Gasperini: “Contro la Fiorentina una prova di maturità per l’Europa”

3



Adesso abbiamo la Fiorentina, poi ci sarà la sfida contro l’Inter. Se vogliamo raggiungere certi obiettivi, dobbiamo superare degli ostacoli”. Lo dice l’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, a margine della presentazione del 13/o Trofeo ‘Amici dei bambini’, in centro a Milano. La prossima settimana l’Atalanta giocherà a San Siro, sfidando l’Inter dell’ex Gagliardini. Gasperini elogia il centrocampista, poi con un sorriso lo mette in guardia in vista della partita al Meazza: “Mi auguravo facesse così bene. Non era facile cambiare a gennaio, a campionato in corso. È stato veramente bravo, si è fatto apprezzare subito. Poi, è chiaro, lo conosciamo bene, sappiamo pregi e difetti”. Preoccupato per altre cessioni? “No – risponde il tecnico – fino a luglio il mercato è chiuso”. “Champions? La guardiamo e la sogniamo”: lo dice l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini a margine della presentazione del tredicesimo “Torneo Amici dei bambini”.

“Noi continuiamo a gettare acqua sul fuoco. Per noi sarebbe già un traguardo fantastico raggiungere l’Europa – dice l’allenatore – e la vedo già difficile perchè siamo raccolti in pochi punti. C’è il rischio di andare in Champions come stare fuori da tutto. Ci sono da giocare ancora tante partite e vediamo”. Gasperini preferisce non sbilanciarsi. Bergamo vive un momento d’entusiasmo ma il tecnico traccera’ un bilancio a fine stagione: “Non abbiamo ancora iniziato a credere all’Europa. Se a dieci partite dalla fine siamo ancora lì, è giusto giocarsela. Ma non è mai stato nei nostri pensieri. È venuto strada facendo con i risultati e le prestazioni”