Fiorentina ‘in linea con i risultati’? Più o meno, ma rispetto alle altre…

6



Finché la Fiorentina era in corsa con l’Europa, un mantra tra i dirigenti viola è stato ‘La Fiorentina è in linea con i punti delle altre stagioni’. Vedremo se in prossimità dell’ultimo (inutile) atto stagionale, con i viola ufficialmente fuori dall’Europa, questo sarà ripetuto. La Fiorentina, ad una giornata dalla fine, ha racimolato 59 punti: numeri alla mano, è il quinto peggior score dell’Era Della Valle in Serie A. Non lontanissimo dagli ultimi due campionati, ma con riflessioni da fare. Perché alla 37a di Serie A 2015/2016 e 2014/2015, la Fiorentina aveva 61 punti (+2 rispetto ad adesso dunque), ma avere 59 punti a una gara dalla fine consentiva comunque di piazzarsi in zona Europa in queste due annate.

Non solo, è evidente che per fare paragoni sui punti fatti nelle varie stagioni bisogna tener conto delle rivali. Rispetto ad un anno fa, tutte le squadre che precedono la Fiorentina in classifica si sono migliorate. E non di poco. A parte la Juve, che mantiene gli 88 punti, la Roma ha fatto 7 punti in più, il Napoli +4, la Lazio +16, l’Atalanta +27, il Milan +6.

La Fiorentina, invece, -2. Di poco in negativo, ma gap che diventa ampio in relazione alle altre. Che, inevitabilmente, hanno beneficiato anche dalla pochezza del campionato in fondo alla classifica. Ad una giornata dal termine, infatti, emerge un fatto: le ultime cinque dell’attuale graduatoria hanno ottenuto complessivamente 30 punti in meno rispetto ad un anno fa (Genoa 36, Empoli 32, Crotone 31, Palermo 23, Pescara 17 contro Udinese 39, Palermo 36, Carpi 35, Frosinone 31, Verona 28).

Punti che praticamente tutte le grandi hanno sfruttato, limite invece evidente per la Fiorentina: i viola hanno infatti ottenuto appena 14 punti in 9 gare contro le ultime cinque della classifica. Gran parte dell’Europa persa passa da qui.

Anno per anno, alla 37a giornata, 61 punti nel 2015/2016 e nel 2014/2015, 64 punti nel 2013/2014, 67 punti nel 2012/2013 con Montella; 45 e 50 punti nel biennio 2010/2012 con Mihajlovic-Delio Rossi; 47 punti nel 2009/2010 all’ultimo anno di Prandelli, che nel 2008/2009 aveva fatto 68 punti, nel 2007/2008 63 punti, nel 2006/2007 70 punti (sul campo) e nel 2005/2006 71 punti (sul campo); appena 39 punti invece nel 2004/2005, anno del ritorno in A. Insomma, questa seconda stagione di Sousa è (e rimarrà) la quinta peggior stagione in A in termine di punti per i Della Valle. Forse ‘più o meno’ in linea con i risultati, ma non troppo…

6
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Insomma, dopo aver inizialmente stentato in C2, saltato a piè pari la C1, comprato da Gaucci uno spareggio per la Serie A dopo essere arrivati settimi in Serie B, telefonato, (e pure beccàti), a Moggi per salvarci da una meritatissima retrocessione in Serie B, rimediato due penanizzazioni-monstre di fila, perculeggiati agli ottavi di Champions con Platini e Rumenigge a pisciarsi addosso dalle risate in tribuna, rischiato un altro paio di retrocessioni che sarebbero state sacrosante con l’incomparabile coppia Mihaijlovic-Delio Rossi, comprato a suon di milioni Pepito Rossi in fin di vita, (che altrimenti col cavolo che ci veniva a Firenze)… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

SANTA PROPRIETA’ magari oggi avessimo un Galdiolo!!!! Lui e Pagliari erano in organico nella stagione 1974-75 in cui, sotto il cielo della Città Eterna (28 giugno 1975), alzammo quella nostra quarta coppa nazionale che i prescritti di calciopoli possono ormai solo sognare. Anzi è talmente proibitiva quella coppuccia che ormai non è consentito loro nemmeno sognarla.

Attilio
Ospite
Attilio

Va detto che quando si vinceva (solo) con le piccole, perdendo sempre con le grandi, prendendo così più punti finali, c’era chi sbraitava che era una tristezza e che alcune partite contavano più dei punti in palio ecc. ecc. Ora si capisce che era una sciocchezza e che una squadra tosta è quella che vince sempre contro le squadre inferiori e magari poi lotta con le altre, anche prendendole, però intanto ha il fieno in casa

Marione
Ospite
Marione

I punti fatti in campionati molto più competitivi ed equilibrati non sono paragonabili a quelli degli ultimi due campionati con le milanesi ai minimi termini….
Suvvia, onestà intellettuale impone di valutare questo campionato della viola come il peggiore dal tempo di Sinisa (e forse, in relazione alle aspettative, ancora peggiore)
Ma il continuo depauperamento della rosa non è opinabile; siamo di fronte ad una realtà inconfutabile che darà continuità anche negli anni a venire.
Spero di essere smentito da una campagna acquisti intelligente ed equilibrata.
Sempre forza viola, in ogni caso

alessandro
Ospite
alessandro

Scusa mi spieghi che aspettative avevi dopo la campagna acquisti dell’anno passato?

Pisano Sospettoso
Ospite
Pisano Sospettoso

Guardate come ridono dei tifosi ah ah. Io li amo ah ah. Firmato il vostro amico PISANO SOSPETTOSO.

Articolo precedenteRoma, c’è anche Sousa in corsa con Di Francesco. Ma le referenze fiorentine…
Articolo successivoMondiale U20, l’Italia batte 2-0 il Sudafrica. Assist per il viola Scalera
CONDIVIDI