Fiorentina, la reazione c’è stata…adesso proseguire su questa strada..

0



Due erano le cose che venivano chieste a Montella e alla Fiorentina, alla ripresa del campionato nella trasferta di Verona: una reazione sotto il profilo della mentalità e dell’atteggiamento, e i tre punti.  Per il gioco si sarebbe poi visto.

E così è stato: la squadra viola non ha fatto una gran partita, ma rispetto alle ultime gare la squadra ha fatto la partita dall’inizio alla fine, non mollando mai anche quando ci sono state le difficoltà, proprie e create dallo stesso Verona.

Tre punti, poi, fondamentali, per riprendere al meglio il proprio cammino. Che nella prima parte di stagione non può certo essere considerato positivo. Questa la strada giusta per tornare a vincere e essere protagonisti. Una strada che dovrà essere percorsa con la continuità.

Perché se giovedì in Francia contro il Guingamp la Fiorentina cerca un solo punto per essere matematicamente primi nel proprio girone di Europa League (altrimenti dovrà aspettare la gara casalinga contro il fanalino di coda della Dinamo Minsk), domenica per la Fiorentina c’è una sfida molto, molto difficile, visto che affronterà in Sardegna il Cagliari di Zeman. Fresco autore di un pareggio conquistato a Napoli.

E il trittico che si chiuderà, poi, il 5 dicembre con la sfida al Franchi contro la Juventus.

L’altra buona notizia è il ritorno di Rossi. Appena tornato da New York ha subito voluto essere vicino ai propri compagni, andando negli spogliatoi e seguendo vicino alla panchina gli ultimi minuti di gioco.

Facile dire che adesso potrà arrivare anche il bel gioco, ma in questo momento la cosa più importante sarà conquistare punti su punti e mettere in condizione alcuni giocatori, apparsi troppo lontani da quanti invece potrebbero dare in campo. Il tutto in attesa anche del mercato di Gennaio. Ci saranno novità, in uscita ma anche in entrata. D’altra parte se i Della Valle vogliono vedere il la squadra in Champions League, gli investimenti e i giocatori devono e dovranno essere fatti..

Autore: Gianni Ceccarelli, Fiorentina.it