Fiorentina, speranze e addii. Un sabato con vista Europa, ma attesi fischi

7



Strana vigilia quella di Fiorentina-Lazio. In teoria proprio stasera ci sarebbe l’opportunità di agganciare il sesto posto (serve una vittoria sulla Lazio e la contemporanea sconfitta del Milan a Bergamo), in pratica la squadra di Sousa rischia di vivere il solito pomeriggio tra fischi e spalti vuoti. La prevendita si è fermata a meno di cinquemila biglietti venduti (in tribuna anche i protagonisti della C2), mentre l’atteggiamento della Fiesole, nonostante lo sfogo di Adv e le parole di Bernardeschi dopo il Sassuolo, non cambierà: i cori contro tutti molto probabilmente si sentiranno di nuovo. Così scrive il Corriere Fiorentino.

Un vantaggio, quello del turnover di Inzaghino, che merita di essere sfruttato. Con tre punti infatti Sousa aggancerebbe Montella e potrebbe sedersi davanti alla tv (in serata c’è Atalanta-Milan) tifando Gasp. Domani poi toccherà all’Inter con il Sassuolo: giusto ricordare a proposito che per andare in Europa servirebbe comunque superare e non solo raggiungere le milanesi in classifica. Anche in caso di arrivo a tre infatti, gli scontri diretti premierebbero il Milan e lascerebbero a bocca asciutta Sousa e nerazzurri. La strada è molto in salita insomma, anche perché il calendario (sabato c’è il Napoli, mentre Montella nelle ultime due avrà Bologna e Cagliari) non aiuta. Tentar non nuoce comunque. In fondo, tra fischi e delusione, la Fiorentina non ha più nulla da perdere.

7
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Lucabilly1963
Tifoso
lucabilly1963

Mi auguro che la contestazione contro i DV sia feroce. Devono decidere: o rilanciano a palla (e mi fanno passare da demente che per 5 anni li critico) o vendono (a chi hanno gia` trovato). Tutto il resto non ha senso.

risa
Ospite
risa

io sto con della valle perchè lui non c’entra niente perchè non va in campo e non allena i giocatori. VIA SOUSA!!!

risa
Ospite
risa

io sto con della valle lui non c’entra perchè non va in campo lui e non allena la squadra lui. della valle rimani e manda via sousa che è lui il colpevole

15 Anni Zero Trofei
Ospite
15 Anni Zero Trofei

Data ultimo trofeo: 13 giugno 2001. E’ inutile continuare a discutere su chi ha torto o chi ha ragione, su cosa è giusto o sbagliato, su chi è bravo o chi cattivo. Le chiacchere stanno a zero. Se non si rimette una coppetta in bacheca le critiche saranno sempre più frequenti e lo stadio sempre più vuoto. 16 anni trascorsi a dire che in fondo va bene questo stato di vivacchiamento hanno portato la situazione quasi ad un punto di non ritorno. Non so se con o senza Della Valle, so che se continua questo stato da “eterni piazzati mai… Leggi altro »

stini
Ospite
stini

Io non credo in Sousa che farà di tutto anche oggi per innervosire ancor di più l’ambiente.
Spero in uno scatto di orgoglio dei giocatori.
Oggi vinciamo poi se ne riparla Lunedì

alebg
Ospite
alebg

Fischi giustissimi,egualmente divisibili tra societa’ (in primis),allenatore e squadra.

Fiducioso pero’ nell’anno prossimo,con giocatori,allenatore e spirito nuovo.

Forza Viola

danielbertoni
Ospite
danielbertoni

“la Fiorentina non ha più nulla da perdere”……..Certo, che cosa vuoi che abbiano da perdere Sousa e buona parte dei giocatori, già sicuri di andarsene altrove? Che cosa vuoi che abbiano perdere giocatori che hanno fatto 6 al superenalotto a venire in Italia a giocare in serie A nella Fiorentina, come Milic, Olivera, Cristoforo e via deprimendo? Forse ci sarebbe Tello con un qualche interesse a giocare e ad impegnarsi, dato che se non lo riscatta la Fiorentina rischia di sparire nel sottobosco calcistico europeo, e Chiesa e Borja che si impegnano sempre e comunque. E poi? Forse Berna che,… Leggi altro »

Articolo precedenteI convocati della Lazio: fuori De Vrij e Milinkovic-Savic
Articolo successivoAll. Palmeiras: “Vitor Hugo andrà alla Fiorentina, per noi una grave perdita”
CONDIVIDI