Fiorentina e il sabato dell’ultima chance

Di Leonardo Bardazzi - Corriere Fiorentino

8



Come riporta il Corriere Fiorentina, gol, ribaltoni, colpi di scena. Contro le migliori squadre del campionato quest’anno è successo di tutto, la Fiorentina ha subito scoppole sonore ma anche preso scalpi illustrissimi. A Napoli, contro un attacco atomico (86 gol solo in campionato), i viola proveranno a capovolgere l’ennesimo pronostico.

Roma, Juventus, Inter e Lazio. Eccole (in rigoroso ordine cronologico) le vittime più celebri e celebrate della squadra di Sousa. E se contro i giallorossi il gol di Badelj arrivò grazie a un bel po’ di fortuna, il resto delle vittorie è stato conquistato attraverso gioco, aggressività, voglia di provarci senza paura. Armi che Bernardeschi e compagni dovranno assolutamente mettere in campo anche al San Paolo. In stagione a proposito sono già 16 (4 vittorie e 4 pareggi, due dei quali con la sorpresa Atalanta) i punti conquistati con le prime otto della classifica: un ottimo bottino che sarebbe potuto essere ancora più abbondante se il rigore di Ilicic contro il Milan al Franchi fosse finito in porta (0-0 il finale) e se Salcedo fosse riuscito a frenare la sua impulsività contro Mertens all’andata.

Sì, perché proprio la partita pre natalizia contro il Napoli di Sarri fu una specie di capolavoro viola. Un grandissimo Berna (doppietta), il gol di Zarate, il Franchi in festa. Per vincere non bastò (finì 3-3), ma di sicuro per la Fiorentina fu una botta di autostima non indifferente.

Trionfi e tonfi, dicevamo. Perché i viola contro le big hanno anche rimediato anche brutte (a volte pessime) figure a Roma e Milano. In trasferta infatti contro le grandi il bilancio è presto fatto: sconfitte contro Juve, Inter, Roma, Lazio e Milan, pareggio a Bergamo con l’Atalanta. Un punto in sei partite, non il massimo per sperare nell’impresa a casa Sarri. L’ultima grande sfida dell’anno però andrà presa di petto. Senza far calcoli, un po’ come la prima spensierata Fiorentina di Sousa fece l’anno scorso (gran gol di Kalinic e sfortunata sconfitta finale per 2-1) e come, in parte, ha provato a fare anche in coppa Italia, quando baby Chiesa (ieri premiato miglior Under 25 viola dal Pentasport di Radio Bruno ) sfiorò più di una volta il colpaccio contro Reina.

La cornice di pubblico sarà magnifica, le previsioni parlando di oltre 45 mila spettatori presenti: un pienone che di certo non farà mancare le motivazioni ai viola. Avversario super e bolgia sugli spalti, un binomio da brividi sulla strada per l’Europa. Ma che visto il ruolino di marcia contro le piccole, potrebbe dimostrarsi meno minaccioso del previsto. I tifosi azzurri comunque stanno facendo a gara per acquistare i biglietti: l’ultima in casa del Napoli show di Sarri infatti merita di essere festeggiata, anche perché Mertens e compagni sono ancora in piena corsa per il secondo posto in classifica che vale l’accesso diretto ai prossimi gironi di Champions.

Sousa se la giocherà senza Borja Valero e Astori squalificati e probabilmente anche senza Badelj, pure ieri rimasto lontano dal lavoro di gruppo. Un’idea potrebbe essere schierare Babacar e Kalinic dall’inizio, ma come sempre il portoghese terrà le sue idee ben segrete fino alla fine. Rispetto alla trasferta di Reggio Emilia, non ci sarà ritiro anticipato. La squadra partirà venerdì in treno, solo ventiquattro ore prima del fischio iniziale. Niente ritiro anticipato dunque. Ma prima dell’ultima partita dell’anno sarebbe stato quasi inutile. Partite del genere, almeno dal punto di vista degli stimoli, si preparano da sole.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Marione
Ospite
Marione

ultime 15 partite tra noi e il Napoli:

8 vittorie Napoli
6 pareggi
1 vittorie Fiorentina

siamo decisamente favoriti (abbiamo preso la purga giusta),
Ma, come dice mitt a cassan, la colpa è di Sousa, non delle 42 categorie di differenza, tifosi ridicoli.
Mettete pollice verso, vedovelle intristite

stini
Ospite
stini

Finalmente siamo alla fine almeno la smetteremo con le ultime “scianse” . Il treno è passato tante volte ma eravamo sempre sul binario sbagliato.
Alla prossima

gianni
Ospite
gianni

Vorrei sapere come fate a pensare che possiamo portare via punti da Napoli ?non riesco proprio a capirlo ,L’Europa oramai possiamo solo sognarla non c’è posto x noi figuriamoci se il berlusca permetterà alla federazione che il milan sia fuori, roba da matti.

Gino
Ospite
Gino

Chi non mette mi piace qui.. è gobbo 🙂

Themauviola
Ospite
Themauviola

“…come sempre il portoghese terrà le sue idee ben segrete fino alla fine…”

eh certo, non sa nemmeno lui quali sono…

mitt a cassan
Ospite
mitt a cassan

se si perde a napoli lè per colpa di sousa e nn perchè ci sono 42 categorie di differenza

RAFFAELE
Ospite
RAFFAELE

FORZA RAGAZZI SONO RAFFAELE TIFOSISSIMO NAPOLI, DOVREMMO ALLEARCI CONTRO I GOBBI DA FIRENZE A MAZARA DEL VALLO

Sfiammanapoli
Ospite
Sfiammanapoli

Se vai a Napoli ,al seguito dei viola, ricordati di, andarci con lo Swatch

Articolo precedenteQuestione di sacrifici
Articolo successivoStasera Lotito può aumentare il gap di trofei con i DV. Sabato c’è DeLa, contro cui il sogno titolo svanì
CONDIVIDI