Fiorentina ‘multietnica’: 16 nazionalità diverse nel gruppo di Pioli

22



Lingue e culture diverse, solo 5 italiani (3 nella squadra titolare).

Con Montella e Sousa era una Fiorentina ispanica, con il ‘primo’ Pioli si era rinforzata l’ossatura italiana con una forte matrice francese. Con il mercato appena concluso, si allarga la diversità di culture e lingue nel gruppo viola. Ben 16 nazionalità diverse, per una Fiorentina sempre più ‘multietnica’.

VIOLA ITALO-FRANCESE. Si riduce il numero di italiani, si allarga il gruppo francese. Ecco che si arriva al 5+5: Chiesa, Benassi e Biraghi, più Ceccherini e Sottil formano il clan italiano, Veretout, Laurini, Eysseric, Thereau e il nuovo acquisto Lafont compongono il gruppo d’oltralpe. A cui si aggiunge, per cultura e origine, anche Dabo, nato in Francia ma naturalizzato burkinabé (percorso inverso per Lafont, nato in Burkina Faso e naturalizzato francese). Solo tre, quindi, i titolari ‘azzurrabili’ per Pioli.

SUDAMERICANI. C’è poi la ‘banda’ di sudamericani. Pezzella e Simeone dall’Argentina, Vitor Hugo e Gerson dal Brasile (tutti potenziali titolari), fino a Maxi Olivera e Cristoforo dall’Uruguay (per adesso rimasti in viola). Sempre importante, insomma, la componente ispanica nel gruppo viola. A cui si aggiunge anche Montiel, spagnolo che farà la ‘spola’ tra prima squadra e Primavera.

EUROPEI. Si arriva quindi a tanti giocatori provenienti da diversi stati europei. Procedendo per ruolo, si parte dal polacco Dragowski, per andare allo slovacco Hancko e all’olandese Diks, passando per il danese Norgaard e lo svizzero (con origini portoghesi) Edimilson Fernandes, fino al croato Pjaca, al belga Mirallas e al ceco Graiciar. Due, invece, i serbi, ovvero Milenkovic e Vlahovic. Giovani e in rampa di lancio, entrambi ex Partizan: il primo sarà titolare, il secondo il vice-Simeone.

Ci sarebbe, infine, anche il norvegese Zekhnini, che però non dovrebbe rimanere a lungo a Firenze. In totale quindi sedici diverse nazionalità per una Fiorentina ‘multietnica’. Integrare i nuovi, trasmettere a tutti i valori della maglia viola. E arrivare a parlare la solita ‘lingua calcistica’: questa la missione di Pioli.

22
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
roberto
Ospite
roberto

Qualche straniero si, ma adesso è troppo
bisogna mettere un limite

violadasempre
Ospite
violadasempre

Ah, bè, anche il DS, quando parla, proprio italiano italiano non mi sembra.
A volergli bene, lo classificherei perlomeno come un oriundo.

Ciabattini
Ospite
Ciabattini

Alla faccia dell’italianizzazione

_Gab_
Tifoso
Mr.Pool

A me sinceramente nonnfrega una mazza . Non muoio all’ idea di non avere una squadra il larga parte italiana. Per me possono essere anche tutti del Burundi se sono forti. Ovvio non mi dispiacerebbe averne di più in rosa,ma non sono uno che invoca la pura razza italica in campo..non sono quel genere di persona.

Pio Canti Senefreghetti
Ospite
Pio Canti Senefreghetti

Italianizzazione…….le solite promesse sempre mantenute .

amedeoviola
Ospite
amedeoviola

con Corvino sara’ sempre cosi’ e aggiungerei anche semi sconosciuti

Roberto
Ospite
Roberto

Più ITALIANI
più Italianiiiiiiiiiiii
Zaza, Viviani, Lazzeri, Tonelli, Barella, Lasagna, Meret, Sturaro, Gabbiadini, Pavoletti, Sansone, Soriano, tutti buoni giocatori

CHOCKFAST
Ospite
CHOCKFAST

e poi c’era gente che ironizzava sulle strisciate, sull’Inter e sull’Udinese…

www.casaccaviola.com
Ospite
www.casaccaviola.com

Il fatto che non abbiamo una identità più spiccatamente italiana mi dispiace , speriamo che in futuro si riesca a ritalianizzare La Rosa come promesso …. …. AAAACERCO vecchie maglie Fiorentina anni 80-90 e vecchie sciarpe gruppi tifosi , contattatemi ad [email protected]

california viola (antitrump)
Ospite
california viola (antitrump)

E meno male che Diegone dei Delle Balle disse che voleva una Fiorentina piu’ italiana. Forse si riferiva alla bistecca.

deno
Ospite
deno

….che poi non hanno inventato niente…è quello che da anni fanno Sampdoria, Udinese, Atalanta….nel mucchio qualche plusvalenza si genera….

Gianburrasca
Tifoso
Amerigo Vespucci

Ma l’esperando che fine ha fatto?

Gigi
Ospite
Gigi

Che schifo ……..
Poi ci si meraviglia del l’esclusione della nazionale italiana ai mondiali
Che schifo questo calcio

Ajeje
Ospite
Ajeje

Il problema sono che gli italiani non hanno esperienza internazionale, quella che ti fai giocando in top club mondiali. Squadre come fiorentina lazio atalanta non garantiscono questa esperienza

Pier
Ospite
Pier

Della serie li compriamo a caso al discount e se ne troviamo qualcuno che è bono lo rivenderemo. Il fatto che sarebbe una squadra di calcio è del tutto ininfluente.

deno
Ospite
deno

….soprattutto per la compagine del campionato Primavera….

Nereo
Ospite
Nereo

Non si capiranno mai!!!

GameOver
Tifoso
Game Over

Quelli che volevano italiannizzare la rosa…
Ma ve ne rendete conto che vi prendono per i fondelli a 360 gradi o no?????
Questi sono una banda di improvvisati e l’unica cosa importante per loro è il profitto.
Firenze e la Fiorentina per loro contano 0, come i titoli che vi hanno fatto vincere questi ridicoli.
Ma se siete contenti festeggiate…
Il 18/08/1991 veniva presentato dal Presidente un certo Batistuta….

Clarisso
Ospite
Clarisso

Io ti c messo un like e sono tra quelli che vorrebbe che i Della Valle se ne andassero. Però attenzione a non rimpiangere Cecchi Gori; ricordo che ci ha fatto retrocedere 2 volte per non parlare del fallimento.

GameOver
Tifoso
Game Over

Il presidente in questione era il compianto Marione, lui non ti avrebbe mai fatto fallire ma vincere.

vinceviola
Ospite
vinceviola

retrocessioni…fallimento??? niente in confronto a quello che ci hanno fatto passare i fratellini prescritti….calciopoli….i leccavalle sembrano dimenticarsene…….

franco 52
Ospite
franco 52

appunto quando lo hanno preso non lo conosceva nessuno e la gente ironizzava perche’ lo avevano pagato poco. quindi niente di nuovo.

Articolo precedenteLega, Miccichè: “Presa la decisione più equa, nel rispetto di genovesi, tifosi, sponsor e tv”
Articolo successivoLutto nazionale, Samp e Genoa insieme ai funerali di Stato (FOTO)
CONDIVIDI