Fiorentina-Spal, il miglior attacco è la difesa

di Matteo Magrini - Corriere Fiorentino

7



Domani al Franchi si affrontano due delle squadre che hanno subito meno gol in serie A: le mosse di Pioli

Come riporta il Corriere Fiorentino, sono forti, affidabili, tosti, e giocano sempre. Per loro, il turnover, non esiste. Non per ora, almeno. Chiamateli pure «Gli Intoccabili»: Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi. Quattro uomini, un solo reparto: la difesa. Pioli, non l’ha ancora «toccata». Movimenti, meccanismi, conoscenze.

BUNKER. Del resto, i numeri, parlano chiaro. I viola, ad oggi, hanno la terza miglior difesa del campionato, con soli 3 gol subiti in quattro giornate. Chi ha fatto meglio? La Sampdoria (2) e, soprattutto, la Spal. Eccola, la sorpresa.

La squadra di Semplici che domani alle 18 si presenterà al Franchi. Una specie di fortezza inattaccabile. Ha incassato soltanto una rete e, con tre «clean sheet» (partite chiuse senza subire gol) su quattro gare è il meglio che si possa trovare in Europa. Nessun altro, considerando Serie A, Premier, Liga, Ligue 1 e Bundesliga, ci è riuscito.

SUPER SEMPLICI. Merito dell’allenatore, e di scelte che stanno pagando. Il modulo (3-5-2) in fase difensiva si trasforma in un blindatissimo 5-3-1-1 ma, a far la differenza, sono anche gli interpreti.

E qua torniamo all’importanza del mister. Un esempio? Dal mercato è arrivato un regista puro come Valdifiori ma Semplici, davanti alla difesa, preferisce uno come Schiattarella. Meno piedi, più sostanza. Eppure, a leggere i nomi, a tutto si potrebbe pensare meno che ad un reparto di ferro. Cionek, Vicari e l’ex Felipe.

Eccoli, i tre titolari. Giocatori normali, fino ad ora, che in questa Spal si son trasformati in un muro. La Fiorentina però, non è da meno. Basta dare uno sguardo alle statistiche. Lafont e Dragowski in quattro partite hanno dovuto compiere 9 parate. Gomis, numero uno della Spal, 10.

Soltanto Napoli (5 parate) e Milan (7) hanno fatto meglio. E poi ancora. La formazione di Semplici concede, in media, 10 tiri a partita agli avversari ed è seconda (alle spalle del Napoli, 9) in questa speciale classifica.

MURO CONTRO MURO. La Fiorentina, con 11,5 conclusioni concesse di media, è quinta. Significa che entrambe le squadre, quando schierate, lasciano pochissimo spazio. Non a caso, dei tre gol subiti dai viola, nessuno è arrivato da azione manovrata.

Conta, e molto, l’atteggiamento di squadra. In questo senso è utile guardare il dato dei passaggi intercettati. Sono 13,5 di media a gara, per la Fiorentina (terzo miglior dato in Serie A), mentre la Spal (quarta) si ferma a 12,8. Dati (tiri concessi, contrasti, passaggi intercettati, falli e fuorigioco) che si sintetizzano in un parametro, il «rating».

Bene. Meglio di tutti, nel complesso, fa la Sampdoria (7,01), davanti alla Juventus (6,94). Alle loro spalle, con 6,93 e 6,90 ci son loro: Spal, e Fiorentina. Domani, si troveranno faccia a faccia. O meglio. Muro contro muro.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Osservatorio (calcistico) di Arcetri
Ospite
Osservatorio (calcistico) di Arcetri

@Gianca Non sarà un big match, ma siamo in casa, e con i punti che hanno e quelli che non ci conviene perdere con loro, conviene vincere.

Gianca
Ospite
Gianca

Ma vi rendete conto con che squadre ha giocato? Èstata solo fortunata con il toro e con l Atalanta era un fatto psicologico (espulsione E L) certo dovremo stare attenti ma non ne facciamo un Big match

Fabio, Milano
Ospite
Fabio, Milano

Invece di EDIMILSON e NOORGARD avremmo dovuto prendere VALDIFIORI, vero sostituto di BADELJ. Invece l’ha preso la … Spal !!

LUIGI M.
Ospite
LUIGI M.

Le opinioni sono tutte valide e tutte discutibili. Io non vedo queste grandi prestazioni della difesa Viola. E’ chiaro che molto dipende da chi viene affrontato ed è prematuro dare ora un giudizio. Quello che ho visto è, che Milinkovic a parte , nessuno gioca la palla del nostri difensori, si limitano a recuperare e rinviare a casaccio. La vera forza di una difesa la si vede quando anche sotto pressione riescono a uscire dall’area con scambi rapidi tra i difensori e un libero che fa ripartire l’azione.

Mareviola
Tifoso
Maurizio ciolli

No. Ecco perché non vinciamo. Una lunga stecca di pareggi è una lunga stecca di sconfitte secondo la matematica. E poi ci sono troppi giocatori fuori ruolo: Milenkovic, Eysseric, Veretout, Chiesa che sta un po’ qua, un po’ là e un po’ fa il terzino. Poi per forza in attacco la buttano dentro poche volte e troppe volte sbagliano!

Fabio, Milano
Ospite
Fabio, Milano

Assolutamente d’accordo. CHIESA praticamente fa il terzino. Abbiamo dei trequartisti come EYSSERIC che fanno da esterni. Dei centrocampisti d’attacco come VERETOUT che fanno da registi bassi, dei centrali che fanno i terzini come MILENKOVIC etc. Il solito mercato a caso di Corvino

Biliapolis
Tifoso
biliapolis

Ma non era al contrario, che la miglior difesa era l’attacco, forse per il piolo non è così.

Articolo precedenteElezioni Figc, ecco il primo nome: Gravina, ma non tutti sono d’accordo
Articolo successivoPres. Spal: “Obiettivo resta la salvezza. Semplici? Grandissimo lavoro, e grandi meriti”
CONDIVIDI