Gong del mercato: tutte le operazioni della Fiorentina

    0



    Pradè, Macia, CognigniSi conclude qui la sessione di mercato invernale delle società italiane. Fiorentina ancora protagonista, così come era accaduto in estate. Acquisti mirati, nei ruoli lasciati vuoti dalle partenze, dagli infortuni o da qualche lacuna della rosa di Montella. Arrivati Alessandro Matri in attacco, Anderson a centrocampo, Modibo Diakité in difesa e Antonio Rosati in porta. Quattro innesti, uno per reparto per puntare con decisione sui tre fronti. Partiti invece Munua, svincolato (andato al Nacional), Marcos Alonso, Matias Vecino e Iakovenko, tutti e tre in prestito, più Ruben Olivera, che dice addio alla Viola con il passaggio a titolo definitivo al Brescia. Tutto fermo invece sull’ipotesi partenza per Ante Rebic: il croato resta a Firenze, alla corte di Montella, per l’impossibilità di trasferirsi e disputare partite con una terza squadra nella solita stagione (aveva già giocato, oltre che a Firenze, anche con l’RNK Spalato). Monte acquisti rimasto inalterato (tutte operazioni a zero euro), mentre è stato appesantito (e non poco, come ha ribadito Pradè) il budget ingaggi, comunque alleggerito dalle partenze degli esuberi e dei giovani. Un mercato importante, in definitiva, per puntare alle due coppe e al terzo posto in campionato. Adesso palla al campo: da domani parte infatti il lungo tour de force sui tre fronti.

     

    Ecco il bilancio di Acquisti/Cessioni della sessione invernale di mercato per quanto riguarda la Fiorentina:

     

    Acquisti:

     

    Alessandro Matri (prestito, dal Milan)

    Antonio Rosati (prestito, dal Napoli – via Sassuolo)

    Anderson (prestito con diritto di riscatto, dal Manchester United)

    Modibo Diakité (prestito, dal Sunderland)

     

    Cessioni:

     

    Marcos Alonso (prestito, al Sunderland)

    Gustavo Munua (svincolato, al Nacional Montevideo)

    Matias Vecino (prestito con diritto di riscatto della metà, al Cagliari)

    Ruben Olivera (titolo definitivo, al Brescia)

    Oleksandr Iakovenko (prestito, al Malaga)