FUORI CAMPO di ROBBIATI: “Serve Quagliarella, Matri o Borriello. Cuadrado-Juve…”

    0



    Anselmo RobbiatiLa situazione che si è venuta a creare con questo doppio infortunio (Gomez-Rossi) non fa che evidenziare quanto la Fiorentina sia stata sfortunata sotto questo punto di vista. La speranza, domenica, era quella che alla brutta notizia dell’infortunio di Pepito, la società rispondesse con la bella notizia del rientro di Gomez. Invece… i tempi di recupero per il tedesco si allungano ulteriormente. È veramente un peccato.

    Non ci sono dubbi che mercoledì in Coppa Italia il gruppo ha reagito molto bene disputando una buona partita contro il Chievo. Del resto, l’impronta di gioco che ha dato Montella alla squadra è buona. E i giovani che sono stati impiegati hanno risposto molto bene, ma sono pur sempre giovani ed è difficile puntare solo ed esclusivamente su di loro, perché bisogna sempre capire fino a che punto potrebbero far bene in una squadra che ha obiettivi importanti come la Fiorentina. Quindi, giusto far crescere attaccanti come Matos e Rebic, ma la società sicuramente cercherà sul mercato un giocatore di spessore che possa inserirsi subito, che conosca già il campionato italiano e che possa aiutare la squadra di Montella. Un giocatore pronto.

    Come rimpiazzare la coppia gol? Ho letto che Montella vorrebbe una seconda punta che si possa adattare anche a giocare sull’esterno… e questa poteva essere una soluzione giusta per sostituire Rossi, nel caso fosse tornato presto Gomez. Però, con il prolungarsi dei tempi di recupero del tedesco, con l’elevato numero di esterni presenti in rosa ai quali darei maggiori responsabilità (Cuadrado, Joaquin, Vargas) e con Ilicic che può fare bene anche la seconda punta, sono più dell’opinione che servirebbe una prima punta. Un attaccante che in fase realizzativa possa garantire gol ed esperienza. I nomi? Quagliarella, Matri, ma anche Borriello non mi dispiacerebbe. Insomma, se davvero Gomez ne avrà ancora per un bel po’, ai viola serve più un uomo d’area che una seconda punta. E poi, speriamo nell’arrivo di buone notizie dal Canada, dove il professor Steadman dovrà pronunciarsi sull’entità dell’infortunio e sui tempi di recupero di Rossi.

    A proposito di Quagliarella e della Juventus… leggo che un possibile approdo dell’attaccante in viola aprirebbe al club bianconero le porte per arrivare a Cuadrado a giugno. Ecco… non penso che la Fiorentina sia così leggera. E penso anche che non scenda ad un patto del genere, piuttosto impari.

    Chiudo parlando di calcio-giocato e del match che la Fiorentina dovrà affrontare domenica a Torino contro i granata. La squadra di Ventura, tecnico molto bravo che sa preparare benissimo ogni partita, ha messo in difficoltà tante compagini. I pericoli saranno tanti per la formazione gigliata domenica, ma i maggiori arriveranno dalla coppia di attaccanti e, in particolare, da Cerci. La speranza per la Fiorentina è che la squadra granata e l’esterno di Valmontone siano con la testa alle voci di mercato (si parla molto di un possibile passaggio di Cerci alla Juve, per esempio, ndr) e che i ragazzi di Montella continuino a giocare con la stessa mentalità e la stessa intensità di gioco di sempre. Nonostante le assenze. Perché di uomini importanti che possono mettere in difficoltà gli avversari ce ne sono, eccome.

    Anselmo Robbiati