuna Saponara, Salcedo e Satalino

8



Sono tre i giocatori viola che vanno in tribuna, questa sera contro il Borussia Monchengladbach. Si tratta di Carlos Salcedo, Riccardo Saponara e Giacomo Satalino. Come noto, in Europa League lista della panchina più corta (soli 7 giocatori) rispetto al campionato. Quindi questi tre giocatori, rispetto ai 21 convocati di Sousa, non saranno neanche in panchina.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
lual
Ospite
Member

Saponara doveva giocare!!!

luca
Ospite
Member

secondo me non occorre più aspettare giugno…

Mauro
Ospite
Member

Perchè intristire Saponara quando abbiamo Borja che va a due all’ora e Ilici che manco so trovare parole per descriverlo….vi prego spiegatemi il perchè…io non comprendo questo autolesionismo

Zeba
Ospite
Member

Secondo me non conosci il calcio, tutto qui. Borja fa cento km a partita, ovvio che perda qualche pallone…facile criticare quando non si conosce la materia

Claudiopiombino
Tifoso
Member

ma Salcedo nn aveva giocato una grande partita,ha annientato suso quindi lo mando in tribuna…..un po’ come dire ilicic è una mia sconfitta e poi il giorno dopo lo tieni 80 min in campo a fare nulla…….mha misteri del sousa pensiero ( e saponara è buono a milano ma si deve essere stancato troppo in dieci minuti…. ) FV

Allenatoreviola
Ospite
Member

Quella di Saponara in Tribuna proprio non la capisco. Non vedo l’ora di arrivare a fine stagione e dare un grosso “addio” a Suosa.

Viola 1951
Ospite
Member

Io vedo le altre squadre che comprano un giocatore il sabato e la domenica gioca.
Noi compriamo un giocatore il sabato e gioca la domenica…..dell’anno dopo..Qualcuno sa dirmi il perché ?

Renzo
Ospite
Member

Su codesta questione posso ricordarti la querelle tra Sarri e DeLa in cui il secondo accusa il mister di non far giocare ne Rog ne Pavoletti…

wpDiscuz
Articolo precedenteFormazioni ufficiali: niente sorprese, Sanchez titolare in difesa
Articolo successivoMaspero: “Toro e Viola, tifoserie passionali. Sousa dà un’identità, Miha più grintoso”
CONDIVIDI