Fiorentina-Giovanni Simeone, un dubbio che dovrà essere sciolto…

di Alessandro Rialti - Corriere dello Sport Stadio

45



La dirigenza è spaccata tra chi vuole cedere Simeone e chi invece vuole dargli una nuova chance

Sulla carta Giovanni Simeone dovrebbe essere fra i primi viola ad «andare a lasciare il posto». Nell’immagine fissa negli occhi dei tifosi viola, di chi ha seguito l’anno grigio fumo della Fiorentina, il Cholito viene inserito fra i protagonisti negativi della passata stagione. Troppi gol mancati, troppo spesso in ritardo, oppure troppo in anticipo sul pallone, comunque una stagione da dimenticare. Via, pensano in molti ed è comprensibile. Ma poi sarà davvero così? Montella e ancor più Pradè sono poi così convinti di «far fuori» l’attaccante argentino?

Addio Fiorentina? Possibile, forse anche probabile ma… con attenzione. Già perché Pradè dovrà valutare molti elementi. Prima di accettare eventuali proposte di acquisto, riporta il Corriere dello Sport Stadio, laddove dovessero arrivare (per adesso sembra solo il Sassuolo) considerato il rischio di una minus-valenza, considerato che Corvino aveva preso dal Genoa l’argentino per un complessivo di 18 milioni di euro. Chi è, la maggioranza, per l’addio di Simeone deve fare poi i conti sull’abbattimento della sua valutazione sul mercato, ma dovrà essere valutato il tutto, perché il rischio di mangiarsi le mani c’è tutto.

C’è nella stessa Fiorentina chi va… più cauto e porta a sostegno dei propri dubbi sulla cessione dell’attaccante i numeri. Che raccontano storie diverse. In Italia (dal 2016-17 al 2018-19) Giovanni ha messo insieme 117 presenze: 80 con la Fiorentina, 37 con il Genoa. Con questa media di colpi vincenti. Gol complessivi: 36 (22 Fiorentina, 14 Genoa). Nei primi due anni è andato in doppia cifra, non male per un ragazzo poco più che ventenne. Da aggiungere gli assist: 13 (11 Fiorentina, 2 Genoa). Per un totale di presenze in viola di 74 in A, 6 in Coppa Italia con 22 gol (20 in A, 2 in Coppa Italia). Non male se si considera che Giovanni è un lottatore e che si impegna anche nella fase difensiva.

45
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Alois
Ospite
Alois

Io lo terrei e lo farei giocare tornante di destra al posto di Chiesa che vendo e raccatto 80 milioni di euro capito !!!!!!!!! Alois

Nazione Toscana
Ospite
Nazione Toscana

I tifosi napoletani di Montella non meritano Simeone.

Thank you President 💜
Ospite
Thank you President 💜

L unico dubbio è che non c’è nessuno che lo vuole nemmeno Alia

Andrea
Ospite
Andrea

Io lo venderei subito, finché a qualcuno interessa (e mi sembra che non ci sia la fila).

Mike
Ospite
Mike

Il calcio non sarà come costruire una capsula spaziale… e allora: un centravanti che non sa driblare, non sa tirare in porta, di testa segna solo a porta vuota, sbaglia reti già fatte togliendo il pallone…di porta….Come si fa, con tutta la simpatia, a dire che è un grande centravanti? Forse è solo raccomandato da cotanto padre?

Gualtiero
Tifoso
Gualtiero da Milano

Resta con noi.Non ci lasciar.La notte mai più scenderà.

Belgioviola
Ospite
Belgioviola

Ma ancora non e’ andato via ???? chiamiamo suo padre

i' necchi
Ospite
i' necchi

siete proprio sicuri che Simeone sia così da buttare .e che uno come Inglese ad esempio sia Messi in confronto ? leggete questi dati : nel quadriennio dai 20 ai 24 anni (età attuale di Simeone), Inglese ha giocato tra Lumezzane e Carpi segnando complessivamente 24 reti (media 6 l’ anno tra D1 e serie B). Simeone ha giocato tra Banfield (a 20 anni !), Genoa e Fiorentina segnando 44 reti (media 11 l’ anno in serie A). Considerando che nell’ ultimo anno ha anche rovinato la media (6 reti), ma certamente non solo per colpa sua, visto il naufragio… Leggi altro »

Acetone
Tifoso
claudio ricci

Vado controcorrente………………………Petagna,Inglese,Depol………..se devo cambiare il piombo con i mattoni….in questo caso tengo per tutta la vita … Simeone, che almeno è uno che l’anima la dà……… Non bocciamolo per un anno no…………..che poi è stato no per tutta la Viola

Gore
Ospite
Gore

Dai ditemi la verità, Corvino è entrato a lavorare in redazione.

Articolo precedenteIl Milan attende risposte su Veretout. Offerti ai viola 18 milioni, che ne vogliono 25
Articolo successivoUn attacco da cambiare per essere più concreto, ma c’è la frenata sui nomi eccellenti
CONDIVIDI