Fiorentina e il problema del gol: adesso tocca a Corvino trovare la soluzione

di Alessandro Rialti - Corriere dello Sport Stadio

61



Tanto possesso palla per i viola, ma sotto porta sbagliano tutti. Al mercato di gennaio serve trovare le giuste alternative

Adesso la cosa sta diventando da Guinness dei primati: la Fiorentina e il gol rischiano di diventare due rette che non si incontrano quasi mai. La vicenda non solo è ricorrente ma sta diventando fastidiosa (per i tifosi viola) e quasi incredibile per gli osservatori neutrali.

La Fiorentina, come sottolinea l’edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio, non segna neppure se potesse giocare con le mani. Contro la formazione dell’ex mai dimenticato Prandelli, la squadra di Pioli ha collezionato la bellezza di cinque occasioni da gol nitidissime a fronte di ben oltre dieci conclusioni. Non solo. Nel contempo ha colpito la bellezza di due pali, ma non di quelli appena scheggiati, fortuiti, occasionali, bensì alla conclusione di azione limpide, indiscutibili.

SBAGLIANO TUTTI. Da tempo si parla, giustamente, della crisi del gol per Giovanni Simeone, uno che negli anni precedenti è sempre arrivato, a fine stagione, ampiamente a doppia cifra. Ora no, ha segnato nel girone di andata solo 4 gol, ha ottenuto un calcio di rigore e due assist vincenti. Pochissimo per un giocatore come lui. Che non è, e forse non sarà mai, bomber purissimo, ma attaccante di razza sì.

E Chiesa, l’eterno migliore? Idem. Magari Federico lotta anche di più, crea sicuramente di più, vince dribbling come pochissimi, è nelle posizioni di testa alla classifica, aiuta la squadra, la trascina in avanti, ma pure lui gol… pochi, pochissimi.

Pjaca è inconsistente e ha segnato un solo gol. Meglio Mirallas che ha giocato meno ma ha segnato una doppietta e, manco a dirlo, ieri ha colpito pure un palo.

OCCORRE QUALCOSA. Tutto questo è evidentissimo: la Fiorentina ha sicuramente meno di quanto non abbia fin qui costruito, ma ecco che arriva il mercato di gennaio. Corvino nega ma qualcosa i viola pensano di fare. Ieri lo ha confessato lo stesso Antognoni, a Genova, ammettendo che qualche gol andrà cercato.

I nomi restano i soliti: da Muriel (confermato anche dalla Spagna nonostante le distanze economiche), a Sansone (anche se il Bologna è in testa), passando per Gabbiadini e Dominik Nagy, classe ’93 ungherese di proprietà del Legia Varsavia. Più una possibile sorpresa di Corvino.

61
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Xan
Ospite
Xan

Corvino ………. …ci piazzerà qualche ex bollito della A o qualche fenomeno sudamericano in prestito con diritto di riscatto a 40MLN…stile kerrison o Toledo!

Ho visto lo scudo 69
Ospite
Ho visto lo scudo 69

Corvinooo😂😂😂😂😂ci pensa l omo nero dopo aver sentito ramadami su chi può costare meno o niente……..corvino…dai nn scherzate. A parte mangiare e ingrassare nn fa altro. Almeno facesse un corso di italiano.

CHETRISTEZZA
Ospite
CHETRISTEZZA

non parla neanche l’italiano,figurati se risolve un problema….

il bello e’ che per anni e’ stato santificato e pontificato da una miriade di babbei leccavalliani……

che fine hanno fatto?

Aldo
Ospite
Aldo

Lui è bravo più a ingarbugliare che a trovare le soluzioni. Con un avversario alla nostra portata per la coppa Italia, alla ripresa degli allenamenti dovrebbe esserci un nuovo attaccante. Buttare all’aria la possibilità concreta di passare il turno per risparmiare qualcosa sull’ingaggio o sul prestito, sarebbe l’ulteriore conferma che ormai il buon corvo ha fatto il suo tempo a Firenze.

F.R.
Ospite
F.R.

Dire a Corvino: “Pensaci tu” è come dire al lupo: “Fai la guardia alle mie pecore”
La sorpresa? Comprerà dei palloni più grandi…. no, i portieri sarebbero avvantaggiati. Allora porte più grandi per tutti. Nuova misura: 27 di larghezza x 8 di altezza.

deno
Ospite
deno

…il calcio è gioco di squadra il gol si fa in 11…

Fantasma
Tifoso
Fantasma

…siamo in una botte di ferro: gennaio 2017, vende Zarate e compra Saponara rotto; gennaio 2018, vende Babacar e prende in prestito Falcinelli…per non parlare del gennaio 2012: vende Gilardino, prende in prestito amauri…

Veleno
Ospite
Veleno

“Non puoi risolvere un problema con lo stesso tipo di pensiero che hai usato per crearlo” Albert Einstein

Lucaroma
Member
Lucaroma

Sembra ieri che avevi 50nni miliardario e pieni di speranze sono 15 anni che ci prendi per il culo
A questo pinto portati la squadretta a fare le scarpine da fighetti forse fai piu cassa
Um ex cliente!

Lucaroma
Member
Lucaroma

Ahahahahahahahahahahagahahahahahah

Articolo precedenteNorgaard in cabina di regia libera Veretout per la fase offensiva
Articolo successivoGenoa-Fiorentina, le immagini dei tifosi viola nella FOTOGALLERY di FI.IT
CONDIVIDI