Giovanni Galli: “Vi racconto il mio esordio in A di 40 anni fa”

33



In occasione dei suoi 40 anni in Serie A, Giovanni Galli ha raccontato a Lady Radio tutti i retroscena del suo esordio con la maglia viola il 23 ottobre 1977, con il mister Mazzone. La Fiorentina giocava contro la Juventus e Galli, appena diciannovenne, entrò al posto di Carmignani, sul 3-1. Finì con un 5-1, ma iniziò qualcosa di molto più importante.

“Bisogna andare indietro di qualche mese. Io nell’estate del 1977 ero già stato in prestito alla Cremonese, in serie b, per farmi un anno da titolare in serie b e poi eventualmente tornare. Successe che il Napoli fece un’offerta per Mazzolini e Bertelli in cambio di Orlandini e Carmignani, e Mazzone disse: “Si si, diamo pure via Mazzolini tanto io punto su questo ragazzo”, perché Mazzone venne a vedermi diverse volte nella Nazionale Under 21. Tra l’altro ero sotto quota, avevo solo 18 anni ed ero con Rossi, con Pecci, gente del ’54, ’55 mentre io ero del ’58. E quindi il mister disse: “Si si, fate pure il cambio, io tengo questo ragazzo”.

Andammo in ritiro sapendo che io avevo tutto da imparare e la stagione era difficile, anche se eravamo arrivati terzi, eravamo in coppa Uefa, la partita con lo Schalke era finita 0-0 ma ce l’hanno data persa 0-3 a tavolino. Dopo quello 0-3 dovevo giocare il ritorno ma la squadra non andava bene all’epoca, c’erano state diverse sconfitte e allora per non buttarmi in mezzo ai leoni non mi fece giocare. Poi ci fu la partita a Torino. Alla fine del primo tempo stavamo perdendo 3-1 e non si giocava bene, allora lui colse la palla al balzo e mi disse: “Ragazzo spogliati perché ora tocca a te”. Io non aspettavo altro, in due secondi ero pronto e mentre tutti andavano verso spogliatoio io andavo verso la porta per giocare.

Finita la partita fui di nuovo messo in panchina per altre 2 o 3 partite – se non sbaglio contro Vicenza e Milan, tutte e due perse – poi dovevamo andare a Bologna. Era il derby della disperazione, non avevamo mai vinto fino a quel momento ma comunque quella volta vincemmo in trasferta 1-0, poi a Bergamo contro l’Atalanta finì 0-0. Insomma due partite senza subire gol e così da quel momento il mister mi dette la maglia da titolare che portai, nonostante le difficoltà della stagione, fino in fondo e poi per altre 259 volte“.

33
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Pietro
Ospite
Pietro

Nella partita dell’ esordio di Galli a Torino Carmignani fece un errore clamoroso. Dopo una parata mise il pallone per terra, un giocatore della Juventus glie lo rubò e segnò una rete.

forzaviola66
Ospite
forzaviola66

boninsegna

Fabrizio.66
Ospite
Fabrizio.66

Giovanni, ricordo benissimo il tuo esordio in casa contro la Lazio. Parasti ogni cosa. Si perse su rigore ma sfiorasti con le dita anche il rigore di Giordano. Si soffrì fino all’ultimo quell’anno. Sella segna al 90′ a Pescara dopo il rigore sbagliato da Giancarlo. E l’ultima giornata si pareggiava in casa col Genoa ma a 15 dalla fine Scanziani segnò contro il Foggia. Salvi! Altri tempi.

pier
Ospite
pier

Vero mi ricordo tutto anche io. Quell’anno soffrimmo molto ma il presente eravamo arrivati terzi e la proprietà era forse una delle più povere di sempre. Cambiammo anche allenatore e fummo talvolta molto sfortunati..

Fiorentina1969
Ospite
Fiorentina1969

Io ho ancora il giornalino “Guerrin Sportivo” di quell’anno, autografato da Della Martira, lo stopper di quella Viola — adesso si chiamerebbe un difensore centrale.

Fiorentina1969
Ospite
Fiorentina1969

Vorrei segnalare che quell’ammo ci salvammo soltanto per differenza reti all’ultimo minuto dell’ultima giornata, quando il grande Facchetti segno un gol decisivo che mando il Foggia in Serie B. Davvero un miracolo!

pier
Ospite
pier

Non era Facchetti ma Scanziani

Fabrizio.66
Ospite
Fabrizio.66

Scanziani al 75′.

Ponzio
Tifoso
ponzio

me la ricordo quella maledetta partita, il ritorno fu 1-1 gol di Galdiolo, “Gedeone” Carmignani era ormai nella fase calante e avrebbe infilato una lunga serie di sciagurate partite. L’esordio di Galli e la sua titolarità ci salvarono dalla B. Lui e Ezio Sella,,,,e Scanziani: Inter – Foggia 2-1 (autorete di Facchetti all’ultima partita). Scusate vado a memoria e qualcosa sarà sbagliato ma questi sono i ricordi dell’infanzia e fa sempre piacere ritornarci

Alessandra
Ospite
Alessandra

Giovanni, dopo la Juve ci furono Inter, Roma, e Vicenza…….. Poi andammo a Bologna e giocasti tu…….. Forza Viola Sempre!

pier
Ospite
pier

Col Vicenza perdemmo una partita assurda

forzaviola66
Ospite
forzaviola66

25 calci d’angolo, la squadra che sarebbe arrivata seconda, con paolo rossi capocannoniere con 24 gol, chiusa nella sua area per tutto il secondo tempo

Mixer
Ospite
Mixer

Grazie Giovanni per questo pezzetto di storia vissuta.Mio babbo Ti adorava ed io come lui.

Grandeviola
Tifoso
Grandeviola

Ma perché mi avete censurato? Perché ho detto che io c’ero ed i gobbi mi hanno i insultato per tutta la partita e li odio ancora adesso….

Grandeviola
Tifoso
Grandeviola

Anch’io c’ero nel settore distinti in mezzo a centinaia di gobbi che mi hanno insultato per tutta la partita ancora oggi li odio

Veritas
Ospite
Veritas

Io c’ero…. grande Pitti Uomo…. Oh, e non t’offendere…..

Julinho
Tifoso
Manlio

Quel giorno a Torino io c’ero con il mio povero babbo in tribuna e mi ricordo che da ragazzetto quale ero insultai platealmente Causio e fui redarguito da mio padre che però mi difese dai gobbi in giacca e cravatta che sono i peggiori.

AVF
Ospite
AVF

…..Restelli….

AVF
Ospite
AVF

……Mattolini…..

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Bertelli non ha mai giocato nella viola,mi pare che fosse Restelli il mediano che passo’ al Napoli da noi giocava pure sulla fascia destra ai tempi di Carletto Mazzone quando si concluse terzi dietro a Juve e Toro annata 76-77.Se vi serve qualche competenza calcistica scrivetemi pure.

oasi75
Ospite
oasi75

Grande Fra Diavolo veramente un enciclopedia vivente!!!!!!!!!!!!!!!!!!

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

Mattolini il portiere che paro’ un rigore alla Juve al comunale di Torino fini’ 0-0, giocava con un cappellino a forma di coppola era alto e magro, se ne’ andato qualche anno fa’.Mattolini non Mazzolini speriamo che sia solo un errore di battitura,quando si fa’ il giornalista sportivo una minima competenza sarebbe auspicabile.

Altai
Ospite
Altai

Errore di battitura anche Bertelli con Restelli?….Mah…..

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Rossi, (Paolo: “Pabliato”), non è del ’54, ma del ’56…

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Ops! Che contro-gaffe… Naturalmente si trattava di “Pablito”…

Claudio da Sasso
Ospite
Claudio da Sasso

Hai ragione, Mattolini. Ricordo ancora la cronaca di quel rigore sentita alla radio nella trasmissione “tutto il calcio minuto per minuto”

Fkdelaw
Ospite
Fkdelaw
Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Guariniello, al termine della sua celebre indagine sul doping nel calcio italiano, sentenziò che il calcio fosse molto peggio della mafia, poiché in quest’ultima non sono rari i casi in cui si trovano dei pentiti. Nel calcio, mai…

Paolo da Cagliari
Ospite
Paolo da Cagliari

Io ero in Fiesole a vedere lo Shalke 04 di Fisher. Il primo tempo di Antognoni è stato stellare. Di un altro pianeta. Quanto vorrei rivedere il filmato di quella partita. Un fenomeno. Gli è mancato solo il gol. Venne schierato Casarsa che era squalificato in UEFA. Roba da società di 2a categoria. 0 3 a tavolino e il ritorno una gita in Germania. Eliminati al primo turno.
Dal 1963 Alé VIOLA!!!

Pierluigi
Ospite
Pierluigi

Ci fu annullato anche un gol di Desolati…

forzaviola66
Ospite
forzaviola66

infatti, io c’ero, bambino co’ i’ mi’ babbo

Pierluigi
Ospite
Pierluigi

Per il filmato vai al seguente link (serivizio dell’allora giovane giornalista Giorgio Martino): https://www.youtube.com/watch?v=46FTBQH6kWg

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Ritorno doppia espulsione Antognoni (gomitata: rosso diretto), e Della Martira, (doppio giallo). Gol della bandiera di Desolati. In campo il leggendario Sante Crepaldi…

Articolo precedenteLo Faso: “Ringrazio tutti i tifosi e la gente che mi vuole bene per i messaggi. Adesso testa a mercoledì”
Articolo successivoBenevento, dopo il ko con i viola esonerato il fiorentino Baroni. Al suo posto De Zerbi
CONDIVIDI