Fiorentina, i conti in tasca di una società che spende più di quanto potrebbe permettersi

di Leonardo Bardazzi - Corriere Fiorentino

193



Perché – si chiedono molti tifosi – la Fiorentina dopo due anni di cessioni pesanti ha sempre i conti in rosso? La risposta sta nei numeri del bilancio. La realtà che emerge dai conti, infatti, è che la società spende più di quanto potrebbe permettersi. E quindi è costretta a chiedere alla proprietà di staccare assegni per ripianare il passivo.

Il fatturato che fatica a crescere e i costi di gestione sproporzionati rispetto alle possibilità, sono i problemi principali. Senza dimenticare l’investimento per il centro sportivo (6,5 milioni), l’acquisto dell’archivio di immagini Rai (11,2 milioni) e gli alti costi di gestione. Come si legge dal grafico qui a fianco, i ricavi viola crescono, ma ancora non sono al livello che servirebbe per competere con le big. Dal 2015 al 2016 il salto è stato di 8 milioni (da 131,9 a 139,8) grazie anche all’arrivo dello sponsor tecnico Le Coq Sportif (che garantisce 3,4 milioni annui fino al 2021), insufficiente per inseguire le grandi italiane (il Napoli fattura 155 milioni, la Roma 214, il Milan 220) e lontano anni luce dai club che dominano l’Europa. In attesa dello stadio e dell’aumento dei ricavi, dunque, non resta che ridurre i costi. Ecco perché è stato richiamato Corvino. Considerato il re della plusvalenza e perfetto per lanciare giovani talenti dall’ingaggio contenuto.

Durissimo a proposito il giudizio che nel 2014 il presidente esecutivo Mario Cognigni dà dell’operato di Pradé e Macia, all’epoca responsabili dell’area tecnica viola: «La gestione del comparto sportivo – si legge nella sua relazione al bilancio – non è stata in grado di raggiungere gli obiettivi di budget fissati» e di sfoltire la rosa lasciando «un numero di giocatori sproporzionato rispetto alle necessità tecniche». In quell’anno i viola subiscono un incremento del costo del personale di 15 milioni (pesano gli ingaggi di Rossi e Gomez), che sommato agli appena 5 milioni di plusvalenze, creano un «buco» da 37 milioni nel 2014 (seguito da un altro da 15,5 l’anno dopo). «L’obiettivo primario futuro – chiude Cognigni – sarà dotarsi di una governance interna in simbiosi con gli obiettivi economico-finanziari».

Tutta colpa di Pradé dunque? Non proprio. Non va dimenticato che con lui in sella la Fiorentina di Montella ha sfiorato successi importanti. Le tagliole del fair-play finanziario però hanno imposto rigore e scelte precise: via Cuadrado (per 30 milioni), via Savic (per 10 più Suarez, di cui 2,5 però da restituire al City come premio valorizzazione) e via molti altri: «Il monte ingaggi non risulta sostenibile – scrive ancora Cognigni, stavolta nel 2015 – la Fiorentina, per le prossime stagioni, dovrà presentare bilanci che presentino valori positivi in modo da non dover incorrere a sanzioni». Come annunciato dalla stessa società, i conti adesso sono migliorati: nel 2016 il rosso è stato di appena 4 milioni, grazie a plusvalenze (a bilancio c’è anche il milione pagato dalla Samp per la clausola di Montella) e a costi più contenuti. Ancora però non basta. Della Valle non vorrebbe più versare denaro (tecnicamente avviene tutto tramite la Diego Della Valle srl). E per farlo i viola dovranno continuare a tagliare (di almeno un altro 10-15%) il monte ingaggi e a mettere a bilancio plusvalenze come l’ultima di Alonso (il bilancio 2016 sarà consultabile tra qualche mese).

Dunque, la strada è e resterà questa, almeno finché il nuovo stadio non farà impennare i ricavi. Allo stesso tempo però la Fiorentina resta ambiziosa: «L’obiettivo – chiude Cognigni – rimane quello di una costante crescita che possa permetterci di misurarci con obiettivi sportivi sempre più sfidanti per la nostra realtà».

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Tiziano
Ospite
Member
Per Gaesil, pregasi leggere: Il vero problema della Fiorentina non è tanto il budget, ma la totale incapacità di far fruttare quei relativamente “pochi” soldi che la proprietà mette a disposizione (omissis) la totale mancanza di professionalità, il caos dirigenziale, la mancanza di una programmazione, la filosofia aziendale secondo cui viene prima il risultato finanziario e poi quello sportivo, dimenticando da bravi somari che è il risultato sportivo che fa aumentare il fatturato aziendale, in termine di abbonamenti, introiti pubblicitari, marketing, bacino di utenza ( e quindi diritti TV ) e introiti provenienti dalla partecipazione alle coppe europee. Ed anche: Ciò che dici ha un senso, ma lasciando perdere l’ormai vecchio “lavoriamo per lottare per lo scudetto nel 2011”, a me dà fastidio che passino frasi come “cuadrado è il regalo per Firenze” e poi dopo pochi mesi si cede per una bella cifra (doverosa sotto il profilo del bilancio,… Leggi altro »
Raglio
Tifoso
Active Member

Fatemi capire:
Pradè è colpevole di aver speso per provare a vincere (e per poco non ci è riuscito regalandoci tra l’altro la spettacolare Viola montelliana)? Mentre se Sousa non vince con una squadra ridimensionata (“Faccio l’omelette con le uova che ho a disposizione”) è colpevole di non aver raggiunto gli obiettivi?
Mentre se “””il mago””” dimostra di azzeccarne pochissime quando ha un budget risicato (gli anni di Mihajlovic e Delio Rossi per esempio) è ugualmente un grande perché vende tutti o quasi?
Da quando in qua chi meno spende più ottiene dei risultati?

Bomber
Ospite
Member

Nuovo stadio nel 2009
Scudetto nel 2011
Cuadrado regalo per Firenze
Salah?
I nostri clienti
Non ci conviene andare in Champions-League
Il nostro esempio e’ l udinese
La nostra dimensione e’ l Atalanta
Fiorentina presa a zero euro
Gennaio 2016 ???
Prandelli,montella,Sousa?
Buco di bilancio ?
ZeroTitoli in 16 anni….
Continua…….

L\'Omino di Ferro
Ospite
Member

A rigor di cronaca il Napoli fattura 155 SENZA le plusvalenze. La Fiorentina 139 CON le plusvalenze. Senza le plusvalenze la Fiorentina solitamente fattura 90-100 milioni. Quindi il dato da paragonare è 155 contro 90-100. Considerando che il Napoli nel 2016/17 ha avuto la plusvalenza di Higuain di circa 90 milioni, nel bilancio prossimo avrà un fatturato vicino ai 250 milioni CON le plusvalenze (110 milioni più di noi).

Darth
Tifoso
Member
Dipende da come la si vuol vedere. Loro parlano di costi troppo alti per il loro fatturato, io dico ricavi troppo bassi per una squadra che si dichiara ambiziosa. Perché invece di tagliare non studiano il modo di far crescere i ricavi? Già lo stadio…. e quale misteriosa alchimia sarebbe in grado di generare guadagni attraverso la realizzazione dello stadio? Poi Rogg, non io, ha parlato di 15 mln di entrate extra legate al progetto. E quindi? Non mi sembrano cifre che possano spostare molto. La realtà, basta guardare i bilanci di chi fattura cifre importanti, è che solo attraverso i risultati si incrementano in maniera significativa i ricavi. Sponsor, merchandising, ricavi per la partecipazione a tornei importanti (leggi CL) , ma anche indotto legato a stadio e annessi, sono tutte voci legate ai risultati. Sapete qual’è l’unica voce che veramente cambia in maniera sostanziale con stadio e annessi? Il… Leggi altro »
Gaesill
Ospite
Member
Intervengo ancora, soprattutto per quelli come KarmaViola. Premetto che sono un tifoso di vecchissima data (Sarti, Magnini, Cervato… tanto per intenderci) e che poi, continuando nella mia militanza viola, a parte lo scudetto del 1970. ne ho viste di tutti i colori. Campionati con piazzamenti dal 12° posto in giù, salvezze nell’ultima giornata, ecc. Ebbene, da qualche lustro, con i Della Valle, sto vivendo più che dignitosamente dopo un periodo buio in cui la domenica andavo in bici per non soffrire troppo per la nostalgia dei tempi che avevo vissuto. I tifosi di nuova generazione, abituati male, non sopportano anni così così (e dire che li hanno tutti, anche gli squadroni inglesi super foraggiati ). I nuovi “tifosi” vorrebbero sempre la botte piena e la moglie ubriaca. IO NO! E lo dico ad alta voce. La Fiorentina non può correre appresso a mecenati italiani o stranieri che siano. La Fiorentina… Leggi altro »
Santa Proprietà
Ospite
Member

Se fossimo tutti come te, (ammesso che tu sia fiorentino), non solo la Fiorentina, ma la città di Firenze avrebbe la stessa importanza, le stesse opere d’arte, la stessa cultura e gli stessi turisti, (nonché la stessa tradizione calcistica), che ha Bolzano.

cerbero
Ospite
Member

fondalmentamente un bel discorso senza senso, santa proprieta’… cio di cui godi te a firenze e’ stato fatto centinaia di anni fa… dopo di che… il buio. Se togli il turismo e i monumenti forse bolzanom con il suo polo tecnologico, offre piu di firenze…. sarebbe il caso i accorgersene invece di crogiolarsi su un passato che noi non abbiamo costrutio ma che siamo solo sfruttando.

Santa Proprietà
Ospite
Member
Appunto Tritaion, facciamoci del male da noi, in un mondo in cui darsi importanza anche se non si vale niente è vitale, dove la gente si laurea in “Scienze delle Comunicazioni di Massa”, (che non vuol dire altro che riuscire a vendere con le chiacchiere al più alto numero possibile la maggior quantità di aria fritta al minimo costo), auto dichiariamoci città e squadra senza alcun valore, azzerandoci da noi, visto che gli altri che ci danno addosso non bastano, (che poi invece ne hanno, altroché, altro che polo tecnologico di Bolzano, che l’hanno fatto lì proprio perché ‘un c’è nulla pe’ distrarsi, così si studia e si lavora e basta, per non parlare della squadra di calcio che non so nemmeno se esista). Vedi Tritanello, se i fiorentini di “centinaia di anni fa” fossero stati tutti come te, (anche se credo che tu abbia un realtà un bel ritorno… Leggi altro »
yomcat
Ospite
Member

L’archivio di immagini rai 11,5 milioni di euro? Pazzesco. Tagliassero anche un paio di dirigenti, che ce ne sono abbastanza.

Pizzulaficu
Tifoso
Member

Sono d’accordo sulla cifra definita pazzesca ma l’acquisizione dell’archivio è cosa buona. Evidentemente nel fallimento si erano perse tutte le memorie storiche testimoniate dai filmati. La storia dice che ne sono stati spesi molti soldi per cose tipo i cimeli ed altro che non mi viene in mente. Devi infine sapere che in certi ambienti, moda,pubblicità, enti pubblici et similia, volano cifre sospette se non folli.

mario
Ospite
Member

scusate il maiuscolo…IL SIVIGLIA QUANTO FATTURA?…..3 finali di coppa uefa di fila non sono un caso significa che la società è formata da vincenti perchè finchè giochi in terza categoria se vinci o perdi è pressoche uguale, ma in serie A andrebbe preso ad esempio l’attaccamento alla maglia dei gobbi!!!…altro esempio quanto fattura l’atalanta?…corvino è una sòla…via i perdenti da firenze!!!!

Andrea
Ospite
Member

Insomma via,alla fine della fiera c’hanno rimesso e basta,hanno speso più di quello che hanno guadagnato e in fin dei conti dato il loro amore per la Fiorentina sarebbe giusto rimuovere la copia del David dal piazzale per lasciare spazio alla copia di una gigantografia in marmo di carrara dell’ultimo paio di infradito prodotto,tanto ormai è evidente che v’hanno intortato tutti quanti

vecchio criticone
Ospite
Member

Vorrei un chiarimento da chi può darmelo.
Se la Fiorentina ha un monte ingaggi di circa 70 milioni e ne fattura 140, dove spende gli altri 70, visto che un giocatore che sia uno non lo paga mai?

Non sono un cliente
Ospite
Member

Comunque è quantomeno davvero curioso come molti tifosi non siano ancora guariti dalla Sindrome di Gubbio e invece hanno completamente rimosso Calciopoli e i 15 punti di penalizzazione per i noti fatti. Senza considerare, come giustamente hanno rilevato, tutto quello che tanti altri tifosi, copreso il sottoscritto, hanno subito a quel tempo andando negli fuori casa. Insulti, offese, prese di c… a non finire, che vergogna. Purtroppo i clienti hanno memoriia CORTA…

polpoviola
Ospite
Member

Vi spiego come stanno le cose realmente.

A molti è sfuggita una intervista del DS dell’Empoli Marcello Carli dove dichiara : Spalletti pagherebbe di tasca sua per vincere uno scudetto con la Fiorentina .

Ebbene , i Della Valle con l’azione congiunta di Cognigni , hanno ripianato i conti proprio per spianare la strada a Spalletti il quale , ve lo do per certo, sarà il nostro prossimo allenatore.
E pagherà di tasca sua gli tutti acquisti sul mercato per appunto vincere lo scudetto.
Ennesima dimostrazione di quanta materia grigia hanno nel cranio i Della Valle e Cognigni.

Ma il bello è che c’è ancora chi li critica .
INCREDIBILE veramente INCREDIBILE !!!!

Forza Della Valle sempre !!!!

Santa Proprietà
Ospite
Member

Fossi uno della proprietà, (che ti stipendia per i post a loro pro), ti chiederei un risarcimento danni d’immagine…

Lulu
Ospite
Member

Polpo, fatti vedere da uno bravo, ma bravo eh! Comunque, per me, non c’è più niente da fare, il cervello è completamente fuso!

Nostalgico 10
Ospite
Member

AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!

Che colpa abbiamo noi
Ospite
Member

Anche questo è una cover…..

mariosvizzeraviola⚽
Ospite
Member

PROPONGO AL SIG CORVINO UN GIOVANE DA RILANCIARE PER LA DIFESA, EX CAPITANO UNDER 21, DI PROPRIETA” intel.buon giocatore che non ha mai trovato allenatori in grado di fargli fare il salto di qualita”.di chi si tratta????dai facciamo un nome! Forza VIOLA!!!!!

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

Diciamo che è Bianchetti. Che ho suggerito a Pantaleo da quanto è tornato a Firenze. Gli chiesero 4 milioni. Cifra accettabilissima. E lui battè in ritirata. Costretto a farlo.

rotlf
Ospite
Member
A parte che non ce ne frega nulla e MAI nella storia i tifosi si sono sorbiti anni di lamentele da parte dei proprietari e MAI si sono dovuti preoccupare di fare loro i conti. Emerge una realtà imbarazzante sotto ogni punto di vista, imprenditorialmente questi sono una frana e mi stupisco di ciò, dal punto di vista sportivo se è vero come letto innumerevoli volte che l’accesso in Champions frutta 25 milioni di euro vuol dire che siamo sopra al napoli come fatturato se solo si riuscisse ad andare in champions, cosa che loro fanno noi no, anzi, il rischiamo di andare in europa detto da cognini suona a morto. Quindi io lo considero un fallimento su tutta la linea considerando anche i proclami dei primi anni. Ora a me si deve spiegare in quanti anni potrebbero essere ammortizzati 420 milioni di euro del nuovo stadio, se 5/10 milioni… Leggi altro »
Lucabilly1963
Ospite
Member

I DV stanno indubbiamente sul culo, ma che siano delle frane a livello imprenditoriale edavvero dire uno sproposito. Semmai, quello che si puo dire eche applicare le medesime regole di governo aziendale a una societa sportiva non porta gli stessi risultati. E qui mi fermo.

il foglionco
Ospite
Member

solo un pazzo può affermare che i DV imprenditorialmente sono una frana. Ma visto il pulpito non mi stupisco

momò
Ospite
Member

Non so se sia vero, ma la settima scorsa ho passato 3 giorni a Firenze e ho letto un giornalino (sinceramente non ricordo il nome) interamente dedicato alla nostra amata Viola. Anche li si facevano calcoli di bilancio ma indicando che i soldi dei Della Valle sono pagati ad un tasso agevolato. Quindi sono prestiti e non regalie,o mi sbaglio?
Lo staff aziendale quanto costa? Oltretutto mi pare dalle figure fatte molto modesto. D’accordo anche con Ivo, acquisti quasi mai indovinati, almeno negli ultimi anni.

Tifoso
Ospite
Member

Sì, sono prestiti, ma è un tecnicismo perché le regole Uefa non consentono di immettere più di un tot.
Se fossero prestiti fatti per guadagnarci metterebbero tassi d’interesse in, stile Tohir, lui sì che aveva acquistato esclusivamente per guadagnarci.

KarmaViola
Ospite
Member

Non importa essere ragionieri o commercialisti per sapere che se una bottega spende più di quanto incassa la chiude. Poi dite pure, cari leccavalliani cervelloni pluri laureati in economia, che qui siamo tutti ragionieri o commercialisti ma queste sono cose che ti/vi insegnano in terza media.

Ivo
Ospite
Member
Bisognerebbe capire di preciso cosa rientra nella voce costi di gestione, perchè come costi per gli stipendi dei giocatori mi pare che siamo perfettamente in linea con le nostre possibilità. La differenza col Napoli è ormai abissale, perchè il Napoli ha sempre investito e bene. Il calcio è business, se in un’azienda (come piace a loro chiamarla) non investi ma pensi solo a tagliare su tutto non puoi che decrescere. Il rischio d’impresa fa parte del gioco, se non rischi non vai da nessuna parte. Certo se poi con i pochi soldi che hai ci compri Gomez e Ilicic… ti dai la zappa sui piedi, e il loro fallimento era ampiamente prevedibile a priori. Poi, come ripeto sempre, bisognerebbe sapere quali sono i veri interessi dei Dv. Se a loro sta bene vivacchiare allora stiamo parlando del nulla, perchè se non c’è interesse loro a crescere come società allora tutto… Leggi altro »
KarmaViola
Ospite
Member

Gaesill se tutti i pochi ma boni son come te e si torna in B di sicuro, fatti vedere da uno bravo, i Failli di quand’ero piccina e un c’è più, purtroppo, sennò tu potevi andà da lui…
Se questa società spende più di quanto si può permettere vuol solo dire che la deve andare a fare un’altro mestiere!

il foglionco
Ospite
Member

Il Failli non doveva essere poi questo gran luminare ,visti i risultati che ha ottenuto con te

Daniele
Ospite
Member
io non sono commercialista, per cui potresti propinarmi qualsiasi cifra e qualsiasi giustificazione, però sinceramente qualche dubbio sulla gestione e sulle cifre incassate e spese mi viene. Invece di scrivere articoli inutili su quale piede usa kalinic per scendere dal letto sarebbe meglio che alcuni giornalisti non prezzolati facessero uno sforzo per illustrare e spulciare i bilanci della viola al fine di spiegare semplicemente a tutti come stanno le cose magari facendosi aiutare da qualche esperto commercialista tifoso. Sapere se Diego regala o presta i soldi e se li presta con quali interessi, se certe spese Diego le può detrarre dalle tasse, quali sono le commissioni dei procuratori, se gli stipendi sono pagati direttamente al giocatore o ci sono passaggi intermedi, che fine ha fatto il milione versato al Chelsea per il riscatto di Salah, i trucchetti di bilancio tipo il riscatto di Toledo ecc. ecc. almeno sapremo chi dice… Leggi altro »
Ilcontedilautreamont
Tifoso
Member
Il vero problema della Fiorentina non è tanto il budget, ma la totale incapacità di far fruttare quei relativamente “pochi” soldi che la proprietà mette a disposizione. Come mai? Semplicemente perché intorno all’unico uomo che sa qualcosa di calcio, che è Corvino, c’è un circo equestre che produce più danni delle dieci piaghe d’Egitto. Ovviamente anche Corvino non è infallibile, specie se gli chiudono i rubinetti nelle finestre di calciomercato, ma il problema non è lui, ma la totale mancanza di professionalità, il caos dirigenziale, la mancanza di una programmazione, la filosofia aziendale secondo cui viene prima il risultato finanziario e poi quello sportivo, dimenticando da bravi somari che è il risultato sportivo che fa aumentare il fatturato aziendale, in termine di abbonamenti, introiti pubblicitari, marketing, bacino di utenza ( e quindi diritti TV ) e introiti provenienti dalla partecipazione alle coppe europee. Ma questi continuano a pensare che i… Leggi altro »
il foglionco
Ospite
Member

infatti,nel totale caos aziendale, la Fiorentina figura al sesto posto,su circa 113 società di calcio che operano nel comparto professionistico.

Canterbury
Ospite
Member

CONTE, purtroppo è come urlare nel deserto con gran parte di questi tifosi da quanto sono rincoglioniti, fidati…

rep
Ospite
Member

guarda che anche la scelta di prendere
Corvino è sempre stata tutta all’interno
di questa strategia perdente….
Diego ha pensato che era tempo di
recuperare quattrini , e ha scelto
Corvino per quello , non c’è stato alcun
movente sportivo nella scelta di Corvino…
ed i risultati li vediamo già quest’anno…

TonyBennet
Ospite
Member

INCREDIBILE

Si spendono vagonate di soldi per consulenze ed esperti finanziari quando su questo sito ci sono migliaia di tifosi ragionieri gratuiti esperti di bilanci, ai quali non interessa niente dal punto di vista sportivo … mah!

FORZA DIVVU’!!!

Gaesill
Ospite
Member

Ma quali fondelli e fondelli! Ma lo volete capire che la dimensione della Viola è questa! O forse qualcosa di meno… Non si può vivere al di sopra delle possobilità. Qui non ci sono sciecchi. cinesi, russi. americani, o quant’altro. Qui c’è una Famiglia che ha preso la Florentia Viola, l’ha riportata a Fiorentina, e la fa vivere più che dignitosamente. Ma molti non ci sentono, o fanno finta di non sentire. E parlano di prese per i fondelli, di rispetto, di “tituli”. Certo il tutto con il portafoglio degli altri. Ma per favore. LA NOSTRA REALTA’ E’ QUESTA. Se non lo volete capire andate a fare casini da qualche altra parte. Così qui resteremo in pochi, ma buoni!

Geo90-Chianti-FI
Ospite
Member
Ciò che dici ha un senso, ma lasciando perdere l’ormai vecchio “lavoriamo per lottare per lo scudetto nel 2011”, a me dà fastidio che passino frasi come “cuadrado è il regalo per Firenze” e poi dopo pochi mesi si cede per una bella cifra (doverosa sotto il profilo del bilancio, come quelle si Savic e Alonso, e compagnia cantante), oppure come “arriveranno giocatori importanti in difesa” “abbiamo le idee chiare”. Sì, le idee ce l’hanno chiare, ma dovrebbero chiacchiera’ di meno. Ma se chiacchierassero di meno, la gente l’abbonamento un lo farebbe, perché bruciano i sogni, e allora vivacchiano (questo, indubbiamente, l’hanno promesso e mantenuto) per quel livello, ahimè scarso, che la Fiorentina ha pian piano meritato di occupare con mercato, conduzione tecnica e societaria. Firenze è città immobile, ingessata fra la burocrazia di una politica non preparata e paraculo, e gli interessi Massoni che tendono quantomeno a lasciar fuori… Leggi altro »
Paolo
Ospite
Member

Aspetta qui ci sono degli avvoltoi che hanno aspettato le ceneri della fiorentina per poi rifondarla con zero facendoci quasi perdere nome e storia diciamo una volta le cose come stanno

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

Che bel raglio: sumar, lo sa o no che i DV hanno cacciato di tasca 400 milioni?

il foglionco
Ospite
Member

presa con 5 ml di euro per il titolo sportivo, acquistati tutti i nuovi giocatori,le attrezzature, riorganizzato il settore giovanile,stipulate le nuove convenzioni con il comune per la destinazione d’uso degli impianti sportivi.tutto a costo zero nella mente bacata di certi tifosi,ed io mi chiedo perchè se era tutto gratis,nessun fiorentino si è fatto avanti?

Marco
Ospite
Member
Beh, è anche vero che la sfortuna ci si è messa di traverso. Erano stati fatti degli investimenti importanti, una scommessa rischiosa, ma che poteva portare introiti di un certo livello: la proprietà ha scommesso, e per un periodo abbiamo avuto in rosa Cuadrado, Rossi e Gomez. Una squadra potenzialmente da Champions, e questo era l’obbiettivo. Poi gli infortuni di Rossi, la cessione di Cuadrado ed infine gli infortuni di Gomez. Insomma…hanno provato ad allestire una squadra di livello, ma la sfortuna ci ha girato contro. Sarebbe importante che Andrea della Valle lo dicesse in maniera serena, anziché trincerarsi dietro silenzi indisponenti ed indispettiti. Io credo che, eliminate certe zavorre, la Fiorentina possa tentare un nuovo corso, in attesa di nuovi investimenti ( il prox anno andranno in CH League 4 squadre), ma soprattutto ricucendo il rapporto tra la tifoseria e la società. Servono inoltre nuove azioni di marketing e… Leggi altro »
didus
Ospite
Member

…se tagli ancora gli ingaggi non potrai piu’ prendere giocatori di qualità’ sicura…ti rivolgerai a scommesse come e’ stato quest’anno….ridimensionamento…..

didus
Ospite
Member

….quindi facciamo due conti…da pagare a giugno i riscatti obbligatori + 20 milioni di spese di gestione..percio’ non basta neanche vendere kalinic x tornare in pari…servirebbe anche il berna, se avessimo l’idea di prendere qualcun’altro.

Mario Cognigni
Ospite
Member

Ven-de-re, bisogna ven-de-re, bisogna ven-de-re, ci s’ha il fer plè!

Luca
Ospite
Member

“l’acquisto dell’archivio di immagini Rai (11,2 milioni) …” ma cos’è??

Geo90-Chianti-FI
Ospite
Member

E un’è nulla! hanno abbuiato la voce “Figurine Panini”, altrimenti sballavano di brutto!

gabibbo bianconero
Ospite
Member

È la serie “Le più belle rimesse laterali della Fiorentina dal dopoguerra in poi”.

polpoviola
Ospite
Member

Oh gabibbogobbo…..hai scritto uno zuccherino in confronto alle vere infamate delle nostre CHECCHE ISTERICHE, ( che però si stanno trasformando piano piano in LECCAGNELLI ) .
Attento che poi te le ritrovi tutte sui tuoi siti gobbi…..e son .azzi vostri.

Impara da loro se vuoi veramente infamare i Della Valle.

Guido oltrarno
Ospite
Member

potrebbe preludere al un Viola Channel televisivo con i cui proventi incrementare il fatturato

Lucido
Ospite
Member

Preferisco tacere…..rischio la querela su questa “voce” di bilancio….

KarmaViola
Ospite
Member

Continuano a prenderci per i fondelli via..c’è poco da fare.

Tifoso
Ospite
Member

Il tifoso deve tifare ma il dirigente dirigere.
Il tifoso fa il suo dovere se supporta la squadra. (E se ritiene giusto contestare, in certi frangenti) Di chi commenta in questo sito ben in pochi hanno fatto il loro dovere. Piangine è il nome giusto che vi si addice.

Tra i dirigenti ugualmente ben in pochi (anzi nessuno, Gnigni compreso) ha fatto bene il suo dovere visto che non sono stati capaci di aumentare il fatturato né di vincere quando hanno rischiato (e in questo rientrano pure squadra e staff tecnici).

Fallimento totale dunque, su tutta la linea di quasi tutti.

Palazziviola
Ospite
Member

Male non fare paura non avere…= -15

PecosBill
Ospite
Member

MALE NON FARE PAURA NON AVERE è uno dei nick-name che proporrò di “adottare” da parte degli utenti più estremisti ed incavolati per il comportamento del Circo Equestre.

Viaibrodi
Ospite
Member

ma va bene anche – 15 come nick…. il bello è che i tifosi ragionieri fanno finta di non ricordarselo. Certo loro a prendere sberleffi e insulti negli stadi d’italia non c’erano…poeri brodi.

PecosBill
Ospite
Member

Giustissimo: ora inserisco fra le opzioni anche MENO QUINDICI (credo che scritto il lettere possa andare meglio).

Geo90-Chianti-FI
Ospite
Member

Io a casa c’ho “I QUINDICI”. Guarda, visto che coi buchi di bilancio hanno le pezze al cullollo, glieli posso anche regala’, perlomeno +15 e -15 fa ZERO, come la quantità di trofei in bacheca….

PecosBill
Ospite
Member

BUCO DI BILANCIO sarà un altro nick-name disponibile in lista.

BUCO DELLE CASCINE
Ospite
Member

Ma dov’è Bilancio? Io cerco i’ fidanzato…

PecosBill
Ospite
Member

Sarebbe buona cosa se la Redazione “contattasse” il buon Bardazzi per chiedergli a quanto ammonta il fatturato della seconda squadra della Capitale.
Così, tanto per verificare se il fortissimo gap di fatturato che ci separa dalla squadra di proprietà di “LOTIRCHIO” sia tale da giustificare gli ZERO TITULI della SANTA società dei Prescritti di Calciopoli e i TRE TITULI della società dell’anzi detto “LOTIRCHIO”.
“LOTIRCHIO” che, stando ai “si dice”, pare versi 6,0 milioni annui a fondo perduto all’Erario dal momento che ebbe, a suo tempo, la “Pazza Idea” (proprio come la celeberrima canzone di Patty Pravo) di salvare la Lazio dal fallimento, proprio come fecero i nostri saggi e lungimiranti benefattori, nonché Prescritti di Calciopoli.

RomanodocSsL1900
Ospite
Member

La seconda squadra della capitale si chiama As Roma ed è nata 27 anni dopo la prima, da una fusione di una serie infinita di squadra. Dal 1900 Padroni di Roma. Con un affetto un romano trapiantato a Prato, in una famiglia viola, per amore.

PecosBill
Ospite
Member

Lo so che la Lazio è “nata” prima della Roma. Intendevo in ottica meritocratica, nel senso che la Roma ha qualche trofeo in più della Lazio. Non tanti, ma ualcuno in più lo ha.

Canterbury
Ospite
Member

Si Pecos, ma anche Ragazzo Triste era famosa e pensare che condividevo la stessa pedana con Nicoletta al Piper. Che tempi….

PecosBill
Ospite
Member

Grande CANTERBURY, infatti “Ragazzo Triste” è una delle mie preferite -:))
Ti invidio non poco per aver condiviso la stessa pedana con la grande Nicoletta. Hai detto benissimo: CHE TEMPI quei favolosi anni ’60. Per la nostra gioventù, per la musica e per la “nostra” amata Fiorentina cher era, senza se e senza ma, la quarta squadra italiana più forte ed importante dopo le tre strisciate storiche.
Ora ci rstano solo i ricordi e, con questa società, le nefandezze del presente.

polpoviola
Ospite
Member

Ragazzo triste è una cover della canzone
But You’re Mine di Sonny & Cher .
Il testo italiano fu scritto da Gianni Boncompagni.
Solo per la precisione.

PecosBill
Ospite
Member

POLPO POLPO, pensavi che non lo sapessi? Negli anni ’60 almeno il 60-70% di canzoni di un certo successo discografico erano delle cover di artisti stranieri.

Ilgatto
Ospite
Member

Da pignolo: oltre il 90%.

PecosBill
Ospite
Member

Beh, oltre il 90% mi sembrano un tantino troppo. Certo, quelle di enorme successo erano quasi tutte cover, ma non credo che si arrivi al 90%.
Tieni presente GATTO che solo al Festival di Sanremo (quando era il VERO Festival della canzone italiana e non lo show che è adesso – per capirci periodo 1960/1973), si potevano rinvenire ogni anno almeno 6/7 canzoni che avevano poi grande successo discografico. E quelle non erano cover, tenuto conto che a Sanremo si dovevano “portare” (e si devono portare tuttora) brani inediti.

Canterbury
Ospite
Member

E allora? Non perdi occasione per essere inopportuno. Stavamo parlando di altro non di cover e quindi non vedo cosa possa entrarci.
E poi lo vieni a dire a me? Ma lo sai quante cover in quegli anni erano sfornate; L’ora dell’amore, Senza luce, Sono Bugiarda, Se perdo anche te, Chi mi aiuterà, Bang Bang, La tua immagine, Sospesa ad un filo, Ragazzo di strada, ecc. Devo continuare? Gruppi come i Ribelli, Camaleonti, Dik Dik, Morandi, la Caselli, I Corvi e anche la mia band, facevano cover in continuazione di tutto quello che veniva dagli States e dall’Inghilterra. Spencer Davis, Procol Harum, Simon & Garfunkel, Dylan, Donovan, ecc erano tra i più gettonati.

Pizzulaficu
Ospite
Member
Ho iniziato a suonare con Barry Mcguire la mitica Eve of destruction, successivamente sia in inglese, se non tradotte, o cover se tradotte, tanti pezzi dei Beatles, Rolling Stones, Birds, Procol Harum e chi più ne ha più ne metta, ma il fascino di cantare in versione originale e suonare con la mia Fender rossa ad un microfono ed il mio Jaguar Vox , Lady Jane, Ruby tuesday, The sound of silence, successivamente A whiter shade of pale, Homburg (La quarta corda di Bach + o -), infine Hold On I’m coming (il contadino) e tanto rhythm & blues da Wilson Pickett a Otis Redding per il Soul, e la stupenda Hurt (A Chi) mi spaccano ancora il cuore più di ogni altra cosa.Grazie a voi per avermi ricordato tutto questo, ed al quel poveretto che classifica le persone dall’età va la mia commiserazione, si ricordi che i bambini d’animo… Leggi altro »
PecosBill
Ospite
Member

Come darti torto PIZZULAFICU? Ma lasciamoli pure parlare gli sbarbatelli di oggi (anche se quarantenni).

PecosBill
Ospite
Member
CANTERBURY, evidentemente anche in questo campo il buon POLPO non sa chi si è andrato a “scontrare”. Mi permetto di inegrare le canzoni che hai citato con delle altre (naturalmente tra le più famose): Timi Yuro – I’m so hurt (A chi – Fausto Leali), Bobby Darin – Things (Baci – Remo Germani); Crispian St. Peters – The pied piper (Bandiera gialla – Gianni Pettenati); Joan Manuel Serrat – La tieta (Bugiardo e incoscente – Mina); The Searchers – When you walk in the room (C’è una strana espressione nei tuoi occhi – The Rokes); Bob Lind – Cheryl’s going home (Ma che colpa abbiamo noi – The Rokes); Gene McDaniels – It’s a lonely town (Città vuota – Mina); The Bee Gees – To love somebody (Così ti amo – I Califfi); Wayne Newton – Heart! – (Cuore – Rita Pavone); Ray Peterson – Tell Laura I love her… Leggi altro »
polpoviola
Ospite
Member

E lo vieni dire a me che erano tutte cover ?
E molto più facile scopiazzare e fare pezzi di altri che scrivere qualcosa di testa propria.
Naturalmente c’erano anche le eccezioni tipo De Andrè .

Pizzulaficu
Tifoso
Member

CARO PECOS !! Tanto per rimanere in tema anni 60 il grande Lucio lanciava l’enciclica : BISOGNA SAPER PERDERE !!! Eh…eh..eh.. Mica facile eh ?

PecosBill
Ospite
Member

Cantata, nella seconda versione, dai Rokes del mitico Shell Shapiro.

Domenico, Roma
Ospite
Member

SHEL, non “Shell”, Pecos. Il nome del cantante dei Rokes non era una marca di benzina…

PecosBill
Ospite
Member

Vabbe’ DOMENICO, sono solito scrivere di getto e non rileggere ciò che ho scritto; ma abbiamo capito chi è (con una o due “ELLE”).

polpoviola
Ospite
Member

hahahahahahahahahahahahahaha

Abbonatoierioggiedomani
Ospite
Member

Quindi suppongo tu sia nato negli anni 50′ o giù di lì….ummmm mica male un arzillo sessantenne che scrive come un bimbetto di 15 anni…non male davvero. Però, forse, una domanda sarebbe da farsela, non ti pare?

PecosBill
Ospite
Member
E secondo te se non fossi nato in quell’epoca, avrei forse potuto tifare Fiorentina in un covo di strisciati, di romanisti, di laziali e di napoletani? Ricordati che, nel 90% dei casi, quando si è bambini (età 6/7/8 anni) si diventa tifosi delle squadre che primeggiano in classifica, mica di quelle che stanno a centro classifica o addirittura più in giù. E se è vero che mi scelsi la Viola soprattutto perché vi giocava Hamrin che contrapponevo (nella mia mente di bambino già allora antijuventino) al “gobbo” Omar Sivori (stilisticamente molto simili), è altrettanto vero che me la scelsi anche perché era una squadra che vinceva molto spesso e che stava ai vertici della classifica. In quanto al sessantenne che scrive come un bimbetto da 15, non so esattamente a cosa tu voglia alludere. Se il tuo riferimento è relativo al mio astio ormai irreversibile (per giustificatissimi motivi soprattutto di… Leggi altro »
Abbonatoierioggiedomani
Ospite
Member

No no padronissimo di avercela con chi vuoi da Madre Teresa a Stalin, io non giudico le persone dalle opinioni ma dai fatti. Mi riferivo a sintassi, esegesi della frase, periodo grammaticale scusa ho scritto male e con poco tempo a disposizione.

PecosBill
Ospite
Member

Perché mi spieghi cosa ci trovi di tanto errato circa sintassi e quant’altro nel mio post delle ore 15:36? Se è a quello che ti riferisci.

Santa Proprietà
Ospite
Member

Pecos, mi sa che è sempre lui. Gli rispondi pure…

PecosBill
Ospite
Member

Non lo so SANTA PROPRIETA’, non ci giurerei. Il TRITACOJONS credo che sapesse pressapoco la mia età. Un giorno intavolammo una discussione con LUD su Angelo Domenghini. Una discussione a tre sulle qualità del grande Domingo.
Da questa discussione dovrebbe aver capito approssimativamente la mia età.
Fu l’unica volta (il disquisire su Domenghini) che mi trovai d’accordo con lui.
Il buontempone qui sopra apparentemente sembrava non conoscere la mia età. A meno che non abbia fatto finta di non conoscerla.
Onestamente non saprei cosa dirti.

SANTA PROPRIETA\'
Ospite
Member

Mi sa che lo conosci poco. Multinick com’è è capace di trasformarsi in un 15enne come in un 90enne in un attimo. Anch’io, che non ho 120 anni, so disquisire bene anche Arthur Friedenreich, il più grande calciatore sconosciuto al mondo, perché giocava quando ancora non c’erano le telecamere. Si dice che abbia segnato più lui di Pelè…

Viaibrodi
Ospite
Member

Quella che invece dovresti farti tu è come mai sei invecchiato così precocemente…

Abbonatoierioggiedomani
Ospite
Member

Beh così precocemente no. Ho ormai superato la quarantina. Diciamo che ho fatto pace col cervello…a differenza di molti altri…..

Sinapsilondon
Ospite
Member

GRANDISSIMO ANDREA! ANDREA ANDREA ANDREA ANDREA ANDREA TENIAMOCI STRETTI I DV FORZA RAGAZZI FORZA VIOLA SEMPRE

Commenton de Commentoni
Ospite
Member

Come al solito successone di commentone….

Marione
Ospite
Member

Che tristezza codesti ragionamenti senza un briciolo di passione.
Viva i ragionieri

paoloviola
Ospite
Member

IL TIFO E’ FORZA VIOLA E BASTAAAAAA!!!!!!!!

jackilsolito
Ospite
Member

X redazione
La Roma fattura 214 milioni con 70 milioni di entrate Champions …. dovete precisare questa cosa….. noi dalla Uefa solo 12 milioni….. fanno quasi 60 a favore della Roma, quindi 215-60= 155, perché’ per 15 milioni loro devono lottare per lo scudetto e noi per arrivare 6°…… basta investire e provare ad entrare in Champions…… lo possiamo tranquillamente fare ….. Basta aver la voglia e la passione per investire

Tifoso
Ospite
Member

No, la Roma è uscita ai preliminari, dalla CL non ha visto un soldo.

fabio
Ospite
Member

Solo per aver partecipato alla partita di spareggio per entrare nei gironi ha incassato circa 20 ml, che sono le cifra ciabattina per 20 anni di campagna acquisti

Lupo viola
Ospite
Member

Come al solito è conti se li fanno torna….senza spendere non vai in Europa e se non vai n Europa guadagnerai sempre meno…

paoloviola
Ospite
Member

ma che lingua è?

danielbertoni
Ospite
Member
Non voglio addentrarmi nello stucchevole giochetto simil-ragionieristico (diritti TV, marketing, bacino d’utenza) finalizzato a dimostrare che hanno ragione i DV o che, al contrario, hanno torto. Mi limito ad osservare, meglio a prendere nota, dei dati ufficiali sul fatturato descritti nell’articolo: 140 milioni la Fiorentina, 155 il Napoli. Bene, il Napoli nel recente periodo è posizionato tra il secondo e il terzo posto, partecipa alla CL (incamerando i relativi introiti, che naturalmente fanno parte integrante del fatturato), hanno un capitale giocatori dal valore nettamente superiore al nostro e un monte ingaggi proporzionalmente nettamente più alto. Ora, i casi sono due: 1) il dato sul fatturato è sbagliato, e allora le conseguenti considerazioni vanno riviste, ma sembra che le cifre dei fatturati siano proprio quelle; 2) Il dato sul fatturato è corretto, e allora la differenza di 15 milioni fra Napoli e Fiorentina (che tra l’altro è influenzata dalle entrate CL… Leggi altro »
L\'Omino di Ferro
Ospite
Member

Il dato dell’articolo è sbagliato. O meglio, paragona due dati non omogenei. Il Napoli fattura 155 SENZA le plusvalenze … la Fiorentina 139 CON le plusvalenze. Senza le plusvalenze la Fiorentina fattura 90/100 milioni … quindi ben 65/55 meno del Napoli e non 15 di differenza. Se consideriamo che il Napoli nel 2016 ha fatto 90 milioni di plusvalenza con Higuain il bilancio 2016/2017 farà segnare un fatturato totale di quasi 250 milioni … 110 più di noi … Ed infatti è circa la cifra che il Napoli ha speso sul mercato non tirando fuori un euro.

jackilsolito
Ospite
Member

Il Napoli in questi dati non ha entrate da Champions (fuori ai preliminari ricordi?) ma da coppa Uefa come noi…..INVECE LA Roma è la juve SI (70 milioni per uno )
Il prof anno il Napoli avrà’ 70 milioni in più’ dalla Champions e la Roma NO( fuori dai preliminari) quindi i fatturati saranno il contrario……

acidbee
Ospite
Member
“almeno fino a quando lo stadio non farà impennare i ricavi”. Di circa 15 mln (al massimo), ovviamente dopo che si sarà rientrati dell’investimento. Il costo totale è stimato in 420 mln, una parte – se vuole godere in modo proporzionale dei ricavi – dovrà essere versata dalla ACF Fiorentina. Quindi diciamo che la cd. Cittadella porterà (al massimo) una quindicina di milioni all’anno, tra una quindicina d’anni. Nel frattempo ci sarà da rientrare, e le voci relative allo stadio e dintorni saranno dei discreti segni MENO nei bilanci – diciamo a titolo d’esempio, senza discostarsi troppo dalla realtà – 2019-2024. Quindi perché continuiamo a raccontare la favoletta dello stadio salvifico? La Fiorentina non aumenterà i ricavi finché non godrà di diritti tv più alti (i dv avrebbero potuto sostenere le medio-piccole, si sono schierati con Galliani e Agnelli – le cui squadre guadagnano il doppio/triplo), di adeguati premi europei… Leggi altro »
axl
Ospite
Member

eh già…i DV si sono schierati con quelli che
incassano il doppio dai diritti TV…roba da matti

acidbee
Ospite
Member

Esatto. Il quorum era di 15 su 20 squadre, le “piccole” sono 14, le “big” sono 5, la Fiorentina dei “moralizzatori” si schiera.. con le 5. E come ricorda Galliani: “Facciano pure, noi ce ne andiamo. Comunque per ogni decisione economica devono essere in 15, e sono 14. Tanti auguri.”
La discriminante, in caso di dubbio è: con chi sta Galliani? Con chi sta Agnelli?
**
Male non fare paura non avere, no?

***

Errata corrige: 2019-2034, naturalmente. Allora la Fiorentina comincerà a guadagnare qualcosa (15 mln) dallo stadio. Gli investitori privati, che senza l’affaire stadio mai avrebbero potuto costruire outlet e centri commerciali e alberghi a FIrenze, guadagneranno dal 2020.

****

La juventus basa su stadio, museo e indotto l’8% del fatturato. A noi dicono che lo stadio sarà fondamentale per il futuro e le campagne acquisti della Fiorentina. Fare due più due.

Singleton
Ospite
Member

ma invece di spendere 11,2 milioni per i filmati Rai non si poteva comprare un paio di difensori boni od uno solo ma ….forte?

Bagnolesi Giovanni
Ospite
Member

Di soldi ne spendono tani e a vanvera per non dire peggio perchè hanno in società un numero elevato di dirgenti che in definitiva non servono ad un cazzo di niente. Hanno imparato dal governo italiano. Tanta gente che poi non serve ad una emerita mazza.

wpDiscuz
Articolo precedenteDue profili brasiliani per la difesa: ecco Vitor Hugo e Rodrigo Caio (VIDEO)
Articolo successivoPedullà: “Rodrigo Caio piace molto alla Fiorentina. Dietro il rinnovo…”
CONDIVIDI