Fiorentina Women’s, dieci giorni di fuoco: oggi il Brescia, poi la Champions

Di Andrea Pratellesi - Qs La Nazione

0



Come riporta il Qs-La Nazione, iniziano oggi i dieci giorni più difficili, ma anche più affascinanti, della storia della Fiorentina Women’s. Quattro partite, di cui tre in casa, che diranno molto sulle velleità delle viola sia in campionato che in Champions, e che costeranno tantissimo sia dal punto di vista fisico che mentale a una squadra che non potrà permettersi troppo turnover fra un impegno e l’altro, proprio per l’importanza che rivestono.

Il primo passo è l’ennesimo capitolo di una rivalità ormai pluriennale: alle 14,30 al ‘Bozzi’ la quarta giornata di serie A propone lo scontro diretto contro il Brescia, che è a punteggio pieno e che poco più di un mese fa giocò uno scherzo bruttissimo alla Fiorentina, schiantandola 4-1 nella finale di Supercoppa Italiana. “Quel risultato ci può dare tante motivazioni e una carica in più – sottolinea il tecnico viola Sauro Fattori – ma ci deve anche far ricordare che dobbiamo stare attente e portare rispetto al Brescia, perché è una delle squadre più forti del campionato”. Con questo stato d’animo dovrà entrare in campo la Fiorentina, che è in ritardo di due punti dalle rondinelle e dalla Juventus e quindi non può permettersi ulteriori passi falsi: “È una partita che conta tantissimo – conferma Fattori – perchè il campionato per noi è primario: dobbiamo fare una grande gara e l’abbiamo preparata molto bene, ma soprattutto le giocatrici devono pensare solo al Brescia perché al resto pensa lo staff”.

Il riferimento è alla Champions League, e qui torniamo al punto di partenza: mercoledì al ‘Franchi’ ci sarà l’andata degli ottavi con la corazzata Wolfsburg, sette giorni dopo il ritorno in Germania, e in mezzo l’impegno casalingo di campionato col Tavagnacco. “Dovremo utilizzare tutte le giocatrici che abbiamo a disposizione, e spero che anche chi gioca meno ci dia quell’apporto che è determinante”, conclude Fattori, che però oggi insieme a Cincotta dovrebbe affidarsi alle titolarissime per battere il Brescia.