Fiorentina, formazione che vince non si cambia

di Angelo Giorgetti - Qs-La Nazione

2



Contro l’Udinese l’allenatore Pioli è orientato a schierare la stessa formazione vittoriosa sette giorni fa. Pjaca dovrebbe trovare maggior spazio nella ripresa

Come riporta il Qs-La Nazione, il 6-1 contro il Chievo ha riempito il serbatoio di energie anche nella testa, Pioli ha (quasi) recuperato Pjaca ma pensa di partire con la stessa formazione che ha vendemmiato sei gol domenica scorsa: scelte semplici a centrocampo, considerata l’assenza di Veretout per squalifica, i problemi semmai cominceranno da Napoli in poi, quando uno fra Benassi, Edimilson e Gerson dovrà lasciare il posto posto al francese super titolare.

Quest’anno la concorrenza è alta anche in attacco, sebbene come detto Pjaca sembri avviato stasera a partire dalla panchina: più equilibrio garantisce Eysseric, anche se in prospettiva il 4-3-3 viola avrà il croato nel tridente insieme a Chiesa e Simeone. Mirallas è un altra alternativa che potrà fare parecchio comodo.

Difesa confermata con Milenkovic, Vitor Hugo, Pezzella e Biraghi, più Lafont «regista bassissimo» in porta, considerato il suo contributo anche in fase di disimpegno.

2
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
lucio
Ospite
lucio

Un appello al gruppo 1926,,,,NON CI ROMPETE LE PALLE!

Franci9000
Ospite
Franci9000

Certo che avrei parecchia curiosità nel vedere giocare Montiel…qst l’è bono x davvero….a volte la fortuna aiuta gli audaci….

Articolo precedenteUdinese, a Firenze arriva una squadra ambiziosa che vuol fare bottino pieno
Articolo successivoQuotidiani a confronto: la formazione viola chi l’azzecca?
CONDIVIDI