FUORI CAMPO di ROBBIATI: “Troppo scetticismo. Viola in finale e Gomez…”

    0



    RobbiatiIo, oggi, voglio andare controcorrente, perché sento e leggo uno scetticismo esagerato intorno alla squadra viola per quanto riguarda il passaggio del turno in Coppa Italia. Insomma, è compromesso, ma fino ad un certo punto! La Fiorentina un gol lo può fare benissimo in qualsiasi momento, ha giocatori che possono incidere e fare la differenza. È logico che dovrà stare attenta alle ripartenze dell’Udinese, che è davvero maestra in questo. Personalmente, però, mi sento che la squadra di Montella acceda alla finale. Me lo sento perché, ripeto, ci sono le potenzialità affinché ciò accada. Ha uomini importanti. Giocherà in casa, davanti ad un pubblico che la sosterrà per novanta minuti. Morale della favola: lo scetticismo che si avverte in città è eccessivo. Troppo. È vero che la Fiorentina ha perso due partite consecutive, e che a Cagliari non c’è stata neanche la prestazione… Ma ho visto segnali di ripresa in questo senso a Udine, dove la squadra ha giocato la partita e ha avuto le sue occasioni per chiudere il match. Si, ci sono giocatori non al massimo della forma, e a questo punto del campionato ci può stare, ma martedì prossimo sarà una gara particolare, dove tutti danno il massimo per raggiungere una finale che manca da troppo tempo. Le energie verranno fuori. Quindi faccio un appello ai tifosi e alla città: siate più positivi, non partite già sconfitti…

    Intanto una Fiorentina è già approdata in finale di Coppa Italia… La Primavera, che ha eliminato la Juve. E, per come l’ha eliminata, direi… Tanta roba. Ho visto giovani interessanti, quindi faccio i complimenti ai responsabili del settore giovanile e a Leonardo Semplici per il grande lavoro svolto. Speriamo che la Fiorentina dei giovani possa alzare la Coppa Italia come ha fatto nel 2011 contro la Roma. E visto che è in finale con un’altra romana, cioè la Lazio…speriamo sia di buon auspicio. 

    Chiudo con la partita di domani contro l’Atalanta. Dopo la sconfitta di Cagliari, serve una reazione, servono punti. Anche perché entriamo nel clou della stagione, un momento in cui le partite iniziano ad essere forse non decisive, ma importantissime. Un momento in cui i punti contano di più, perché le gare da disputare sono sempre di meno. Per questo la partita di domani è importante. Poi, siamo davvero vicini al rientro ci Gomez. Sarà importante, perché può portare entusiasmo al gruppo, oltre al suo contributo in campo. Arrivati a questo punto, uno della sua esperienza e del suo calibro, serve. Serve eccome. Quando lo rivedremo a disposizione dell’allenatore? Se ormai si allena col gruppo da mercoledì, forse non sarà a disposizione martedì prossimo per la partita con l’Udinese, ma sabato 15 per il match contro l’Inter… Penso proprio di si. Montella non ne farà a meno.

    Anselmo Robbiati