Genoa, mister Juric sui viola: “Se non pressano li castighiamo”

    0



    JuricIl coraggio di osare, Ivan Juric l’ha già dimostrato. I sei punti (su sei) fin qui conquistati, con i successi contro Cagliari e Crotone, sei gol realizzati e due incassati, del resto, non sono figli del caso. Il tecnico del Genoa, adesso, punta al «colpo grosso», ingabbiando la Fiorentina.

    «Se non vengono in pressing – ha detto in occasione della festa per i 123 anni del suo club -, teniamo il possesso e quando vengono li castighiamo. Se non riescono a rubarcela, facciamo possesso palla e aspettiamo il momento giusto per fare gol». Schietto e concreto come è sempre stato anche da calciatore, Juric ha pensato a tutto. Dovrà essere bravo Sousa a sorprenderlo, e la banda dei croati, da Badelj a Milic fino a Kalinic, a rendergli la domenica impossibile.
    Pure Leonardo Pavoletti, lo sparviero toscano cresciuto nelle giovanili dell’«Armando Picchi» a Livorno, una doppietta nell’ultima gara giocata prima della sosta, lancia il guanto di sfida. Non vuole smettere di guardare tutti dall’alto e, più di ogni altra cosa, sogna di sdebitarsi per l’affetto ricevuto dalla sua gente. «Ho scelto di restare al Genoa, la mia è stata una scelta di cuore – ha detto a Premium Sport -. Per tanti motivi non sono ancora riuscito a dare il massimo con questa maglia e voglio essere protagonista qui ancora un anno. Ringrazio tutti, presidente e allenatore, per le belle parole spese nei miei riguardi e mi auguro che il nostro popolo possa riempire il Ferraris già domenica (la campagna abbonamenti chiuderà poco prima del match, ndr). Ci aspetta una sfida tostissima contro una grande squadra come la Fiorentina e stiamo allenando già la concentrazione. Si tratta di un test importante e serve farsi trovare pronti».

    Juric potrà contare sul gruppo al completo: anche Gentiletti si candida per rientrare nella lista dei possibili titolari. Da ieri si è unito al gruppo pure Biraschi, giovane Under 21 arrivato in questa sessione di mercato dall’Avellino, mentre torneranno a disposizione nelle prossime ore i nazionali sudamericani (Laxalt, Rincon e Zima).