Fiorentina e l’allenatore che non c’è. Futuro Bernardeschi, è sempre più un caso. Mercato e investimenti, la Juve insegna: 307 milioni dalla Champions

155



In cerca di un allenatore, in cerca di un futuro. Mentre la squadra sta preparando la sfida di sabato contro l’Inter, per qualcuno una partita che può tenere ancora vive le speranze di Europa, la Fiorentina sta cercando il sostituto di Paulo Sousa.

Un giorno Di Francesco è vicino, il giorno dopo è invece Pioli. Poi Maran, Semplici, Rastelli, Mazzarri, per finire con Spalletti e Sarri.

Probabilmente alcuni di questi allenatori farebbero carte false pur di allenare la Fiorentina, ma molti di loro sono frenati dalle ‘prospettive’ che possono essere garantite.

Ecco perché Di Francesco potrebbe valutare un nuovo progetto con il Sassuolo, Mazzarri rimanere in Inghilterra, Spalletti forse andare all’Inter e Sarri rimanere al Napoli oppure decidere di andare ad allenare all’esterno.

Da mesi i dirigenti viola, Pantaleo Corvino, hanno sottolineato che questa squadra è arrivata a fine corsa, che è finito un ciclo. E che in vista del prossimo anno molte cose, molti giocatori, sarebbero cambiati. Ma mentre ancora non si sa chi sarà il nuovo allenatore si punti al riscatto di Cristian Tello e quello di Salcedo, tanto per fare due nomi. Giocatori, inutile nasconderlo, che non hanno impressionato e lasciato un bel ricordo nella tifoseria viola. E non solo. E questo non fa ben sperare i tifosi viola.

A tutto questo, poi, c’è da aggiungere che il budget che Corvino potrà avere da investire sul mercato dovrà arrivare dalle cessioni. Con un’aggiunta: non è che tutto quanto sarà ricavato dalle cessioni (al momento la lista prevede Ilicic, Badelj, Tatarusanu, forse Kalinic, forse Bernardeschi, forse Babacar) sarà totalmente messo a disposizione per il mercato. Solo una parte, come capitato nelle ultime sessioni di mercato.

Resta tutto da decidere il futuro di Federico Bernardeschi. L’offerta della società viola di 2.500.000 a stagione resta sul tavolo. Il giocatore ha preso tempo, vorrebbe rimanere ma il suo agente lavora da tempo per portarlo via da Firenze. E quando le cose vanno così prima o poi le incomprensioni nascono e alla fine si scegli di andare a giocare altrove. L’offerta viola è importante, di quelle che molti giocatori non rifiuterebbero, ma Bernardeschi è destinato a lasciare Firenze prima o poi (si torna alla questione delle prospettive e delle ambizioni) e allora a chi converrebbe che alla fine il numero 10 viola resti a Firenze per solo un’altra stagione. Perché, così sarebbe.

Infine, per crescere, per aumentare il fatturato non serve solo scommettere su giovani di prospettiva o provare a rilanciare giocatori, serve tornare in Champions League. Non lo diciamo noi ma gli stessi club che vi partecipano. Per fare questo serve investire, investire in maniera importante e produttiva. Solo in questa maniera la squadra potrà tornare in Champions League e la società veder fruttare i propri investimenti, col rientro di capitali. Un esempio? La Juventus che a Barcellona si è qualificata alle semifinali di Champions e nelle casse dei bianconeri sono già entrati oltre 115 milioni di euro (market pool per € 57,5 milioni, partecipazione al group stage per € 12,7 milioni, premi partita per 7 milioni, accesso agli ottavi per 6 milioni, bonus per accesso ai quarti per € 6,5 milioni e bonus per semifinale € 7,5 milioni. Andranno sommati anche gli incassi delle sei partite casalinghe fin qui disputate (€ 17.079.089) ed € 1 milione quale bonus previsto dal main sponsor Jeep per l’accesso ai quarti di finale). Nelle ultime tre edizioni della Champions League, la Juventus ha incassato, tra market pool, premi e ricavi da botteghino un totale di oltre € 307 milioni.

In sostanza se investi, nella giusta maniera, portando buoni e ottimi giocatori, i risultati sportivi ed economici arriveranno, altrimenti il futuro non potrà essere ambizioso e competitivo.

Infine, davanti a iniziative come quella “Tifo Pulito”, bisogna fare i complimenti alla Fiorentina per l’iniziativa, mirata ad aiutare chi ha bisogno, chi è senza lavoro. L’accordo con Vorwerk Folletto e Comune di Firenze è da sottolineare bene per la bontà e la finalità del progetto: “È in programma per il 9 maggio il primo appuntamento con “In Folletto” la giornata formativa per offrire l’opportunità di un impiego a coloro che desiderano rientrare nel mondo del lavoro. Folletto, sempre sensibile alle problematiche sociali, apre, infatti, le porte della propria scuola di formazione per venditori a coloro che si sono rivolti all’assessorato, ai centri per l’impiego o ai servizi sociali per far fronte alle proprie difficoltà. Grazie alla sinergia con l’amministrazione comunale alcuni posti di venditore potranno così essere coperti proprio da chi ha più bisogno di trovare una nuova dimensione lavorativa e di integrarsi nella società civile”. 

155
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Patricia
Ospite
Patricia

Ciao signora e signore, Tu sei speciale e hai bisogno di soldi. Hai avuto progetti e si dimentica di investimento. deve essere sviluppato finanziariamente il vostro business. Tu sei politico e sete di finanziamento. La nostra legittima ambizione è quella di investire nel vostro vari settore Affari e di intervenire nella crisi economica di alcuni affari e nei paesi che sono politicamente stabile e le cui leggi e regolamenti per proteggere e garantire i Gli investitori stranieri, è per tutte queste ragioni che abbiamo solo rispettosamente chiedere il vostro franco e sincero la collaborazione in tutti i settori le attività… Leggi altro »

vecchio criticone
Ospite
vecchio criticone

articolo insensato.
Non lo sapete che andare in CL è pericoloso perché richiede di aumentare il monte ingaggi?
Ve lo ricordate o ve lo devo far ripetere dal Ragioniere?
Immagino che vi abbia già telefonato redarguendovi

pippo
Ospite
pippo

Ma mettetevi nei panni di BERNA ; allora società mi fate una scuadra competitiva vero ???
SI COME NO risponde la società , come quella data a PAULO SOUSA , aaaaa ho capito ci penso bene non rinnovo e vi SALUTO , questo è quello che è successo . e gni gni $$$$$$$$$$$

VIOLASOUL
Ospite
VIOLASOUL

La legge del calcio è semplice e sempre la stessa: 1- investi nei giocatori giusti e di sicuro affidamento; 2-in tal modo accedi alla Champions; 3- coi soldi della Champions mantieni alta la qualità della squadra e puoi fare sempre un mercato vantaggioso rispetto alle altre.
Guardate le squadre più forti in EU, sono sempre le solite o quasi.

Biobba2015
Ospite
Biobba2015

Bel paragone: la Juventus ha fior di dirigenti mica delle T.D.C. come i Della Valle!

ferdi scandicci
Ospite
ferdi scandicci

Ha insegnato anche l’inter diMoratti.

Checco 54
Ospite
Checco 54

… solo per terminare … Tralascio poi il discorso delle polemiche fatte volutamente per aumentare audience e click, perché nonostante Lei non le voglia commentare, sono palesi e sotto gli occhi di tutti.

principe
Ospite
principe

Dai DV non si spreme nulla e quindi incazzarsi ormai non si ha più forza.Di loro si ricorderà sempre la storia calcistica di Firenze come di periodo infinito nefasto.Peggio di loro ci sono solo i leccavalle.Ecco questi servi sono inaccettabili

michele
Ospite
michele

Vada a letto principe, e si faccia rimboccare le coperte che sennò mi casca nel sonno

Vittoriosullabalaustra
Ospite
Vittoriosullabalaustra

vero. LA VERA POVERTA DI FIRENZE SONO COLORO CHE APPOGGIANO I DELLEBELLE

Checco 54
Ospite
Checco 54

Egr. sig. Ceccarelli la ringrazio, per avermi voluto rispondere, non pensavo di meritare la sua attenzione ,Quello che volevo dire e confermo è che analizzando i numeri, e soprattutto sparando titoli a nove colonne si illude la gente che una possibile partecipazione alla CL possa portare nelle casse di una società 300 milioni euro, e oggi a Firenze abbiamo bisogno di tutto tranne che illudere la gente. In realtà la Juve avendo fatto la finale anno scorso ha incassato ca. 113 milioni di euro di cui quasi il 50% sono relativi al Market Pool, dove la juve avendo vinto lo… Leggi altro »

Ruipersempre
Ospite
Ruipersempre

Cazzate…Solo l’ingresso ai gironi vale 40 milioni…Qualsiasi posizione abbia raggiunto in campionato…Priam,seconda o terza non cambia un cazzo…E anche chi si qualifica vincendo l’Europa League prende 40 milioni…

marco
Ospite
marco

azz..
la giuve prende in anno, quanto serve a noi per fare lo stadio!
dellavalle svegliaaaaaa!

Articolo precedenteSaponara: “Contro l’Inter una sfida decisiva per l’Europa”
Articolo successivoGalbiati: “Pioli allenatore giusto per Firenze. Gonzalo? Se parte prenderei Tonelli”
CONDIVIDI