Fiorentina: tre gol in 24 minuti, l’ultima volta a San Siro nel 2015

Di Angelo Giorgetti - Qs-La Nazione

4



Come ricorda il Qs-La Nazione, sfiorando forse la blasfemia agli occhi dei sousiani convinti – non molti per la verità – bisogna ricordare che è dal settembre del 2015 (vittoria a San Siro contro l’Inter) che la Fiorentina non segnava 3 gol nei primi 24 minuti. Altra buona notizia: la squadra viola riesce a non prendere gol, impresa solo sognata dallo scorso aprile (vittoria per 1-0 contro il Bologna). Buone le prestazioni dei centrali, con Pezzella in evidenza per la pulizia degli interventi.

La Fiorentina a Verona stravince facendo tutto quello che ha in mente, certo che il gol del vantaggio segnato – grazie Nicolas – dopo due minuti aiuta a mettere la vita in discesa… L’assist che il portiere fa a Simeone, che segna da due passi e mezzo, è davvero un bel regalo. La Fiorentina gioca in scioltezza e senza punti di riferimento in attacco, dove Thereau aggiunge sicurezza e mestiere.

Bellissima l’azione organizzata per il raddoppio, con il bel lancio di Benassi per Chiesa, messo giù da Nicolas: rigore trasformato da Thereau, al terzo gol in campionato dopo i due messi a segno con l’Udinese. Il 3-0 – dopo altre due occasioni per Simeone e Veretout – nasce da un angolo battuto da Chiesa, spizzicato da Benassi per Astori: sinistro di controbalzo e palla nell’angolo. Poi al 16’st Veretout confeziona un gran gol su punizione. Parabolona alta e palla nel ‘sette’: da Platini a Veretout questi francesi ci sanno fare (aspettiamo una querela). Quattro a zero, e mentre i tifosi del Verona chiedono a Pecchia di portarli in Europa entra Dias per Chiesa: il giovane portoghese – se tutto il talento che si intravede fosse vero… – segna proprio negli ultimi minuti su assist di Gaspar.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

In quella ricorrenza i Braccini s’impaurirono, temendo la qualificazione in Champions, se non addirittura uno Scudetto. Tutto fu risolto poi col sagace mercato del gennaio 2016…

IlMilanese
Tifoso
il milanese

I Braccini (in effetti….) non si occupano di mercato. E’ stato il “rimpianto” Pradè a fare il mercato di gennaio 2016. Corvino credo che abbia già fatto rapidamente vedere che se vuoi comprare dei buoni giocatori con pochi soldi, lo si può fare. Il mercato di gennaio 2016 è servito come alibi a Sousa. Un allenatore con le palle e con voglia di dimostrare molla le competizioni Europee (cioè le gioca con le riserve…..) e si concentra sul campionato se ritiene di non avere gli uomini per entrambe le competizioni. Invece ha utilizzato il non mercato di gennaio 2016 come… Leggi altro »

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Bella cazzata…

Aramis974
Tifoso
aramis974

Te ne sei accorto di averla detta.. bravo.

Articolo precedenteFormazioni a confronto: le scelte di mister Pioli ‘azzeccate’ da tutti
Articolo successivoPAGELLE A CONFRONTO: Veretout e Benassi su tutti. Poi Astori, Chiesa e mister Pioli
CONDIVIDI