Firenze-Genova: doppio incrocio per dare un senso (vero) alla stagione. In Coppa turnover… o no?

23



Firenze-Genova, andata e ritorno. Anzi, doppio viaggio direzione Toscana per le due genovesi. Prima la Samp, poi il Genoa: due snodi importanti per la stagione per la Fiorentina. Ottavi di Coppa Italia e prova del 5 (l’obiettivo di risultati utili di fila) in campionato. Tutto nel giro di cinque giorni.

Si parte domani, con Fiorentina-Sampdoria. A fine agosto al Franchi finì 1-2: uno-due Caprari-Quagliarella poco dopo la mezz’ora, poi la reazione viola nella ripresa con il gol di Badelj che non bastò a riacciuffare il pari. La Fiorentina non era ancora squadra, non aveva ancora Thereau e Laurini, aveva appena inserito Pezzella, c’era Benassi trequartista, Eysseric titolare… e in campo c’era ancora Tomovic (che causò con un mani in area il rigore del 2-0 doriano). La Samp, da quella partita, prese invece consapevolezza: percorso praticamente perfetto fino a metà novembre, fino al 3-2 di Marassi con la Juve. La sorpresa del campionato, bel calcio e squadra tosta, quella di Giampaolo, abile ad insediarsi appena sotto le prime cinque in classifica. Poi il calo delle ultime tre gare: 0-3 a Bologna, sconfitta di rimonta con la Lazio, altra rimonta da 2-0 a 2-2 a Cagliari. E Samp un po’ più ‘normalizzata‘.

La Fiorentina, nel frattempo, sembra aver trovato il proprio percorso: due pareggi esterni contro Lazio e soprattutto Napoli, la vittoria ritrovata al Franchi contro il Sassuolo. Una crescita evidente, per quanto riguarda identità, compattezza, idee di gioco. E consapevolezza che con determinate caratteristiche i viola se la possono giocare un po’ con tutti. La sfida contro la Samp, da dentro o fuori, rappresenta una prova di maturità. Perché poi la Coppa Italia, senza coppe europee e nel mezzo della corsa al 6°/7° posto, rappresenta quest’anno davvero un obiettivo fondamentale.

Un cammino non facile, perché la Samp sarà un ostacolo arduo da superare. Così come potenzialmente la Lazio e Milan o Inter che sono dalla parte del tabellone viola. Ma fare un bel percorso in Coppa darebbe un senso a una stagione definita da molti all’interno della Fiorentina ‘di transizione’. Del resto, negli ultimi anni, Lazio, Milan, Palermo, Sampdoria e la stessa Fiorentina sono arrivate fino in fondo pur non essendo proprio le favorite.

Per questo difficile immaginarsi un ampio turnover da parte di Pioli, mentre Giampaolo potrebbe cambiare qualcosa tra infortuni e affaticamenti. Andranno dentro i migliori, tra i viola, al netto di qualche acciacco fisico derivante dal San Paolo: Laurini è uscito con crampi, Thereau è sembrato un po’ affaticato. Un paio di cambi al massimo per il tecnico viola, non certo una metamorfosi per la Fiorentina di Coppa. Anche perché l’andamento di questi mesi è stato chiaro: fiducia al blocco dei ‘titolarissimi’, alla ricerca dei meccanismi giusti e delle convinzioni da trovare. Adesso è stata trovata una struttura precisa, difficile pensare di cambiare totalmente pelle in un appuntamento sentito davvero come importante.

Semmai qualche pedina potrà essere ruotata contro il Genoa, domenica prossima. Altro snodo per il campionato, contro una squadra rigenerata dalla cura-Ballardini: tre vittorie e un pari in quattro gare tra Serie A e Coppa Italia, punti importanti in chiave salvezza in attesa del posticipo di stasera contro l’Atalanta. Ma il Franchi dovrà tornare terreno amico per i viola, per dare continuità anche di punti in campionato. Perché la Fiorentina vista al San Paolo, ma anche come prestazioni nelle ultime domeniche, non può non avere come obiettivo almeno l’ultima posizione europea. Bene la crescita dei giovani, bene mettere le basi per qualcosa di nuovo, ma un obiettivo deve esserci. Specie in una Firenze poco abituata alla mediocrità. Al netto di una squadra (o meglio, una rosa) che resta sicuramente migliorabile e con mancanze e limiti intuibili. Arrivare al giro di boa in corsa per il 7° posto, darebbe ulteriore convinzione.

23
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
fabioviola68
Ospite
fabioviola68

Giochiamo cosi’:
SPORTIELLO
PEZZELLA ASTORI HUGO
SANCHEZ BADELY VERETOUT BENASSI
SAPONARA
LO FASO BABACAR
Riposo per CHIESA THEREAU E SIMEONE che domenica hanno finito l’ossigeno e LAURINI che si ripiglia dal piccolo infortunio, altrimenti compromettiamo la coppa e la partita di domenica prossima.

Radagast
Tifoso
Radagast

E sulle fasce chi ci gioca? Sanchez e Benassi??

Conte Ugolino
Ospite
Conte Ugolino

se deve essere un anno di transizione si poteva tenere Sousa, così la transizione diventava emoussionale…

realista
Ospite
realista

sandoria, cittadella e bilan, calendario in discesa

finale assicurata!

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

ma cosa scrivete?? davvero pensate che sarebbe stato meglio essere dall’altra parte del tabellone con juve roma e napoli?

SE UN CI SI PROVA NEMMENO QUEST’ ANNO A GIOCACCI LA COPPA, FACCIAMO FESTA!!!

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

ma cosa scrivete?? davvero pensate che sarebbe stato essere dall’altra parte del tabellone con juve roma e napoli?

SE UN CI SI PROVA NEMMENO QUEST’ ANNO A GIOCACCI LA COPPA, FACCIAMO FESTA!!!

VIA I DV
Ospite
VIA I DV

NO!

Kiniko
Ospite
Kiniko

Finalmente Pioli comincia a capire che deve soprattutto non prendere reti per portare a casa qualche punto: difensori veri (lasciando in panca i bidoni strapagati Gaspar e Olivera), e tutti a difendere e sacrificarsi, compresi Chiesa e Thereu. Poco spettacolo? E vi divertivate molto a perdere con tutti? Catenaccio e contropiede e faremo un campionato tranquillo! PS: lasciamo perdere la CI e turnover ampio please.

Ponzio
Tifoso
Trusted Member

Questa settimana è fondamentale: restare in CI e fare punti nelle ultime giornate del 2017. Lo sa Pioli, lo sa Corvino e lo sanno anche i giocatori. Speriamo che la Fiorentina abbia imbroccato un buon stato di forma e che recuperi qualche effettivo (Saponara) da inserire nei titolarissimi. Se chiudi con il passaggio in CI e almeno 5 punti nelle ultime 3 partite siamo in linea con il nostra fisionomia di squadra completamente rinnovata. Chiudere a 27 punti l’andata non sarebbe disonorevole, soprattutto se consideriamo la partenza pessima. Il nostro target è 54-57 punti finali, tutto quello che viene in… Leggi altro »

cerbero
Ospite
cerbero

ah perche i giornialisti di questo sito pensano che davvero abbiano qualche probabilita di vincere la coppa? che si vinca con il genoa invece!

DeepPurple
Ospite
DeepPurple

FONDAMENTALE DOMANI CON LA SAMPDORIA!!!! se passiamoil turno poi ce la giochiamo alla pari con TUTTI fino alla fine con una squadra di uomini e non di ballerine come un anno fa’

Riccardo, Roma
Ospite
Riccardo, Roma

alla pari? ahahahahhahahahah

Zandim
Tifoso
Jakviola

Ad averli i giocatori per fare il turnover …

CarlGustav
Tifoso
Carl Gustav

Mi concentrerei più sulla partita col genoa che sulla coppa Italia. Non me abbiamo vinta una in 15 anni e non cominceremo certo adesso con la rosa più scarsa di questa gestione societaria.

si ruzza
Ospite
si ruzza

I 3 punti col genoa sono troppo importanti per continuare a stare tranquilli a metà classifica.

olegna
Ospite
olegna

sono del parere completamente opposto e, secondo me naturalmente, l’ho anche argomentato in maniera logica (insisto, è e resta l’opinione di un ignorantone gigantesco): 1) solo un paio di cambi domani sera, ok, (questo non è garanzia di passaggio del turno, tanto per cominciare) ma quando anche fosse, e poi????? sinceramente non conosco la griglia di incroci, ma è molto più facile che ci tocchi una squadra molto più forte di noi e della Sampdoria………quindi altro (sempre secondo me) gigantesco dispendio inutile di energie, non certa, ma alta probabilità che il nostro cammino finisca lì e, anche qui nessuna certezza,… Leggi altro »

Daniele
Ospite
Daniele

E’ l’unico trofeo che possiamo permetterci di sognare, diciamo, ma quale turn over! I piu’ in forma in campo, ovvio!

Luca
Ospite
Luca

TURNOVER si fa per dare riposo e in funzione di un obiettivo che non abbiamo…. ROTAZIONE si fa per far giocare pari livello che non abbiamo… Pensare poi che in una sfida secca pioli faccia giocare gente a cui non si affiderebbe e non si affida mai neanche sotto tortura, vorrebbe dire che vuole uscire

Claudiopiombino
Tifoso
Active Member

Thereau e Chiesa dovrebbero riprender fiato , simeone sembra in ” palla ” ed è difficile toglierlo.
Etsseric davvero lo vorrei valutare in una squadra che adesso ha degli automatismi più rodati . Il tutto pensando alla partita contro il genoa che è importantissima x la nostra classifica.
un bel rebus da risolvere ……..

Giancarlo
Tifoso
giancarlo

BOO!!!!!! Speriamo bene!

Gaetano
Ospite
Gaetano

Drago, gaspar, milenkovic, hugo, biraghi, sanchez, benassi, hagi gil dias, esseryc, babacar. A partita in corso: hagi, lo faso e zechinini

Lupo viola
Ospite
Lupo viola

Perfetti per il torneo dei Bar

Radagast
Tifoso
Radagast

Hagi lo hai messo sia in campo che in panca…

Articolo precedentePellegrini: “La Sampdoria deve migliorare in trasferta. Fiorentina in crescita”
Articolo successivoToni: “Non posso vedere Modena senza calcio. Farò il possibile”
CONDIVIDI