Fiorentina, contro la Roma un esame di maturità da superare per puntare all’Europa

di Angelo Giorgetti - Qs-La Nazione

1



Due squadre con gli stessi punti ma con ambizioni diverse. In campionato i viola ancora non hanno vinto contro una ‘grande’, serve cambiare passo

Come riporta il Qs-La Nazione, stessi punti e ambizioni diverse, magari stasera sarà più chiaro quale mestiere voglia fare da grande la Fiorentina e in che parte della classifica intenda comprare casa.

Per ora vita in affitto in un condominio con parecchie squadre, addirittura dieci in tre punti, sai che fila per prendere l’ascensore, mentre la Roma punta la qualificazione Champions e Di Francesco sa che questo è l’obiettivo minimo per conservare il posto.

Logico per una squadra che negli ultimi 5 anni ha viaggiato fra il secondo e il terzo posto. Partita dunque decisiva per entrambe, visto che siamo all’undicesima giornata, non c’è più molto tempo e quest’anno non può diventare sabbatico per nessuna delle due squadre.

La Fiorentina ha vinto solo una delle ultime 5 partite (contro l’Atalanta in casa), la Roma arriva dal ko all’Olimpico con la Spal e dal pareggio bunkerizzato strappato a Napoli.
Quella di oggi è dunque una partita-bivio per la Fiorentina, che per la prima volta riceve una «big» al Franchi dopo aver perso in trasferta a Napoli e a San Siro contro l’Inter.

Manca un colpo che possa indirizzare la stagione viola verso obiettivi e gratificazioni diverse, quella di oggi è dunque un’opportunità da sfruttare.