Fiorentina-Inter per l’Europa. I viola vogliono la Champions

    0



    Gomez Fiorentina UdineseLa stanchezza e il recupero di Gomez. Fiorentina-Inter, big-match di questa sera, Vincenzo Montella lo presenta puntando tutto (o quasi) su questi due concetti.
    «La squadra è un po’ stanca — non si nasconde l’allenatore viola — e sarà fondamentale il ripristino fisico e mentale. Mi aspetto una partita difficile perché l’Inter dispone di tanti grandissimi calciatori e anche per questo…».
    Anche per questo, è il punto successivo messo sul piatto dal Montella, lo spumante versato a fiumi dopo la conquista della finale di coppa Italia, da ieri sera è stato risistemato in frigorifero. Niente strascichi di euforia, dunque e tantomento distrazioni. L’Inter, Montella lo ribadisce, è un avversario da temere e che «nell’ultimo mercato ha fatto ottimi acquisti».
    «In nerazzurro — rilancia — sono arrivati due giocatori importanti e molto bravi».
    Altro argomento forte: il ritorno di Gomez. Montella presenta lo step successivo dopo la panchina della notte contro l’Udinese. Probabilmente l’attaccante tedesco avrebbe la necessità di aspettare ancora prima di riprendere il ritmo partita, ma secondo il tecnico viola è arrivata l’ora di tuffarsi nella mischia, anche se solo a part time.
    «Mario si sta allenando — sono parole di Montella —, ha entusiasmo ma ancora manca la condizione fisica. Non si può sempre aspettare la condizione, l’idea è che contro l’Inter possa giocare un po’».
    Fiorentina-Inter è anche Montella contro Mazzarri. I messaggi cifrati e le polemiche a distanza di qualche mese fa però sembrano acqua passata. «Non ho nessun tipo di problema con lui», taglia corto l’Aeroplanino.
    Meglio parlare del Mazarri che si aspetta uno stadio di Firenze infuocato e una Fiorentina esaltata da un periodo molto positivo. Ancora Montella: «Se Mazzarri dice che avremo entusiasmo devo solo imparare da lui, che ha esperienza. L’entusiasmo va controllato perché porta euforia e presunzione. Dobbiamo avere la consapevolezza di dover mettere in campo qualcosa in più».
    Guardando alla formazione, anche in questa occasione, Ambrosini rimarrà in tribuna. Dunque niente derby ’personale’ per l’ex Milan. Chiude Montella: «Non si è allenato, la speranza è quella di poterlo recuperare per le prossime gare».