Gol sotto la Fiesole, ma niente esultanza: Borja e quel ritorno non concretizzato

8



Lo spagnolo in versione super, gela Firenze davanti a Montella e Pradè. Ma Vlahovic gli rovina la festa. Poteva tornare in estate, ma…

Ma dove vai, se il vecchietto non ce l’hai. L’Inter che si butta via a Firenze non aveva la testa bella cocciuta per andare incontro al destino come l’ha fatto Borja Valero: sostituito lui (per un affaticamento muscolare da verificare), dentro il 17enne debuttante Agoumé, bussola persa. Un caso o forse no. Lui che sotto la Fiesole, respirando l’aria di Firenze che ti accarezzava come fosse primavera, ha segnato e chiesto scusa, ha esultato e poi detto no, ha urlato e poi è rimasto zitto, sorridendo senza darlo a vedere. Che strana storia, far gol per Antonio Conte di fronte a Vincenzo Montella e Daniele Pradè, gli uomini che da queste parti l’hanno introdotto. Così scrive La Gazzetta dello Sport.

NIENTE RITORNO. Poi sì, è diventato sindaco, poi sì l’ha scritta lui la storia. Ha provato pure a tornare viola, ultimo capitolo della scorsa estate, ma quei pianeti che ieri sera si sono allineati per una sua rete – in Serie A non gli capitava da 19 mesi, 6 maggio 2018 – si sono appena sfiorati, questione di soldi e di momenti. Ma poi si è convinto di poter dire qualcosa anche in questa nuova Inter: «In estate ho voluto io restare a tutti i costi perché sentivo che mi sarei potuto togliere delle soddisfazioni anche a livello personale. Conte è sempre stato chiaro con me e io ho avuto pazienza».

GARA SUPER. Ieri sera dribblava che pareva aver truccato la carta d’identità, cuore vero di una squadra che ha dovuto scavare ancora più giù per trovare un briciolo d’energia. La risposta in classifica alla Juve l’aveva costruita tutta Borja Valero, fotografia da prima pagina, la copertina che Antonio Conte avrebbe scelto per il calendario di queste prime 16 giornate. Sindaco a Firenze, uomo immagine a Milano. A centrocampo a gennaio arriverà almeno un rinforzo. La speranza per Conte è che dimostri la stessa professionalità di Borja.

8
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Lago
Tifoso
Famed Member
Lago

A leggere certi commenti di gente che fra poco vorrebbe pure Toni cascano le braccia… E dire che lo stiamo vedendo tutti a quanto servono le minestre riscaldate.
Borja era e resta uno scarto dell’Inter. Gioca qualche partita perchè si ritrovano fuori mezzo centrocampo, in particolare Sensi e Barella, altrimenti starebbe in panca come al solito.
Quando certi tifosi riusciranno a capire che a noi serve BEN ALTRO, allora forse anche i dirigenti ci penseranno 2 volte prima di fare conferenze di presentazione di gente come Boateng come se avessimo preso chissà chi…

satanello viola
Ospite
satanello viola

GRAN GOL DEL GIOVANNOTTO………………………….

simone
Ospite
simone

no ma continuate a dire che e’ vecchio e non lo rivogliamo….vale piu’ lui da solo alla sua eta’ di tutto il nostro centrocampo……..almeno per quest’anno riprendere di corsa…..

Viola 51
Ospite
Viola 51

A Milano gli hanno indovinato la pozione magica, con noi ormai passeggiava in campo………questione di alimentazione……….. Antonio Conte è inascoltabile, la società ha speso circa un miliardo in giocatori e questo si lamenta perché non bastano…..e non entra neanche negli ottavi di Champions League….. Lukaku, 8 mln l’anno……ad un pippone monumentale…….ma con chi te la vuoi prendere……fai festa.

Lago
Tifoso
Famed Member
Lago

Anche a Milano passeggia, ed infatti è panchinaro fisso ed hanno certo di toglierselo in tutti i modi in estate.
Certo se poi perdono mezzo centrocampo allora un posticino lo trova, e se magari incontra il nostro spelacchiato centrocampo dove nessuno pressa, nessuno ha qualità, nessuno fa filtro, ecco che anche Valero si sente rinascere.

Marcello
Ospite
Marcello

L’intelligenza di Borja è stata che appena aveva il pallone andava a cercare Milenkovic……e la viola non ha cambiato e “toccato duro” mai una volta.
Chiesa ha iniziato a sinistra ed è stato subito “toccato duro”, poi è passato a destra e di nuovo “toccato duro”……quindi è stato spento prima di iniziare.
Quindi….ok che Borja sa’ giocare a pallone…..ma gli lasciamo anche fare quello che vogliono.

Giulianoviola1950
Tifoso
Giulianoviola1950

Con tutto il rispetto per Borja , un gol come quello lo potevano far fare solo i Ns difensori. Gesto tecnico eccellente da parte di borja, ma pollastro e indifendibile il ns difensore ( e, volendo , anche il ns portiere che non chiude il primo palo). Ieri sera nelle varie trasmissioni televisive (SKY o RAI , non cambia nulla) i vari commentatori hanno ritenuto inaccettabile che LuKaku possa aver mancato il 2-0. Come sempre dimenticano che ciò accade ed accadrà sempre. Hanno addirittura censurato il difensore dell’ Inter che non doveva far fare gol, in un modo o nell’altro,… Leggi altro »

Tifosissimo
Member
tifosissimo

1) si è comportato come si deve comportare un serio professionista, indossa la casacca dell’Inter,
quindi ha segnato per l’Inter.
Io a Firenze, però, non ce lo voglio più manco dipinto, per carità.
la squadra ha un tremendo bisogno di ben altro se vuol provare a salvarsi.

Articolo precedenteLa svolta che cercava Conte, l’ha trovata Montella. Vlahovic riprende la capolista
Articolo successivoMontella in bilico e fischiato, ma la squadra risponde presente
CONDIVIDI