Giulini: “Penso sempre ad Astori. Con la Fiorentina il miglior Cagliari dopo lo Scudetto”

5



In una lunga intervista concessa a La Gazzetta dello Sport, il Presidente del Cagliari parla della sfida vinta contro la Fiorentina e di Davide Astori

Queste le parole di Tommaso Giulini: “A Davide penso spesso, gli abbiamo dedicato anche un campo a Betlemme dove giocano i bambini palestinesi. Quando presi il Cagliari fu lui a raccontarmi tutto ciò che era e rappresentava il club, nei minimi particolari. Un ragazzo speciale che manca a tutti“.

Sulla partita di domenica scorsa: “Personalmente è stato il più bel Cagliari che ho visto giocare da quando sono nato, 42 anni fa. Quindi dopo lo storico scudetto e senza nulla togliere a formazioni successive, ma l’ora di gioco con la Fiorentina è stata stupenda“.

5
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Giovanni
Ospite
Giovanni

Addirittura…
Purtroppo per voi non vi faranno salire troppo, non farti molte illusioni …
Terzo e quarto posto sono assegnati alle romane

enzo - Rimini
Ospite
enzo - Rimini

Giulini non godere che hai battuto l’attuale Fiorentina e credere d ‘avere visto un Cagliari stellare in quanto anche noi a suo tempo si battè il Milan con una gara stellare, purtroppo era il Milan che guarda caso è nei pressi della zona retrocessione, dove mi auguro che con l’andazzo attuale di Montella non si inizi anche noi ad andare in retromarcia.

Franco
Ospite
Franco

Per forza, stavano giocando con i morti!

Domenico, Roma
Ospite
Domenico, Roma

Prima Simeone, poi Ceppitelli, poi Pisacane, adesso Giulini-… tutti a rimpiangere Astori. Stai a vedere che l’intera città di Cagliari pensa continuamente ad Astori, si versano quotidianamente fiumi di lacrime per lui. Che sensibilità. Pare che stiano organizzando nel centro abitato diversi ‘punti di preghiera’dve radunarsi per commemorarlo.

Badtzmaru
Ospite
Badtzmaru

Te stai male…

Articolo precedenteIl momento delle ultra-riserve a centrocampo. Ecco il borsino, da Dabo a Zurkowski
Articolo successivoTonali: “Cellino mi ha detto che non mi vende nemmeno per 300 milioni”
CONDIVIDI