Fiorentina regina del possesso palla in Serie A. Ma senza verticalizzazioni non basta

    0



    La Fiorentina è in testa alla classifica del possesso palla della Serie A con una percentuale notevolissima, il 63,12 contro il 62,33 del Napoli di Sarri, il 56,21 della Roma di Garcia (l’apporto di Spalletti per ora è ininfluente) e il 56,04 della Juventus. Come analizza il Corriere Dello Sport, quando la squadra di Sousa ha davvero esagerato col pallone fra i piedi, superando il 65 per cento, andando quindi oltre la sua stessa media, spesso ha perso. E’ successo a Torino contro il Toro (68,65), in casa con la Roma (70,8 per cento: è il terzo dato più alto dei viola in questo campionato), in casa con la Lazio (67,59) e domenica sera a San Siro contro il Milan (68,77). Era capitato anche in un’altra partita piena di difficoltà, quella del 2-2 con l’Empoli al Franchi, che i viola superassero seppur di poco il 65,13 per cento. E’ come se la squadra si concedesse a un estenuante e irresoluto possesso palla non conoscendo altra possibilità di attaccare, un porto sicuro quando invece va affrontato il mare aperto. Non ci vuole molto ad allacciare, sotto questo aspetto, la Fiorentina di Sousa a quella di Montella. La differenza, quando la squadra di oggi sta bene, è racchiusa nella capacità di verticalizzare.

     possesso palla