Gasperini: “Vogliamo invertire la tradizione negativa a Firenze”

3



Mister Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match dell’ottava giornata di Serie A Tim che si disputerà domani alle 12,30 sul campo della Fiorentina, dopo la sosta del campionato per le nazionali. Ecco quanto riportato dal canale ufficiale dell’Atalanta: “In queste due settimane abbiamo lavorato bene, anche sull’aspetto atletico e fisico, nonostante dopo il rientro dei nazionali abbiamo avuto solo un paio di giorni per preparare la gara di Firenze. Dopo due settimane siamo felici di ripartire. Ci aspetta una serie di partite importanti e vediamo di affrontarle al meglio”.

Le due vittorie consecutive con Crotone e Napoli hanno creato maggior entusiasmo. “L’ultima partita ci ha dato fiducia e ha tracciato una strada. E su quella continuiamo. Il campionato è fatto di tappe e questa è sicuramente una tappa difficile. So che l’Atalanta non ha una grandissima tradizione a Firenze, ma le tradizioni sono fatte anche per essere smentite. Speriamo sia la volta giusta. Ogni gara fa storia a sé e il passato non penso possa pesare. Noi ci arriviamo con rinnovato entusiasmo, sappiamo la difficoltà della gara ma è il momento giusto per affrontare questo tipo di partite. Abbiamo fiducia”. Infine un pensiero alla visita del ct Ventura: “Ventura è molto attento, conosce la nostra realtà, viene spesso a trovarci e questo ci fa piacere”.

3
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
pancrazio N.H.
Ospite
pancrazio N.H.

Ora ci manca questo che vuole invertire.
C’è già Mancini

Tifosissimo
Member
tifosissimo

Occhio brava gente che domani c’è veramente pochissimo da scherzare.
Se non vinciamo con l’Atalanta la faccenda diventerebbe poco piacevole,
per non dire pericolosa assai.
Io spero che sia il Mister che i ragazzi ci diano dentro di brutto, lasciando
perdere giovedì.

Adriano
Ospite
Adriano

Mi sembra che contro la Fiorentina attuale non farai molta fatica

Articolo precedenteMario Mazzoni: “Così lanciai Caso, Antognoni e Roggi”
Articolo successivoAg. Rossi: “Pepito a Napoli? De Laurentiis lo stima da sempre”
CONDIVIDI