Gonzalo, lacrime e saluti. Da Dainelli-Jorgensen a Pasqual: capitani in fuga

24



Gonzalo Borja Valero carpi

Sarà una sorta di gara degli addii. Nessun obiettivo in palio tra Fiorentina e Pescara, solo la voglia di congedarsi da questa stagione negativa fatta di apatia e contestazioni. E allora spazio ad un pizzico di emozioni, in un’annata molto fredda e distaccata. Le lacrime di Gonzalo Rodriguez di venerdì raccontano il bello del calcio: un argentino che dopo tanti problemi è rinato a Firenze, ha messo su famiglia, è diventato un idolo. E capitano. Nella storia viola. Al di là di qualche ‘liscio’ e qualche intervento a vuoto, specie negli ultimi mesi. Ma l’attaccamento, l’impegno, la voglia di trascinare: quella non è mai mancata.

Tu chiamale, se vuoi, emozioni. In mezzo a tanto rancore. “Ho sempre dato priorità alla Fiorentina, ma non mi hanno mai chiamato in un anno per il rinnovo. Ho chiamato qui il mio procuratore, ma la riunione è durata 20′. Ho capito che non c’era più spazio per rimanere, dovevo andare via. Sebbene sia difficile. Vado via a testa alta, ho dato sempre il massimo. Mi ha solo un po’ deluso il modo in cui hanno fatto le cose, ha detto Gonzalo. Sassolini e sassoloni. Con botta e risposta a cui hanno partecipato anche Corvino e l’agente dell’argentino. La sensazione generale è che ancora una volta la società viola non ne sia passata proprio benissimo. Al di là del valore tecnico dimostrato sul campo dal giocatore in questa stagione.

Ed è, questa, una costante che si ripete nella gestione Della Valle. ‘Capitani in fuga’, un film già visto. Prima di Gonzalo (chiuderà a 202 gare viola), toccò a Manuel Pasqual (356 presenze in viola). Meno diretto con le frecciate al termine della scorsa stagione, ma anche con il terzino ora all’Empoli i saluti non furono rose e fiori. In bilico fino all’ultimo sul rinnovo di contratto, messo da parte da Sousa ma anche deluso dal comportamento della società. Che, del resto, era nel vivo dei dilemmi ‘Sousa-non Sousa’ e ‘Pradè-non Pradè’. Conclusi poi con la conferma di Sousa e il ritorno di Corvino.

Pasqual, Gonzalo ma non solo. La lista si allunga guardando al passato. Alessandro Gamberini fu capitano della Fiorentina 2011/2012 (224 gare totali), e ceduto a fine anno al Napoli (insieme a Behrami, e al loro posto arrivarono proprio Gonzalo e Borja). “Devo essere sincero: a Firenze sono stati 7 anni importanti, ma a Napoli sono stato una stagione e la porto nel cuore. Contro i viola tifo Napoli”, disse Gamberini prima della sfida del San Paolo la scorsa settimana. Messaggio anche qui chiaro. Prima fu il turno di Martin Jorgensen (182 presenze in viola), uno dei capitani di Prandelli. “Il rapporto con Corvino non è sempre stato sereno, soprattutto quando dovevo rinnovare…”, ha ammesso un paio di volte il danese. Che poi lasciò in maniera un po’ turbolenta per tornare a giocare in patria, all’Aarhus.

Pochi giorni prima, sempre a gennaio 2010, lasciava la Fiorentina Dario Dainelli (171 gare in viola). E non fu un caso che, persi due dei pilastri dello spogliatoio, la Viola di Prandelli crollò a picco, prima con il Bayern e con Ovrebo e poi in campionato.

Nell’estate 2008, dopo quattro anni e 149 partite, lasciava invece Firenze Tomas Ujfalusi. Vice capitano di quella Fiorentina, andò a scadenza per poi legarsi all’Atletico Madrid. Prima, era arrivato l’addio al veleno di Angelo Di Livio, capitano della C2 e della B, dopo 214 partite e la riconquista della Serie A, così come i saluti anche per Luca Ariatti, capitano del 2004/2005.

Nel mezzo, anche il turbolento rapporto con Riccardo Montolivo, quello andato ‘al Milan per vincere’ nell’estate 2012, dopo 260 presenze in viola. Il lungo tira e molla sul contratto, e la fuga del capitano verso Milano.

Chi sarà il futuro capitano? Dico Borja Valero. E chi sennò?”, ha risposto sicuro Gonzalo Rodriguez. Mentre Pasqual un anno fa indicò Davide Astori. Una disputa tra italiani e ispanici per la fascia, con la candidatura di Federico Bernardeschi in caso di rinnovo e permanenza. Una fascia comunque non proprio benaugurante, in casa Fiorentina, nel rapporto storico tra la società e i suoi capitani. ‘Vorrà dire che poi andrò via anche io’, ha riso con una battuta Borja Valero.

24
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
beppe
Ospite
beppe

secondo me, la Fiorentina dovrebbe fare attenzione come gestice le partenze dei giocatori ed evitare di dare un’immagine negativa. Dobbiamo essere una società dove i giocatori non vengano solo per lo stipendio ma anche perchè ci sono dei valori umani importanti. Credo anche che la fiorentina abbia un codice etico quindi basta applicarlo.
In bocca al lupo Fiorentina!!Sempre forza viola!

Stefano
Ospite
Stefano

A me pare che siano tutti giocatori che sono stati ceduti o lasciati liberi ad un eta’,alla quale spesso molti calciatori smettono di giocare o comunque hanno le ultime cartucce da sparare e tornano alla sua squadra d’origine oppure vanno in squadre minori per concludere la carriera da titolari. Se poi si deve tenere tutti,anche quelli over 35,magari iscriviamoci al torneo degli ex calciatori,così proviamo a vincere qualcosa. Ma arriverà anche il giorno che finirà questa corsa all’aizzamento,a cavalcare l’onda della moda del momento. Tra i capitani citati,oltre agli ultra trentenni,è stato citato anche Montolivo per rafforzare la tesi dei… Leggi altro »

Pier
Ospite
Pier

Infatti… Società gestita da grandi buffoni leggi Corvino e Cognigni e da chi ce li ha voluti.

Japa
Tifoso
Japa

Capitani in fuga?!!!….mi e’ bastato leggere solo questa frase per capire quanto anche a voi vi piaccia buttare benzina sul fuoco,,e poi scrivete gli articoli del tipo, SIAMO ARRIVATI AL TUTTI CONTRO TUTTI, CHI CI RIMETTE E’ SOLO LA FIORENTINA….ma vaiavaia la coerenza proprio non fa per voi,,,ma menomale che gongolo si leva dai tre passi! non se ne poteva piu’ , ci vuole gente nova, facce fresche!!!,

antonio del giglio
Ospite
antonio del giglio

Ma queli larime? Quì contano solo i soldi e le grandi ambizioni!

Marco
Ospite
Marco

Tutte cazzate. Succede dovunque che non vi siano accordi ma polemiche. Non vengono risparmiate neanche ad una bandiera come Totti

BOLLERO
Ospite
BOLLERO

Quindi se 2+2=4 dainelli essendo sempre in attività dovrebbe essere sempre il capitano viola per non dispiacere a questi fenomeni che pensano che i giocatori vadano tenuti per rispetto e grazia ricevuta aggiungo io

scapparenelvialedeimille
Ospite
scapparenelvialedeimille

guarda caso tutti capitani nella gestione Corvino sarà un caso?

Kiniko
Ospite
Kiniko

Che ci importa di Gonzalo, abbiamo Olivera e Hugo. Attaccato alla maglia? A noi basta che costino poco…E chi vi diceva ad agosto che quest’anno si arrivava tea l’8 e il 10 posto? Era checca o ci aveva visto giusto? Riuscirete prima o poi a svegliarvi? Lo spero per voi

GROG
Ospite
GROG

Ma gli hanno offerto il 25% in meno e lui lo ha ammesso …………. non ha accettato punto. ……………………………….. di cosa stiamo parlando ?
Ciao Gonzalo grazie di tutto ………. se volevi rimanere bastava accettare l’offerta ……………… come vedi nessuno sta facendo a spintoni per ingaggiarti a zero Euro:
FORZA VIOLA

Kermit71
Tifoso
KERMIT

spero per te che un bel giorno arrivi il tuo datore di lavoro e ti dica”se vuoi continuare a lavorare da noi devi farti assumere da un’agenzia interinale,prenderai il 25% in meno ma resti dei nostri POI VEDI COME CAMBIANO LE TUE PAROLE A BISCHERO,sul fatto che non conosca il suo futuri è stata una sua richiesta al procuratore,non saper e non far sapere nulla a nessuno fino alla fine del campionato per aver la testa solo x la fiorentina INDI BISCHERO X LA 2 VOLTA

Macwalt
Tifoso
macGandalf

Società ingenua che da la propria sala stampa a un mercenario – a lui 1. 400.000 euro sembrano pochi – che offende tutto e tutti naturalmente appellandosi all’affetto dei tifosi, che per almeno 2 anni hanno sopportato le sue nefandezze difensive. Dai o che si sputa nel piatto dove si è mangiato e si mangia?? roba da buzzurri… Ormai è stato dato un potere sia ai tifosi sia ai giornalai che in ogni trasmissione nn parlano più dell’aspetto tecnico-tattico della Fiorentina, o della prossima e passata partita, ma sparlano della divisione tra tifosi, che almeno dai sondaggi 2 su 3… Leggi altro »

Fantagrullo
Ospite
Fantagrullo

Ma nessuno ha fatto notare che da quando si sono allontanati da Firenze , le loro carriere sono finite ? Chi rimpiangete ? Montolivo ? Dainelli ? Jorghensen ? Ma facciamola finita , quando un giocatore ha fatto il suo corso , bisogna cederlo . Anche gonzalo dice che non l’ha cercato nessuno e quando dopo mesi si sono fatti vivi gli hanno proposto un contratto dove prendeva meno soldi … e lui non ha accettato per come si sono comportati ? Ma che cosa ci viene a raccontare questo ! Lui non ha accettato la riduzione dello stipendio ,… Leggi altro »

Kermit71
Tifoso
KERMIT

Ujfalusi e Jorghensen non erano niente male ma il tuo nik parla chiaro

Corrado Antonio L\'Andolin
Ospite
Corrado Antonio L\'Andolin

Un erroraccio mandare via Gonzalo a zero euro. Non è un fuoriclasse ma sicuramente un buon giocatore che ancora un paio di campionati a livelli di serie A li farà di sicuro. Peraltro, il prossimo anno avremo appena due centrali: Vitor Hugo per la prima volta in un campionato italiano e Milenkovic (un ventenne che è una grande incognita). Un Gonzalo come alternativa per fare rifiatare i titolari, per sopperire ad eventuali squalifiche e a eventuali infortuni sarebbe stata una scelta razionale. L’alternativa sarà Tomovic o Sanchez. Cos’altro aggiungere?

Ioannes
Ospite
Ioannes

E Astori lo declassiamo a portaborracce?

rotlf
Ospite
rotlf

manca proprio l’abc dell’educazione e del rispetto, questo solo per cominciare, sul resto sappiamo tutti…

MARI0
Ospite
MARI0

CARO DUCA, MI SPIACE CONTRADDIRTI MA CREDIMI ESSERE MANDATO VIA A CALCI IN C… NON CREDO CHE GARBI A NESSUNO. TRAMITE AMICI FIDATI HO POTUTO CONOSCERE IL MODO DI COME TRATTARE DA PARTE DEI DV E SOCI , SIA “I DIPENDENTI” CHE “I CLIENTI”. .CON I GIOCATORI QUANDO ARRIVANO UN ANNO ALLA SADENZA, SE VUOI RINNOVARE TI “AUTORIDUCI” L’INGAGGIO, CON I CLIENTI, BE’ “TE FAMMI L’ABBONAMENTO PRIMA CHE IO VENDO DOPO”. SE TE LAVORI GRATIS, FAMMELO SAPERE COSì TI ASSUMO IMMEDIATAMENTE A TEMPO INDETERMINATO, OPPURE SE HAI ABITUDINI DI NON COMPRARE LA QUALITA’ , BE’ IMPARA A VOLERTI PIU’ BENE… Leggi altro »

Annibale
Tifoso
Annibale

Calci in culo ? Questi signori vanno via con il c/c pieno

zoloft
Ospite
zoloft

a quelle cifre voglio un calcio in culo anch’io…

Fantagrullo
Ospite
Fantagrullo

Sarei curioso di sapere chi sono i tuoi amici fidati che hanno modo di assistere alle trattative tra dirigenti viola e procuratori … uno vende erba in santa croce vero ?

Mark Russo
Ospite
Mark Russo

O grullo basta guardare con chi ha litigato questa banda di mediocri e bugiardi:
I più recenti
Pasqual
Montolivo
Salah
Gonzalo
Badelij
Neto
Sousa
Prandelli
Liacic
Montella
Quante società fanno affari con la banda di brave persone che hanno anche l’aureola? Che volevano moralizzare il calcio è che sono finiti condannati in calciopoli… Questi caro grullo sono fatti indiscutibili.

Annibale
Tifoso
Annibale

Comunque, a parte Ujfalusi, sono stati tutti o quasi giocatori in parabola discendente e non mi pare uno scandalo non rinnovare. Il modo…il modo è soggettivo e può essere sbagliato o meno ma l’interesse della società e della squadra va messo davanti. Certo dispiace veder partire giocatori ai quali uno si affeziona ma la vita è questa. E poi non tutti si sono comportati proprio benissimo, dal punto di vista contrattuale, con richieste esose e fuori mercato. Adesso dobbiamo fare i conti con Bernardeschi che chiede un ingaggio assolutamente fuori portata per la Fiorentina…e anche con lui sarà il solito… Leggi altro »

Il Duca
Ospite
Il Duca

se si voleva gonfiare a dismisura la faccenda Gonzalo ci state riuscendo benissimo, non diamogli più importanza di quello che ha: certo ci saranno dietro particolari che non si sanno ma ricamarci sopra in questo momento un po’ agitato non serve a nulla se non ad agitare le acque. Da che mondo è mondo sono strascichi inevitabili, tra un po’ non se ne parlerà più.

Articolo precedenteFiorentina-Inter, il 7° posto vale 600 mila euro
Articolo successivoSquinzi: “Di Francesco via, non me l’aspettavo. Obiettivo Europa e poi Champions”
CONDIVIDI