Gli allenatori elogiano Pioli: “Sta dando la giusta forza alla Fiorentina”

6



Come riporta il Corriere Fiorentino, «Pioli ha gestito bene una situazione potenzialmente devastante come la morte di Astori, ha fatto andare tutto nella direzione giusta». Parola di Luciano Spalletti, che commenta così l’intervista all’allenatore viola pubblicata ieri da Corriere Fiorentino. Un pensiero condiviso dagli allenatori riuniti a Coverciano per l’appuntamento annuale della Panchina D’Oro.

Il premio, per il secondo anno consecutivo, è stato consegnato dal livornese Massimiliano Allegri proprio nella palestra in cui venne allestita la camera ardente del capitano viola. «Non ho dediche speciali, ma arrivando a Firenze ed entrando qui ho pensato subito a Davide», ha detto l’allenatore della Juve. Pioli ha seguito la lezione sulla storia della Figc e poi ha raggiunto la squadra al centro sportivo per guidare il primo allenamento della settimana. «Stefano è un grande tecnico, la Fiorentina si è compattata e ha preso forza in un momento complicato. Da fuori ho visto una reazione stupenda, mi sono complimentato con lui», sottolinea Walter Zenga, allenatore del Crotone, prossimo avversario viola.

Il dramma che ha colpito la Fiorentina non è stato certo superato ma ha creato un’occasione da non sprecare. La pensa così e lo dice con gli occhi lucidi Davide Nicola, ex allenatore dei calabresi, che nel 2014 ha vissuto la tragedia della perdita di un figlio. «I valori dimostrati da Davide non devono essere dimenticati, la Fiorentina e il mondo del calcio hanno perso un grande uomo». Nel momento più difficile Firenze e la famiglia Della Valle hanno cominciato a riavvicinarsi dopo mesi di incomprensioni e silenzio. Marco Baroni, esonerato dal Benevento dopo la sconfitta contro i viola nello scorso ottobre, è ottimista su questo aspetto: «I Della Valle hanno fatto grandi sacrifici, bisogna ritrovare unità e guardare al futuro».

È dello stesso avviso l’altro ex viola Leonardo Semplici, suo vicino di casa all’Impruneta e vincitore della Panchina d’Argento: «Andrea e Diego sono determinanti per Firenze ma anche per il calcio italiano. La squadra ha futuro, l’unità di intenti non può che migliorare la situazione attuale». Fabio Liverani ha giocato due anni con la maglia viola e, a tal proposito, conserva ricordi positivi: «Ai miei tempi i Della Valle erano un valore aggiunto, la loro vicinanza è fondamentale. Futuro? Allenare la Fiorentina sarebbe un sogno». Quella panchina però è e sarà di Stefano Pioli, apprezzato anche da chi ha iniziato da poco la carriera di allenatore come Valerio Bertotto. «Conosco Stefano dai tempi in cui ho fatto il corso, l’ho sempre seguito e apprezzato molto per il lavoro in campo e per come si approccia fuori: nel suo caso i due aspetti vanno di pari passo».

Su questo può garantire anche Michele Marcolini, mister dell’Alessandria, che la scorsa estate arrivò a Moena per salutare l’amico in viola e studiarne le metodologie di lavoro. «Stefano ha grandi risorse umane. Un dramma come quello di Astori ti segna, il mondo viola deve cercare di guardare avanti e le premesse ci sono tutte».

6
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
PeppeDiProcchio
Tifoso
peppediprocchio

Le valutazioni positive su Pioli sono da condividere; l’allenatore viola è riuscito a far fruttare l’attualmente non moltissimo che ha a disposizione e piano piano, senza sbruffonate ha cementato (umanamente e tecnicamente) un gruppo. La Fiorentina oggi dispone di un nucleo di squadra che può – credo – solo migliorare, magari con la crescita magari con il progressivo inserimento di qualcuno degli ottimi ragazzi della Primavera (Gori Sottil ma non solo).. Credo che chi dice di supportare la squadra, e interpreta ciò con il subissare la “vittima di turno” (Pioli, Biraghi, Sportiello, Saponara…) di feroci critiche, insulti, nomignoli, dovrebbe imparare… Leggi altro »

Momo
Tifoso
momo

Si ottimo veramente sopratutto per la società ed il depauperamento del valore della rosa.

Belgioviola
Ospite
Belgioviola

Ottima persona da un punto di vista umano ma mediocre come allenatore sempre la stessa formazione,stessa tattica,stesse sostituzioni, mai novita’ ,mai un giovane .

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

tutti i commenti dei vari tecnici riuniti a coverciano mi trovano perfettamente daccordo con loro,ma vorrei dare risalto maggiore alle affermazioni del neo tecnico valerio bertotto,è perfetta la sua valutazione,la grandissima dote di mr pioli è proprio quella,anche secondo il mio umilissimo pensiero,di saper coniugare con grande sapienza e maestria,sia l’aspetto tecnico tattico,quindi il lavoro quotidiano sul campo e altrettanto l’aspetto del rapporto umano,fuori dal campo,con i suoi calciatori,dice benissimo bertotto,nel caso di mr pioli i due aspetti viaggiano di pari passo,e credetemi non è una dote comune a tutti i tecnici,infatti alcuni allenatori anche di serie a,,ma anche nei… Leggi altro »

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Stefano Pioli, coach e persona da piani alti. Come sarebbe giusto fossero sempre quelli dei gigliati. Bello, commovente e centrato quello che hanno detto al riguardo i mister riuniti a Coverciano. Con lo svettante (per intelligenza) Spalletti a guidare il gruppo.

Sinapsilondon
Tifoso
Sinapsilondon

Certo che lo elogiano, stiamo parlando di un grande Allenatore e grande persona, ha solo la colpa di avere pochi capelli e per giunta bianchi altrimenti …. FORZA STEFANO LUNGA VITA A FIRENZE ALLA FERGUSON FORZA RAGAZZI FORZA VIOLA SEMPRE

Articolo precedenteA fine stagione serviranno 20-22 milioni per il riscatto dei prestiti
Articolo successivoSi chiamerà ‘Centro sportivo Davide Astori’. La giunta di Palazzo Vecchio ha dato l’ok
CONDIVIDI