Gonzalo, capitano in bilico. Incontro a breve per evitare altri casi Pasqual/Montolivo

    0



    gonzaloPer Gonzalo, quella appena cominciata è una stagione cruciale, con tanto di scadenza del contratto nel prossimo giugno. Così scrive Il Corriere Fiorentino. Un capitano in bilico, come già capitato con Montolivo o Pasqual, che per il momento rassicura tutti sulla voglia di restare a Firenze prima che il suo procuratore e Corvino s’incontrino. D’altronde l’argomento rinnovo era già stato toccato in ritiro a Moena, e anche allora il difensore rimandò tutto all’autunno.

    «La priorità del direttore era il mercato, non c’è fretta, tra un mese arriverà qui il mio procuratore e ne parleremo. Io di sicuro voglio restare». Traducendo, per Gonzalo viene prima di tutto la Fiorentina, ma per evitare addii dolorosi serve incontrarsi a breve. E riflettere attentamente. Perché al di là dei precedenti, nei quali la Fiorentina e Corvino hanno sempre scelto la logica dei rinnovi annuali per gli over 30 (unica eccezione il rinnovo quinquennale di Borja), un difensore come Rodriguez non si sostituisce facilmente, sia per i gol che per la continuità nelle prestazioni. Arrivato con due gravi infortuni al ginocchio, Rodriguez ha praticamente giocato sempre. Spazzando via qualsiasi dubbio sulla tenuta e restando fuori solo quando le condizioni fisiche, o le squalifiche, glielo imponevano. Per Corvino un nodo da sciogliere il prima possibile, vis a vis, dopo questi giorni di riposo dedicati a smaltire le scorie dell’ultimo mercato. Sul piatto della bilancia il valore del giocatore, l’affetto del pubblico per l’argentino, ma anche l’ingaggio attuale (circa 1,2 milioni a stagione) e l’età (32 anni) del capitano. Di sicuro servirà fare in fretta, perché le pretendenti sono già lì che aspettano di sentire i primi scricchiolii, prima di entrare in azione.