Fiorentina-Pioli, atto II: dalla rifondazione alle aspettative, squadra da completare… con vista Europa

27



Ritardo sul mercato, l’allenatore aspetta ancora qualche titolare per una stagione con più aspettative. Con obiettivo Europa.

E’ una Fiorentina ancora da completare. Tanti giocatori presenti a Moena che dovrebbero poi lasciare la maglia viola, diversi giovani che stanno provando a mettersi in mostra ma che poi andranno a giocare… e almeno due titolari che dovranno ancora arrivare dal mercato, più diverse alternative che dovranno dare competitività al gruppo 2018/2019. Ma il Pioli atto II parte anche da una base su cui lavorare, da tanti giocatori che conoscono già i suoi metodi di lavoro e che con dedizione si stanno mettendo sotto per preparare la nuova stagione.

UN ANNO DOPO. Non certo quell’80% di squadra che Pioli sperava di avere in ritiro, comunque il ritardo degli uomini di mercato specie in alcuni ruoli chiave (regista, esterno offensivo) resta chiaro. Ma in ogni caso siamo ben lontani dalla situazione di un anno fa. Quando c’era il fuggi fuggi dalla Fiorentina, tra certificati e ‘scuse’ varie, una smobilitazione generale che portò ad una pressoché totale rivoluzione. Un anno fa, a Moena, in partenza di ritiro c’era solo Sportiello di quella che sarebbe stata poi la squadra titolare. Solo in seguito si unirono Astori, Badelj, poi Milenkovic e quindi Chiesa.

In quel primo gruppo di Pioli c’erano persino Vecino e Rebic, poi partiti, insieme ai tanti esuberi poi ceduti (da Tatarusanu a Milic, da Mati Fernandez a Tomovic fino a Schetino e Hagi). Non c’erano, invece, i vari Biraghi, Laurini, Pezzella, Benassi, Veretout, Simeone (oltre a Thereau, Eysseric e Dabo), che poi sarebbero stati i titolari. Loro, base della nuova Fiorentina di Pioli, sono di fatto al primo ritiro viola a Moena: questo, al di là del pessimismo sul (reale) ritardo sul mercato, dà l’idea di come sia cambiata la situazione nel giro di un anno.

ATTESA, LAVORO E ASPETTATIVE. Pioli lo sa, e in attesa di ‘nomi importanti’ da parte di Corvino e Freitas, sta subito ‘spremendo’ i suoi in val di Fassa. Aveva chiaramente già iniziato a farlo a Firenze, dove il gruppo si era ritrovato in anticipo con tanta voglia di fare. L’Europa è alle porte, la possibilità di accedere ai preliminari sempre più concreta: stimolo importante per tutti, ed anche appuntamento da non fallire. Da ‘anno di transizione’ alle aspettative, adesso l’asticella si deve per forza alzare.

OBIETTIVI. “La Fiorentina deve puntare sempre almeno all’Europa”, disse chiaramente Della Valle. Unito alla volontà di migliorare l’ottavo posto della scorsa stagione, si capisce come l’obiettivo per quest’anno sia concreto fin da subito. Aspettative e un pizzico di pressione in più per tutti, per i giocatori, per la proprietà e per l’allenatore stesso. Attenuanti diminuite rispetto ad un anno fa, quando c’era piuttosto rassegnazione. Aria cambiata ma tanto lavoro da fare: Pioli sta ripartendo dal 4-3-3 con i giocatori a disposizione, un tridente offensivo che dovrà cercare con più concretezza la via del gol.

TRIDENTE. Problematica che lo scorso anno ha limitato in più occasioni una squadra che comunque creava molto, ma incideva poco in proporzione. Chiesa più vicino alla porta, provato per ora molto a sinistra per rientrare e concludere con il destro; dall’altra parte la ricerca è su un attaccante di fantasia, da giocata risolutiva ma anche capace di garantire diversi gol. Pjaca e non solo nel mirino, occhio alle sorprese perché il ‘terzo d’attacco’ dovrà essere un giocatore decisivo per la nuova Fiorentina. Questo mister X, insieme al mediano-regista che sostituirà Badelj, dovrà far fare ai viola il salto di qualità. Per questo, dopo aver investito su Lafont, serve non sbagliare questi ruoli chiave.

ALTERNATIVE E CESSIONI. Per poi inserire anche alternative di qualità. Specie se sarà Europa League. Nel mezzo Pasalic si giocherà il posto con Benassi, davanti da definire il vice-Simeone così come le alternative agli esterni, dietro qualcuno potrebbe arrivare come centrale, così come continua la ricerca di un dodicesimo tra i pali. Per il resto, c’è il lungo lavoro di ‘sfoltimento’. Vendere… e vendere, soprattutto, bene. Come fatto con Bruno Gaspar e Tomovic. Eysseric può avere un mercato importante in Francia, Sanchez probabilmente in Cina, Dragowski interessa all’Espanyol, più difficile monetizzare con Maxi Olivera e Cristoforo. Occhio poi a Saponara, e soprattutto ai soldi derivanti da Rebic: potrebbe insomma arrivare un bel ‘gruzzoletto’.

LEADER. Una squadra che comunque resta giovane: l’età media del gruppo a Moena è di 22,3 anni, con Milenkovic (arriverà lunedì 16) che abbasserà ulteriormente il dato. Anche per questo, Pioli aspetta acquisti ‘di personalità’, qualcuno di esperienza che possa diventare anche leader e trascinatore. Così come è diventato, in pochi mesi, German Pezzella. Il nuovo capitano alla guida della nuova Fiorentina.

27
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
LEMAC
Ospite
LEMAC

Andrò a vedere solo le partite di CR7 quest’anno, pazienza che giochi Juve ma è un campione e dà spettacolo, però solo Bologna, Spal e Sassuolo, forse Chievo e Parma. Nn a Firenze ovviamente, io soldi ai DV ricchi spilorci nn ne darò mai. Intanto le altre società continuano a rinforzarsi e loro invece fermi….aspettando chissà cosa. Il povero Corvino deve sperare di vendere… prima di raccogliere gli scarti che rimangono. A parte le grandi che è inutile considerare perchè sono irraggiungibili Genoa – Lisandro Lopez (a suo tempo richiesto dai viola) Torino – Meitè Sassuolo – Brignola Atalanta –… Leggi altro »

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Pezzella è uno dei pochissimi acquisti azzeccati della passata stagione; merito a Corvino per questo, ma è davvero troppo poco rispetto a quanto ha invece padellato. L’anno scorso aveva a disposizione tanti denari e ha (quasi) fallito, aspettando comunque la fine del mercato per operare; figuriamoci cosa accadrà a questo giro, visto che ha così pochi soldi da spendere da dover 1) aspettare di piazzare i cosiddetti ‘esuberi’ (in realtà gente in molti casi da lui stesso acquistata a caso non più tardi di 12 mesi fa) per avere un po’ di liquidità, 2) aspettare ancora di più, ovvero gli… Leggi altro »

VecchioFrank
Ospite
VecchioFrank

Nessuna meraviglia, solito copione del film visto e vissuto mille volte. Come sempre, mercato in ritardo; ritiro dove è quasi impossibile impostare squadra e moduli per la nuova stagione; 2/3 ruoli chiave ancora scoperti, molti esuberi e molti giovani da valutare. Il tutto a 15 giorni da un esordio europeo, di cui nessuno parla (scaramanzia?). In mezzo a tutto questo, che è reale, appaiono invece irreali parole come “obiettivo EL”, 4-3-3, tridente, o imbarazzanti come “gruzzoletto” basato sulle cessioni dei giocatori ai margini, alcuni dal valore basso, altri quasi invendibili. E noi che facciamo? Niente. Relegati al rango di spettatori… Leggi altro »

Leo
Ospite
Leo

Società allo sbando…se il massimo è trattenere (per un anno al max) quei 3-4 giocatori veri che hai in rosa e addirittura ostentarlo come vanto…senza parole.

Pitino
Tifoso
daniele

Ad ogni stagione, a inizio preparazione, ci ritroviamo sempre a commentare il ritardo negli acquisti, la mancanza della rosa completa e via dicendo. Non è assolutamente una novità, è sempre stato cosi, e i motivi li conosciamo. Non sono affatto preoccupato per questo, perché i giocatori arriveranno. E’ su quali giocatori arriveranno che nutro dubbi.

Odio i beoti
Ospite
Odio i beoti

È un mercato con prezzi da fuori di testa per giocatori che valgono la metà e non capire questo vuol ire essere deficienti. Detto ciò i difetti di gestione sportiva di questa società si ripresentano come un orologio.
Non fanno anticipi di cassa quindi inutile arrivare subito sui giocatori, bisogna vendere prima per avere i quattrini ecc. Lavorare per un DS in queste condizioni è un casino, punto e questi sono i motivi del ritardo. La proprietà da questo punto di vista non i sente ed è la principale colpevole i questa situazione.4

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

La società è ancora convinta di avere acquistato una fabbrica di tombini stradali in Ghisa, niente anticipi, la materia prima, migliaia di tonnellate di rottami di ghisa grigia, ha costo costante al centesimo da 15 anni, un colpo di telefono e ti arrivano subito 10 autotreni….. qualcuno dovrebbe dire loro, e sarà una granissima sorpresa, che per la Viola invece si tratta di una squadra di calcio dove ” chi capisce prima vince, e fra questi chi si muove prima vince il doppio” (forse Nassi, se ben ricordo).

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
ILBOSSFIORENTINO

io la vedo cosi secondo per me non comprano nessuno e la rosa resta cosi dopo quello che è successo in quel mercato gennaio 2016 per me questa società ha perso parecchia credibilità sia di carattere professionale e sportiva,il perchè è semplice io mi ricordo quella partita con la lazio del 2016 che i della valle era stato contestato da 20-30 persone da li è nata la vendetta dei della valle contro firenze pure le dichiarazioni di cognigni hanno fatto capire che a loro non interessa ne di andare in champions ne di andare in europa League per il semplice… Leggi altro »

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

L’affermazione per la quale andare in Champions non conviene, è indice di scarsissima considerazione sulla propria competenza e intelligenza calcistica… e se lo pensano loro, c’è da crederci!!! La Champions è un rischio, ma anche una vetrina splendida per i giocatori che vuoi vendere.. un Bernardeschi che avesse combattuto in Champions, sarebbe stato appetito dalle grandissime, e altro che i 40 milioni… lo stesso per Chiesa!!! In Viola giocano alla meno, come mia moglie quando gioca a Poker… coppia, punta 1€, tris 2 €, poker 4 €… e si domanda perchè non vince mai…!

Beppe
Ospite
Beppe

Aspettative…?

paolo re
Ospite
paolo re

Per comprendere quanta sfiducia stia montando in una parte consistente del tifo nei confronti del mercato viola basta guardare l’evidente diminuzione dei messaggi a commento degli articoli pubblicati su questo sito….ed è una brutto segnale perchè testimonia rassegnazione.

Bani Obeso
Ospite
Bani Obeso

Il fatto che si parli già di come i “giovani” verranno probabilmente tutti mandati a giocare è un po’ triste visto che in questo ritiro non c’è altro da guardare. Speravo davvero che qualcuno riuscisse ad emergere, ad ottenere una chance in prima squadra, ma questi articoli ti tolgono un po’ la positività.
Tutto molto poco entusiasmante.

Odio i beoti
Ospite
Odio i beoti

Sottil rimarrà probabilmente con la prima squadra a completare il reparto di attacco, non ti basta? Perché ne vedi molti altri della Primavera? Cambia sport.

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

Non preoccuparti, è una tattica geniale e sottile… prendi un Gori, lo sciupi facendolo giocare terzino, poi lo sbatti a destra e sinistra, infine lo vendi per 2 milioni in Germania col 30% futuro……. quelli in un anno ne fanno un fuoriclasse, e tiri su 12 milioni dei 40 che prendono loro, e tu non sei stato mai capace nemmeno di immaginare…! MAGICO; GENIALISSIMO; NUSSUNO NEL MONDO RIESCE A FARE CIO…… TUTTI GLI ALTRI SONO TALMENTE ROZZI MENTALMENTE, E INCOMPETENTI CALCISTICAMENTE, CHE NON CI HANNO NEMMENO MAI PENSATO A FARE COSI’ !!!

Oranje
Ospite
Oranje

Francamente continuo a non capire. L anno scorso la squadra era discreta. Nonostante le prime contestazioni. Ci si salvò con grande anticipo, lottando addirittura per il sesto posto fino alla penultima giornata. Caduta rovinosa e inspiegabile con il Cagliari. Ora ci vogliono far credere che quella rosa possa tenere il duplice impegno campionato e (forse) coppa? Rimango sempre più basito. Il fatto è che se non si è strutturati si rischia su tutti i fronti. Rischiare per noi significa lottare per le basse posizioni. Ovvio.

Matteo Praga
Ospite
Matteo Praga

Come arrampicarsi sugli specchi per non dire che per l ennesima volta e nonostante le promesse il mercato verra fatto all ultimo.minuto senza soldi aspettando I saldi … Senza programmazione vera ma guidati fall unico criterio di non cacciare mezzo euro anzi piuttosto di farlo sparire …. Banda di bugiardi

Guidoviola
Ospite
Guidoviola

Per squadre con ridotta capacità economica operare nei tempi giusti sul mercato è complicato, bisogna necessariamente attendere esuberi e la evoluzione di rinnovi di contratto. A mio giudizio per fare una discreta stagione (impossibile vincere Europa league o arrivare tra le prime 4) dovremmo avere un buon 11 base con 5 alternative (1 portiere, 1difensore, 2 centrocampista, 1 attaccante) di ugual valore che consentano cambi di schema un altro difensore più un uomo dalla trequarti in su e poi giovani. 17/18 giocatori che giocano spesso più due tre giovani. Per me in difesa (a meno di colpi importanti) siamo a… Leggi altro »

angelo renzi
Ospite
angelo renzi

si potrebbe benissimo fare (cioè malissimo fare un “copia e incolla”) delle ultime sessioni del mercato estivo e in tanti nemmeno se ne accorgerebbero, tali sono il piattume, le stesse litanie, le stesse strategie da mentecatti e via dicendo, messe in atto per “rinforzare” la squadra stando compulsivamente attenti al pareggio di bilancio (meglio se con un utile, magari piccolo, ma utile).
mah……….

S70
Ospite
S70

Film visto e rivisto…. Hanno preso solo un portiere pagato uno stonfo che deve dimostrare tutto…. e poi tutti discorsi…..
Tifare viola con questa società è diventato deprimente… noi non lo meritiamo…. Forza viola.

IdC
Tifoso
IdC

La situazione è imbarazzante…. mancano 3 titolari (terzino destro, perché non può farlo Milenkovic e Laurini è da B, centrocampista centrale ed esterno d’attacco) almeno 5 riserve tra centrocampo ed attacco (2 centrocampisti e 3 alternative davanti) ed al 10 Luglio, 6 giorni dal preliminare probabile, abbiamo una sola vera trattativa, quella per Pasalic. Dilettanti allo sbaraglio come ogni anno. Si stanno.muovendo e bene anche Torino, Samp, addirittura il Genoa. Abbiamo.il.saldo all’arrivo, un monte ingaggi da poter aumentare eppure sembra sempre che non abbiamo margini di manovra… pure l’Empoli ha investito 9 milioni per la Gumina. Vergognosi. CORVINO VATTENE!

Sinapsilondon
Tifoso
Sinapsi London

Grandissimo Stefano Fra Piolo grandissimo Allenatore, piena fiducia in lui in Panta nella società, detrattoroni frustratoni alla largona FORZA RAGAZZI FORZA VIOLA SEMPRE IN EL MODELLO DANIMARCA 92

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
ILBOSSFIORENTINO

MI PARE DI VEDERE IL MODELLO MONGOLIA 🙂

roberto
Ospite
roberto

Niente Piaca o Berardi, Simeone e Chiesa esterni con ZAZA davanti
il gioco è fatto
20 gol in più

ribe
Ospite
ribe

meret vuole solo firenza, de paul arriva domani ( un mese fa) con soucek siamo alle firme, poi no,eprigioniero del suo presidente. pasalic martedi ea firenze (la settimana scorsa se non di piu),per pjaca tutto a posto…o venite via… vi manca di scrivere che messi e` stato visto alle cure in cerca di casa, mancano solo 200 ml…

Il Generale
Ospite
Il Generale

Quest’anno batteremo tutti i record con la viola.

Finalmente un ottavo posto con il miglior bilancio della serie A e soprattutto con un altro saldo attivo di 30 milioni a fine mercato.

Come possono non essere felici i tifosi?

Pensa a quei bischeri della juve, del napoli, dell’inter che acquistano giocatori costosi per arrivare primi o secondi o terzi ma con il bilancio in disordine?

Noi siamo Firenze. Mai un bilancio in negativo.

si ruzza
Ospite
si ruzza

Si vince la Fisco Cup.

gangia81
Ospite
gangia81

Sarebbe bello un giorno, durante questa fase di mercato, poter commentare i nuovi giocatori arrivati invece di questo nulla cosmico che ci viene propinato giornalmente. Purtroppo anche dover rilasciare un editoriale quando dalla società non si muove una foglia deve essere più complicato del previsto, pertanto, cari amici di fiorentina.it avete tutto il mio sostegno.

Articolo precedenteLa giornata viola: il riassunto
Articolo successivoQuotidiani: la prima pagina di Qs, Stadio, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport
CONDIVIDI