Fiorentina-Genoa, l’Alfabeto Viola: Stasera al Franchi è vietato fallire

    0



    Alfabeto ViolaFiorentina-Genoa, posticipo della 21° giornata di Serie A, si affronteranno stasera alle 20:45 al Franchi. Questo l’alfabeto viola della sfida:

    A come ANTOGNONI RISCHIO’ LA VITA  22 novembre 1981, 55° minuto. Antognoni anticipa di testa l’uscita del portiere del Genoa Martina, che lo colpisce alla tempia. Per alcuni interminabili secondi, il cuore di Antognoni smise di battere. Ennio ‘Pallino’ Raveggi, storico massaggiatore della Fiorentina insieme al professor Gatto, medico del Genoa, riuscirono a rianimarlo. Antognoni fu costretto a rimanere fuori dai campi per diversi mesi, ma soprattutto rischiò la vita. 

    B come BRAVO PREZIOSI, CI PROVA SEMPRE.. Da anni il buon Preziosi si fionda sempre su ogni possibile obiettivo viola. Lo ha fatto con Bovo a suo tempo, con Crespo, giocatori che erano già praticamente della Fiorentina, e adesso lo ha rifatto anche con Burdisso. Il difensore della Roma era un nome caldo per la Fiorntina, bam, arriva Preziosi e lo soffia ai viola..L’anno scorso Pradè gli rifilò Olivera, Vargas e Cassani, e se due su tre, mannaggia, non gli ha voluti riscattare, sul peruviano, per fortuna non ci ha visto lungo neanche a sto giro.

    C come CROSS DI PASQUAL PER MATRI… Non è un caso se in settimana col Siena Pasqual abbia giocato malino, mentre domenica scorsa a Catania abbia fatto una grandissima partita. Tra l’avere Matri in mezzo all’area e Ilicic infatti ce ne passa, e stasera contro il Genoa Pasqual potrà tornare a fare ciò che sa far meglio, correre sulla sinistra e metterla nel mezzo. In Sicilia tutti e tre i gol viola nacquero proprio su iniziativa del capitano viola, oggi il copione dovrà essere lo stesso. 

    D come DAINELLI-DIAKITE Uno dei due potrebbe davvero arrivare a brevissimo. Manca poco ormai alla chiusura del mercato, e in casa viola serve un difensore. Esperienza, da un lato, come quella del difensore del Chievo, prospettiva, come quella di quello del Sunderland. Il cerchio si stringe, e potrebbe anche tornare Camporese in prestito al Cesena.

    E come E STASERA C’E’ ANCHE ANDERSON Il centrocampista arrivato dallo United è stato subito convocato. Montella è rimasto piacevolmente sorpreso dalla sua voglia di far bene e dai suoi allenamenti, non più di due con la squadra, tanto da portarselo subito dietro. Non è escluso che il numero 88 viola possa esordire già stasera contro il Genoa. E c’è tanta curiosità di vederlo all’opera. 

    F come FALLIRE STASERA E’ VIETATO Tante volte davanti hanno steccato e la Fiorentina, sapendo per altro già i risultati delle squadre che le stavano davanti ha steccato lo stesso. Oggi la squadra di Montella non può sbagliare, il terzo posto potrebbe essere stasera alle 23:00 ad un solo punto. 

    G come GILA AMARCORD 59 gol totali in 143 gare da giocatore della Fiorentina. Quel gol di Anfield Road, e tante altre perle. Sarà sicuramente amarcord per il bomber di biella che stasera affronterà i viola da ex. All’andata segnò un gol inutile, ma bello, uno dei suoi, stasera la speranza del popolo viola è che non si ripeta, ma un applauso per lui non mancherà di certo. 

    I come INTOCCABILI OUT Su 72 partite giocate dalla Fiorentina in questo anno e mezzo in cui Gonzalo è a Firenze, solo 2 volte è stato lasciato a riposo volontariamente, una volta sola invece Borja Valero. Oggi mancheranno gli intoccabili di Montella, e per vincere senza di loro servirà una Fiorentina maiuscola. 

    L come LA PRIMA DI COMPPER Con il gol al Siena in Coppa Italia si è sbloccato anche Marvin Compper che non aveva mai segnato prima in maglia viola. Oggi toccherà ancora a lui visto che mancano Gonzalo e Tomovic. 

    M come MATRI C’E’ 2 gol in 45’. Alessandro Matri dopo i problemi accusati a Catania dove in un tempo ha segnato due gol e servito un assist torna quest’oggi contro il Genoa. Il bomber viola è pronto anche stasera a prendersi l’attacco gigliato sulle spalle. 

    N come NETO RECORD Riuscendo a mantenere la porta inviolata almeno fino al 35’ del primo tempo, lui che non subisce gol da 495 minuti in campionato, dopo la rete del romanista Destro, batterebbe, con 530, il vecchio record viola di Albertosi, 529 minuti in serie A nel 65/66, ma stabilito senza recuperi. Proprio lui, che a inizio stagione era il bersaglio numero uno della critica, ora si sta togliendo un sacco di soddisfazioni e la sua crescita continua. 

    O come OBIETTIVO QUINTA DI FILA Sono 4 le vittorie interne consecutive in campionato per la Fiorentina che stasera cerca la quinta.Cerca invece la sesta gara senza subire gol consecutiva.

    P come PERIN Il suo nome rievoca incubi e cattivi pensieri. Quel Fiorentina-Pescara è ancora per molti un ricordo difficile da dimenticare. All’andata la vendetta, con 5 pere, oggi speriamo sia quello dell’andata, e non quello di quel Fiorentina-Pescara. 

    Q come QUESTO E’ UN ALTRO GENOA All’andata passeggiata viola a Marassi in quel 2-5 C’era Liverani in panchina e non ci fu mai partita. Stasera ci sarà Gasperini, e con lui il Genoa ha cambiato marcia. Da quando c’è lui in panchina il grifone ha ottenuto 6 vittorie, 4 pareggi e 4 ko. Questo, insomma, è tutto un altro Genoa. 

    R come RICORDI MARIO GOMEZ? All’andata col Genoa ci fu anche la doppietta di Mario Gomez. Per altro gli unici suoi gol in maglia viola quest’anno. Il tedesco ancora non è rientrato col gruppo, ma dopo tante settimane, quella che sta per iniziare sembra essere davvero quella giusta. 

    S come SOTTO A CHI TOCCA Dopo aver passato, non senza fatica, il turno in Coppa Italia la Fiorentina si proietta verso un quadrimestre pieno di incontri. Semifinale di Coppa Italia contro l’Udinese, il 4 e l’11 febbraio, il campionato e l’Europa League che ripartirà il 20 febbraio con ritorno il 27. Questa squadra non ha più paura di nessuno. 

    T come TI RICORDI QUEL 3-3? 15 febbraio 2009. Da 3-0 a 3-3, nel segno del fenomeno Adrian Mutu, tre reti in mezz’ora, tre reti decisive visto che a fine stagione la Fiorentina ebbe la meglio sul Genoa nella lotta al 4° posto proprio in virtù di quel pareggio a Marassi. Fiorentina e Genoa arrivarono infatti a pari punti in classifica, all’andata vinse la Fiorentina 1-0 con gol di Gilardino, e Fiorentina qualificata in Champions League, ai danni proprio del Genoa. 

    U come UN MATI COSI’ NON SI ERA MAI VISTO Continua a crescere il centrocampista cileno. Nelle ultime quattro gare ha giocato sempre trovando continuità e ottime prestazioni. Il suo rendimento migliora di gara in gara. E dire che poteva anche partire, ma Montella ha sempre creduto in lui, e adesso viene ripagato. Anche stasera Mati è in ballottaggio per una maglia da titolare. 

    V come VINCESSE IL VERONA Se Toni e Romulo riuscissero a fermare la Roma, l’occasione sarebbe doppia per la Fiorentina stasera, o meglio tripla. Vincere e accorciare su entrambe le dirette concorrenti per un posto in Champions, sarebbe la domenica perfetta. 

    Z di ZERO VITTORIE GENOA AL FRANCHI DAL 1976-77 Il grifone non sbanca Firenze da quasi 40 anni. Sono 42 i precedenti in Serie A al Franchi tra Fiorentina-Genoa. Il bilancio dice 29 vittorie viola, 10 pareggi e 3 vittorie del Genoa, dunque vero e proprio tabù per i genoani lo stadio di Firenze.