Fiorentina-Borussia Mönchengladbach, Sousa riparte dalla difesa a quattro

di Gianni Ceccarelli - Qs La Nazione

14



Ripartire dal secondo tempo del Borussia-Park, da quella fase difensiva, fare almeno un gol e conquistare la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League. Alla vigilia della gara contro i tedeschi del Borussia Mönchengladbach mister Paulo Sousa è stato chiaro per come affrontare, superare la formazione di mister Dieter Hecking e proseguire il proprio cammino in Europa League.

Sousa cambierà qualcosa tatticamente, per non ripetere il negativo primo tempo di giovedì scorso dove Herrmann e compagni crearono alla Fiorentina non pochi problemi, ma probabilmente anche qualcosa nella formazione iniziale. In Germania con la difesa a tre, soprattutto dalla parte di Sanchez, la squadra viola ha sofferto molto. Ecco, quindi, che Sousa tornerebbe alla difesa a quattro. L’altro dubbio di formazione riguarda la condizione fisica di alcuni giocatori, in primis Sanchez e Borja Valero. Entrambi, nelle ultime gare, sono apparsi affaticati.

Il tecnico portoghese a grandi linee ha deciso l’undici iniziale che questa sera scenderà in campo per affrontare il Borussia Mönchengladbach, anche se la decisione finale arriverà solo dopo il risveglio muscolare di questa mattina. Con in porta Tatarusanu, in difesa a destra probabile ballottaggio tra Sanchez e Tomovic. Al centro la coppia Gonzalo Rodriguez e Astori, mentre sulla sinistra l’unica cosa certa è l’indisponibilità, per infortunio, di Milic. La scelta scontata sarebbe quella di Maxi Olivera, ma a Sousa la novità di Salcedo sulla sinistra è piaciuta molto e quinti attenzione alla possibile conferma dopo la gara contro il Milan.

Sulla linea mediana nulla dovrebbe cambiare con Vecino (che salterà il Torino per squalifica), Badelj e Borja Valero. C’è però l’alternativa Cristoforo. In questo caso potrebbe ricoprire il ruolo dello spagnolo. Sousa potrebbe giocarsi anche la soluzione Sanchez, ma ormai per il tecnico dei viola è da considerarsi più un difensore che un centrocampista. Sulla trequarti, invece, ritorna la coppia formata da Chiesa (che al Borussia-Park era assente per squalifica) e Bernardeschi, mentre in attacco Kalinic sarà il punto di riferimento.

Una gara importante, fondamentale, decisiva per la stagione della Fiorentina. Una vittoria permetterebbe di andare avanti in Europa League iniziando a pensare in grande, in caso contrario il rischio sarebbe quello di una stagione, visto anche il campionato, forse già chiusa a febbraio.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Sciabolino
Ospite
Member

Ma pensare in grande di che se con molta fortuna tu passi il turno oggi e trovi la Roma o Il
Mancester, lo Shalke e anche altre te schizzi fuori immediatamente altro che pensare in grande

Gigliocaldo
Ospite
Member

arrivare secondi non serve a nulla e per vincere bisogna batterle tutte prima o poi quindi chi c’è c’è va bene uguale e FV

Borussia1900
Ospite
Member

La felicità a Borussia era la squadra peggiore. Oggi deve hr ueigen quello che si può.

enzo di rimini
Ospite
Member

S A N C H E Z A C E N T R O C A M P O C O M E D I C E PAOLO E ALTRI COME E’ EVIDENTE A CHI DI CALCIO NE MASTICA UN PO’: LASCIARE FUORI UNO FRA VECINO O BADELJ.

Uccio
Ospite
Member

ma è tanto difficile giocare con Sanchez mediano in fase d’attacco e che poi scenda tra gonzalo e astori in fase difensiva lasciando badelj e vecino davanti alla difesa?
un po come faceva de rossi nella roma ? invece di inventare cazzate a ripetizione?

AngeViola
Ospite
Member

Sto allenatore penoso cambia modulo ogni giornata…come pretende che la squadra renda….poi ancora giocatori fuori ruolo salcedo terzino sx è piaciuto solo a lui evidentemente dato che suso lo ha saltato sempre, salcedo a me piace ma deve giocare a destra quello schifo di maxi a sx piantato li senza mai superare la meta campo in sola copertura…ma per sousa cosi è troppo facile allora meglio buttare a caso in campo i giocatori….

MARCO, MILANO
Ospite
Member

433 – Tomovic (o Salcedo), Gonzalo, Astori, Oliveira – Vecino, Borja, Badelj – Chiesa, Kalinic, Berna. Con Sanchez possibile variante a centrocampo se serve piu’ interdizione; non lo rischjierei in difesa, visto anche i problemi che ha avuto coi crucchi all’andata.

Marco77
Ospite
Member

Leva Badelj o Borja e mettici Sanchez e anche per me ci siamo

ospite
Ospite
Member

sono d’accordo con Marco77, anzi, mi spingo più in là: Sanchez al posto di Badelj e Saponara al posto di Borja

VecchioFrank
Ospite
Member
Mi sono riguardato le azioni dell’andata: nelle 4 occasioni da gol che il Borussia ha avuto, ho guardato la posizione di Sanchez. Nella prima, la difesa è schierata, ma come terzino dovrebbe occuparsi dei due tedeschi liberissimi alle sue spalle, uno dei quali darà il via all’azione; nella seconda, è in posizione curiosamente centrale, e viene saltato dal passaggio che smarca l’ala sinistra solissima, che poi crossa, costringendo Oliveira a intervenire come sappiamo; nella terza sale a centrocampo a saltare sul rinvio del loro portiere, ma non prende palla, e sul contropiede velocissimo arranca visibilmente; nella quarta, è in vantaggio di posizione sull’attaccante, che tuttavia lo finta e lo brucia sullo scatto, ma per fortuna colpirà il palo. Lo so che Tomovic è caduto in disgrazia, ma almeno è un difensore vero, e fa i movimenti del terzino, e di certo non è peggio del Sanchez visto all’andata. Un pensierino… Leggi altro »
giuliano
Ospite
Member
caro vecchio frank mi trovo molto daccordo con la tua analisi, inoltre vorrei aggiungere che personalmente, e l’ho scritto anche ieri in un messaggio, considero sanchez un buon centrocampista, un centrocampista che se pur non velocissimo, tuttavia nell’interdizione del gioco avversario è abbastanza bravo. poi è chiaro le scelte le fa mister sousa, che capisce di calcio molto di più rispetto a tutti noi, tuttavia personalmente utilizzerei sanchez nel suo vero ruolo naturale. e tornando a stasera io schiererei tomovic in difesa, perchè del buon nenad si ricordano spesso soltanto le gare in cui ha deluso, ma in realtà personalmente mi ricordo anche le gare dove ha fatto molto bene, inoltre come hai sottolineato giustamente tu lui è un vero difensore e fa i movimenti del vero difensore, non è un adattato ad un ruolo non suo come nel caso del colombiano. concludo dicendo che sono molto preoccupato a sinistra,… Leggi altro »
giuliano
Ospite
Member
la partita di questa sera è a mio avviso fondamentale non soltanto per il passaggio agli ottavi di el, ma è una gara che può dare un senso compiuto anche per il proseguimento della stagione viola. vincere significa ancora pensare in grande,anche se da qui alla finale la strada è ancora lunghissima e obiettivamente ci sono sulla carta formazioni con rose superiori alla nostra, ma tuttavia ripeto passare il turno ci permetterebbe ancora di credere ad una stagione si travagliata, ma ancora con un obiettivo importante da centrare. ripeto arrivare in finale sulla carta è molto complicato, ma non impossibile, mi ricordo nel 90, quando la fiorentina prima di bruno giorgi e poi di ciccio graziani, contro ogni pronostico centrò l’obiettivo di andare in finale. per carità allora in rosa c’era superman roberto baggio, ma ora c’è bernardeschi, che ancora non è ai livelli di roby, ma comunque è un… Leggi altro »
Braccio
Ospite
Member

Fondamentale sì , ma non carichiamo troppo i ragazzi di tensioni , che per esperienza personale non servono e sono controproducenti ; 1) andiamo allo stadio. 2) cantare.
Noi non siamo in campo , ma bisogna vincere la partita dei cori contro i tedeschi , i quali non saranno in pochi. SFV

pratociri
Ospite
Member

Sousa purtroppo deve arrangiarsi con gli uomini che ha. Terzino destro Sanchez o Tomovic, a sinistra Salcedo o Maxi Oliveira eppoi Cristoforo…che tristezza!
Se riesce a passare il turno é un fenomeno.

wpDiscuz
Articolo precedenteCannavaro e il Tianjin Quanjan: dopo il no di Kalinic provano a tentare Bacca
Articolo successivoPaulo Sousa e l’appello ai tifosi viola: “Valgono il 30% in più, non facciamo calcoli”
CONDIVIDI