Gonzalo sicuro: “Firenze credici, triplete possibile. Il rinnovo…”

    0



    gonzalo“La Juventus è probabilmente la squadra più forte, ma non è scontato che quest’anno rivinca il campionato”. Esordisce così il difensore gigliato Gonzalo Rodriguez, nella lunga intervista concessa al Corriere dello Sport-Stadio (Francesca Bandinelli), che sul possibile ritorno al San Lorenzo svela: “Ci sentimmo prima che io firmassi per la Fiorentina, ma sanno già che un giorno tornerò. Quando? Giusto il tempo di vincere qualcosa. Qui”.

    La Fiorentina le ha già proposto il rinnovo?
    “Abbiamo parlato, ma in maniera…easy. La fiducia nel gruppo è reciprova: devo molto a Pradé e Macia per aver deciso di scommettere su di me”.

    Perché Del Bosque non convoca Borja Valero?
    “Forse perché in Spagna là nel mezzo sono fortissimi. Borja per quello che sta facendo vedere a Firenze meriterebbe molto di più”.

    Sabella perché non chiama lei?
    “Io penso a fare bene con la Fiorentina perché sul resto non ho voce in capitolo”.
    […]

    Sul sinistro di Giuseppe Rossi: “Credetemi, ho giocato con tanti campioni ma un sinistro come quello di Rossi io non l’ho mai visto”.

    Campionato, Coppa Italia e Europa League: su cosa scommette?
    “Sul nostro triplete: siamo in corsa su tutti i fronti, perché dobbiamo accontentarci?”

    Che Fiorentina sarà con Mario Gomez e Rossi?
    “Molto più forte e imprevedibile, anche se là davanti molti miei compagni sono stati straordinari a non far sentire la sua assenza. Penso a Joaquin. Ha dovuto faticare molto per smussare le sue peculiarità di esterno spagnolo ed adattarle al calcio italiano e ha vinto la sua sfida”.

    Sei partite decisive per la Champions: ci crede?
    “Non ho mai smesso di farlo, anche se il primo obiettivo adesso è quello di sfatare il tabù della vittoria che manca da troppo tempo nella prima gara dell’anno. Mi hanno detto che sono nove anni che al Franchi non si brinda nel modo giusto”.

    Gonzalo capitano?

    “Sono stato orgoglioso, anche se il mio capitano resta sempre Pasqual. Sapere di essere in grado di rappresentare, anche solo per una gara, lo spirito di questa squadra è qualcosa di impagabile”.

    Fiorentina seconda squadra più rapida della A ad andare a rete e da due gare non subisce gol: “Siamo una squadra che vuole vincere sempre, siamo stati progettati così, non possiamo venire meno alla nostra essenza. Tutto ciò comporta dei rischi: siamo consapevoli di correrne e lavoriamo per essere sempre impermeabili. Il gioco è il nostro marchio di fabbrica”.