Fiorentina Women’s oggi vola in Danimarca, Guagni: “Siamo sulla strada giusta”

di Francesca Bandinelli - Corriere dello Sport Stadio

0



Domani contro il Fortuna Hjørring si gioca il ritorno dei sedicesimi di finale di Champions League, la squadra viola parte dal 2-0 dell’andata

La squadra di Cincotta vola oggi verso la Danimarca, con scalo a Copenaghen e ultimo tratto in pullman. Alle 18 è in programma la rifinitura all’Hjørring Stadion, mentre il fischio d’inizio è domani, alle 19.

Il rientro in Italia è previsto nella notte tra giovedì e venerdì. Domenica, alle 12.30 (diretta tv su Sky) si giocherà la seconda di campionato contro il Milan, in trasferta.

Dice che rispetto alla scorsa stagione, «ad essere cresciuta è la mentalità», ma Alia Guagni, il capitano della Fiorentina, non si siede sul 2-0 maturato nell’andata dei sedicesimi (doppietta di Mauro) contro le danesi del Fortuna Hjørring. «Per arrivare alla partita perfetta c’è ancora da lavorare – spiega al Corriere dello Sport Stadioma la strada è quella giusta. In Europa, il livello è molto alto, ma l’obiettivo è quello di raggiungere sempre risultati più importanti».

Nessuna pressione addosso, alla luce della qualificazione agli ottavi di un anno fa (sempre ai danni del Fortuna, che, fino al 2016, era sempre arrivata tra le migliori 16 squadre), «perché il club sta costruendo una squadra all’altezza anche di questa competizione. Siamo orgogliose di essere state le “pioniere” e che tutto il movimento stia progressivamente crescendo. Le nuove si sono integrate alla perfezione, sono entrate nel gruppo in punta di piedi, ma ci hanno fatto fare un salto in avanti».

L’ANTI-JUVE. Sorride quando gli viene chiesto se la Fiorentina, in campionato, è pronta per essere l’anti-Juve e, decisa, risponde: «Lo siamo per natura, indossiamo la maglia viola. E siamo pronte». Quanto ai sogni, Alia Guagni conclude: «Ne ho uno nel cassetto che con la qualificazione al Mondiale ha fatto già un passo avanti, ma io non mi accontento».