FUORICAMPO di MASITTO: Viola in netta ripresa. Serve un difensore forte e veloce

    0



    masittoDomenica contro l’Udinese ho finalmente rivisto una Fiorentina tonica e propositiva. Ed è un ottimo risultato che, dopo 32 giornate di campionato, i viola abbiano collezionato gli stessi punti in classifica di un anno fa. Ora li aspetta la trasferta di Verona, che sarà insidiosa, contro una squadra che ha entusiasmo e dalla sua un Luca Toni in grande forma, in grande spolvero. Avrà sicuramente una voglia matta di segnare il gol dell’ex (è un classico in questi casi…), ma attenzione: la Viola vista contro l’Udinese di Guidolin ha veramente poco da temere.

    È chiaro che il campionato sia ancora importante, che si cercherà di fare più punti possibile da qui alla fine per mantenere il 4° posto, ma è normale che l’ambiente inizi a pensare alla finale di Coppa Italia contro il Napoli. Sarà una partita speciale per entrambe le compagini. Per i partenopei vincere la Coppa sarebbe la risoluzione ideale di un campionato non tanto positivo, visti i soldi spesi e gli obiettivi non raggiunti. Mi sembra di avvertire molta tensione sia nella squadra che nella società e questo potrebbe giovare alla Fiorentina che, invece, potrà arrivare all’appuntamento del 3 maggio motivata, ma senza troppa pressione rispetto al Napoli. È chiaro che anche per la Fiorentina vorrebbe dire tanto vincere la Coppa Italia, anche perché sarebbe il primo trofeo dell’era Della Valle, ma credo che arriverà a Roma più serena degli azzurri: e l’aspetto mentale potrà fare la differenza. Insomma, come ho già detto, la troppa tensione del Napoli potrebbe portare qualcosa di buono alla squadra di Montella.

    Infine il mercato: si inizia a parlarne e molto. Sento di un Cuadrado che potrebbe essere tutto viola, e questa sarebbe una gran bella cosa. Per quanto riguarda i rinforzi, credo che la società debba intervenire sul reparto difensivo. Con il calcio propositivo che offre Montella, spesso ci si difende con l’uno contro uno e dunque servirebbe una difesa tosta. Ora, non è facile entrare nello specifico, perché a volte se non si conoscono le dinamiche di squadra e spogliatoio, si fa fatica ad avere un’idea precisa, ma penso che alla Fiorentina, in vista della stagione 2014-15, serva in primis un centrale difensivo molto forte, veloce e bravo nell’uno contro uno (appunto). Per il resto, ci sarà tempo.

    Commenta la notizia

    avatar
      Subscribe  
    Notifica di
    Articolo precedenteFinale Coppa Italia, dai tifosi viola (abbonati) già acquistati 6mila biglietti
    Articolo successivoMencucci: “Uniti possiamo toglierci grandi soddisfazioni. Il quarto posto…”
    CONDIVIDI