Gli impegni dei 14 Nazionali viola: Pjaca per il riscatto, Violazzurri dentro o fuori. Pezzella-Simeone sfidano il Brasile

3



Le partite di Nations League e tante amichevoli per i 14 giocatori della Fiorentina impegnati in Nazionale.

Sono ben 14 i giocatori della Fiorentina impegnati con le rispettive Nazionali, in questa sosta di ottobre. In pochi, quindi, rimarranno con Pioli al Centro Sportivo. Le buone notizie sono due: la prima è che questa volta le gare vengono anticipate di qualche giorno, la seconda è che i sudamericani non andranno Oltreoceano, ma resteranno ‘nei paraggi’. Morale: nessun ritorno a ridosso di Fiorentina-Cagliari (in programma domenica 21), ma molti torneranno a Firenze già lunedì o martedì della prossima settimana. Gli ultimi a rientrare saranno Simeone, Pezzella e Dabo, più Diks e Sottil, che comunque saranno in città da mercoledì. Non convocati in Nazionale, stavolta, Benassi e Norgaard.

EUROPEI. Chiesa e Biraghi con l’Italia sfideranno prima in amichevole l’Ucraina, poi giocheranno in Polonia una gara da dentro o fuori per la Nations League. Gara per il riscatto per Marko Pjaca, che con la sua Croazia sfida l’Inghilterra dopo lo 0-6 rimediato con la Spagna. Poi un’amichevole con la Giordania in cui il viola potrebbe trovare forse più spazio. Due gare importanti anche per Milenkovic, che prima si giocherà il primo posto con il Montenegro, poi sfiderà a domicilio la Romania. Edimilson Fernandes con la Svizzera giocherà due trasferte impegnative, contro Belgio e Islanda.

INTERNAZIONALI. Due gare amichevoli in Arabia Saudita per Pezzella e Simeone. I due argentini sfideranno prima l’Iraq, poi il Brasile nell’affascinante derby sudamericano. Andrà invece in Africa Dabo, che con il Burkina Faso sfiderà due volte il Botswana per le qualificazioni alla Coppa d’Africa.

GIOVANI. Era stato convocato con l’Under 21, ma farà parte del gruppo della Nazionale maggiore della Polonia il portiere Dragowski (chiamato per l’infortunio di Skorupski). Difficilmente giocherà, ma comunque sarà con i suoi nelle sfide contro Inghilterra e Italia. Prima chiamata con la Nazionale maggiore slovacca per Hancko, che sfiderà Repubblica Ceca per la Nations League e Svezia in amichevole. Per Lafont due amichevoli in Serbia con la Francia U20, verso i mondiali di categoria: il portiere viola sfiderà i locali del Cukaricki e la Serbia B. Due gare di qualificazione agli Europei U21 per Diks con l’Olanda, contro Lettonia e Ucraina, mentre Sottil giocherà con l’Italia U20 nel Torneo 8 Nazioni, sfidando Inghilterra e Portogallo. Infine Vlahovic, che con la Serbia U19 giocherà due amichevoli contro i pari età della Russia.

Chiesa/Biraghi
Ucraina-Italia (mercoledì 10, ore 20)
Polonia-Italia (domenica 14, ore 20.45)

Pjaca
Croazia-Inghilterra (venerdì 12, ore 20.45)
Croazia-Giordania (lunedì 15, ore 20.45)

Milenkovic
Montenegro-Serbia (giovedì 11, ore 20.45)
Romania-Serbia (domenica 14, ore 15)

Edimilson Fernandes
Belgio-Svizzera (venerdì 12, ore 20.45)
Islanda-Svizzera (lunedì 15, ore 20.45)

Hancko
Slovacchia-Rep. Ceca (sabato 13, ore 15)
Svezia-Slovacchia (martedì 16, ore 20.45)

Pezzella/Simeone
Argentina-Iraq (giovedì 11, ore 19.45 italiane)
Brasile-Argentina (martedì 16, ore 19.45 italiane)

Lafont
Cukaricki-Francia U20 (sabato 13, ore 18)
Serbia B-Francia U20 (lunedì 15, ore 15)

Dragowski
Polonia-Portogallo (giovedì 11, ore 20.45)
Polonia-Italia (domenica 14, ore 20.45)

Dabo
Burkina Faso-Botswana (sabato 13, ore 20)
Botswana-Burkina Faso (martedì 16, ore 19)

Diks
Lettonia U21-Olanda U21 (venerdì 12, ore 18.30)
Olanda U21-Ucraina U21 (martedì 16, ore 18.30)

Sottil
Inghilterra U20-Italia U20 (giovedì 11, ore 20)
Italia U20-Portogallo U20 (martedì 16, ore 18)

Vlahovic
Serbia U19-Russia U19 (giovedì 11, ore 15)
Serbia U19-Russia U19 (sabato 13, ore 15)

3
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
L’arciere
Ospite
L’arciere

Si sarà anche messi male ma 14 giocatori nelle nazionali non sono pochi.I peccati di gioventù alla lunga si pagano,il futuro comunque non è nero come poteva sembrare

Max
Ospite
Max

Queste convocazioni sono un attestato della validità dei giocatori presenti nella rosa della Fiorentina.

La mia attenzione ovviamente è per l’Italia, che deve riscattarsi..

Argentinos
Tifoso
argentinos

Si, alcuni non hanno mai visto il campo e non si capisce perché

Articolo precedentePjaca, altra prova-flop. Doveva fare la differenza, finora ha inciso poco
Articolo successivoChiesa, la gara-riscatto dopo le tante critiche. Tanti applausi per Fede
CONDIVIDI