FUORICAMPO di MASITTO: “Matri scelta giusta per l’emergenza, ma…”

    0



    masittoMatri e Anderson: la Fiorentina si sta muovendo per rinforzarsi e la cosa è molto positiva. Soprattutto per quanto riguarda l’attacco, dove deve trovare assolutamente un elemento che la butti dentro, che concretizzi la mole di gioco e le azioni create dalla squadra.
    Matri è un ottimo giocatore, arriva in un momento di emergenza. Lui viene avendo le sue motivazioni, vorrà rimettersi in gioco anche in chiave Mondiale e dimostrare il suo valore, cosa che non ha potuto fare nel Milan, ovvero una società e una squadra in netta difficoltà nella quale, o avevi la fortuna di fare subito un paio di gol, oppure – com’è successo – finisci ai margini. Quindi Matri è una scelta giusta, un grande nome da inserire nell’attacco, uno che serve come il pane per provare a raggiungere l’obiettivo Champions, viste le defezioni di Rossi e Gomez. Defezioni, aggiungo, che la società doveva mettere in preventivo. Lo so che perderli entrambi è stata sfortuna, ma Rossi si sapeva che era un giocatori che poteva avere dei problemi, e allora la Fiorentina avrebbe dovuto pensare ad un eventuale stop di Gomez, magari anche solo di 3-4 giornate. Serviva un’altra punta fin da subito. Ora si cerca di rimediare e Matri, ripeto, è l’uomo giusto al momento giusto, ma personalmente mi aspettavo (e mi aspetto ancora, visto che il mercato è appena iniziato) che la società viola lavorasse con un’altra filosofia. Mi aspettavo sì il Matri della situazione, quindi il ‘prestito’ che arriva per ovviare ad un’emergenza, ma anche che si puntasse su un giocatore alla Borini (faccio il nome di Borini per prenderlo ad esempio), che non avesse un costo elevato, che avesse qualità importanti e che potesse essere inserito nel progetto Fiorentina anche nel prossimo futuro. Mi spiego meglio: mettiamo il caso che arriva Matri, fa 9-10 gol, la Fiorentina entra in Champions, lui va ai Mondiali… Cosa succede dopo? Che lui torna magari torna al Milan e la Viola si ritrova ancora una volta senza la terza punta (perché Gomez e Rossi ovviamente saranno di nuovo a disposizione a quel punto) da dover cercare altrove. Insomma, se fossi un dirigente viola cercherei un attaccante meno famoso e me lo metterei lì… Se butterei subito nella mischia Matri? Sì, se arriva entro la settimana, domenica lo manderei subito in campo.

    Per quanto riguarda Anderson lo ritengo un buon acquisto, di spessore. Uno che sarà utile anche a rendere più libero Borja Valero di andare dentro con maggiore continuità, perché mi sembra di poter dire che lo spagnolo, tra i centrocampisti viola, è il più abile e il pericoloso negli inserimenti.

    Chiudo con un pensiero rivolto al match di domenica prossima a Catania, dicendo che sarà una partita molto delicata per entrambe le formazioni. Occhio che la squadra siciliana, nonostante le grosse difficoltà del momento, è ancora una squadra che sa giocare a calcio e che ha uomini veloci che possono mettere in difficoltà la Fiorentina. I viola, se riusciranno a trovare subito la via del gol, non avranno problemi, altrimenti potrebbero soffrire un po’. Cosa positiva per la squadra di Montella: l’assenza di Lodi.