Grandi segnali da Chiesa: la miglior notizia in vista della Coppa Italia

32



Dopo qualche prestazione sottotono al rientro dall’infortunio, con la Juve il giovane figlio d’arte ha dato indicazioni chiare: è pronto per la partita più importante della stagione

La miglior notizia possibile in vista della semifinale di ritorno di Coppa Italia. Federico Chiesa è tornato il giocatore strepitoso che tutti conoscono ed è pronto a mettere nel mirino i difensori dell‘Atalanta.

Dopo il rientro dall’infortunio all’adduttore che lo aveva costretto a saltare il ritiro della Nazionale, la sfida col Torino e ad essere a mezzo servizio con la Roma il giovane figlio d’arte ci ha messo un po’ a ritrovare la migliore condizione. Con Frosinone e Bologna si era visto un Chiesa appannato, con qualche accelerazione delle sue ma poca continuità nella partita.

Ieri all’Allianz Stadium, invece, per tutto il primo tempo Federico ha fatto ammattire Bonucci e compagni mostrando tutto il repertorio: continui strappi, dribbling velenosi, cannonate di destro e di sinistro (entrambe finite sui legni della porta) e tanta, tanta caparbietà. Nel secondo tempo è calato come tutta la squadra, prima di essere sostituito al 66′ proprio in vista della super sfida di Coppa Italia.

Ma ciò che si è visto nei primi 45′ fa ben sperare. La Fiorentina non ha molte frecce al proprio arco per poter sperare di compiere il ribaltone a Bergamo e conquistare la finale. La freccia più affilata è proprio il giovane classe 1997, sul quale le voci di mercato ormai non si contano più ma almeno fino al termine della stagione resta un giocatore a disposizione di Montella.

Proprio il tecnico gigliato con la Juventus ha optato per spostare Chiesa più vicino alla porta rispetto a ciò che si era visto con il Bologna. Scelta che presumibilmente si ripeterà giovedì con l’Atalanta, quando affiancherà Muriel nel tandem offensivo gigliato.

Di certo Federico preferisce giocare contro avversari che concedono campo, in modo da poter sfruttare la sua velocità e la sua esplosività nelle gambe. L’Atalanta è un avversario pericolosissimo, forte di un attacco stellare, ma lo stile di gioco di Gasperini non può esimersi dal rischiare qualcosa in fase difensiva. E il Chiesa visto sabato con la Juve è il giocatore di cui la Fiorentina ha bisogno per sperare di compiere l’impresa.

La Coppa Italia, poi, lo esalta particolarmente: 6 gol in 3 partite giocate (secondo solo a Piatek nella classifica marcatori del torneo) sono un biglietto da visita niente male per presentarsi allo stadio Atleti Azzurri d’Italia con l’etichetta di pericolo numero uno. I tifosi atalantini non gli riserveranno una bella accoglienza, ma Federico ha già dimostrato di non farsi condizionare dall’ambiente ostile.

Ciò che ci si augura, piuttosto, è vedere il resto della squadra seguire il suo talento non lasciarlo solo. Senza Chiesa questa Fiorentina non andrà da nessuna parte, senza una grande prestazione degli altri 10 in campo il talento gigliato non potrà fare miracoli.

32
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Violadigioia
Ospite
Violadigioia

Che tristezza preparare i talenti e vederceli ogni anno portare via. Società senza orgoglio,tifosi da Champions

C..m.
Ospite
C..m.

Pecoroni pessimisti da divano, vi influenzate tra di voi su chi esprime giudizi e e catastrofismi più bui sulla ns Fiorentina.
Orbene vi spiego come andrà a finire a Bergamo, udite udite, vinciamo noi 2-0 con rete di Muriel e di Chiesa.
Poi mi raccomando tutti ad esaltarsi e a congratularsi per la partita….

Maurizio milano
Ospite
Maurizio milano

L’ottimismo è il profumo della vita …..e non costa nulla .
I DV lo comprano sicuro magari in prestito

Go.1951
Member
go.1951

Se vogliamo vincere a Bergamo occorrono due cose : 1) non affidarsi completamente a Chiesa e fare una prestazione corale degna di una vera squadra. 2) sperare che l’Atalanta abbia perso un po di smalto rispetto all’andata. Se non si verificasse una delle due cose, possiamo andare tutti al mare ed arrivederci all’anno prossimo.

Oriundo
Ospite
Oriundo

MA Corvino non va via? So che sono fuori tema, ma sono convinto che ora come ora sia l’unica cosa che davvero conta per il bene della Fiorentina

lorenzoilmagnifico
Ospite
lorenzoilmagnifico

secondo me se Montella non fa il piolo e la gioca con la testa la partita si puo’ portare a casa.. Chiesa ha gia’ dimostrato ampiamente di essere il doppio piu’ veloce dei difensori bg in tutte le partite giocate quest’anno…. quindi un goal o due li facciamo… i problemi semmai sono difesa e centrocampo.. li’ davvero la vedo dura e un se ne parla di giocare a viso aperto con questi… mica sempre gli va male di fare zero gol con 40 tiri come con l’Empoli… quindi bus parcheggiato bene davanti a Lafont e palle lunghe per i nostri… Leggi altro »

iomiricordo
Ospite
iomiricordo

lo dico ora
per tempo. Se vendino Chiesa alla Juve non tiferó più per la “squadra dei della valle”. Fino a quando non se ne andranno. punto.

RAGIONIERE 56
Ospite
RAGIONIERE 56

Ho paura che Gasperini dia disposizoine di dargli uno stronchino dipo 10 minuti e lo azzoppano

Batigol,pc
Ospite
Batigol,pc

La miglior notizia sarebbe quella che restasse con noi ancora un po di tempo ma,con le prospettive che abbiamo,sarebbe tempo perso.

california viola (antitrump)
Ospite
california viola (antitrump)

Grandi segnali per chi? Per chi lo piglia il prossim’anno? Ma quanti altri grandi giocatori se ne andranno prima che qualcuno si tolga le fette di prosciutto e di mozzarella dagli occhi?

il sindaco
Ospite
il sindaco

No California, per i DV che cosi l potranno vendere ancora al prezzo piu’ alto.

Oranje
Ospite
Oranje

Come fa a rimanere in una squadra come la nostra? Non c’è uno straccio di programmazione. Facciamo paura, al di là delle solite battute su amore per la maglia e fede viola.

Articolo precedenteViola, sprazzi di fiducia. Ma il rendimento in campionato resta disastroso
Articolo successivoLe immagini di Juventus-Fiorentina nel Fotoalbum di FI.IT
CONDIVIDI