Grassi: “Borussia subisce pochi gol e bravo nelle ripartenze. Occhio a Hazard e Dahoud”

9



Edoardo Grassi, giornalista di Mediaset esperto di calcio tedesco, è intervenuto ai microfoni di Radio Blu parlando della sfida tra Borussia Mönchengladbach e Fiorentina: “Bello trovare due squadre che hanno una grande tradizione europea: due squadre che hanno l’ambizione di arrivare in fondo a questa manifestazione. Il Borussia, dopo aver attraversato un periodo nero, adesso è una formazione competitiva. Due mesi fa, ai tempi del sorteggio, si era detto che l’accoppiamento con il M.Gladbach fosse una buona notizia per la Fiorentina. Dopo due mesi, però, il Borussia ha cambiato pelle: è una squadra diversa non come uomini (che sono gli stessi) ma come atteggiamento, solidità ed equilibrio”.

Strategia migliore per la Fiorentina? Le squadre tedesche sono formazioni propositive, che non fanno grandissimi calcoli e che cercano di giocare facendo giocare. I viola possono andare in Germania e fare la sua partita senza aspettare troppo i tedeschi. Il Borussia però è tornato ad essere una squadra equilibrata, che non segna tanti gol (solo 22 in 20 partite di Bundesliga) ma che non ne prende praticamente più. Con Hecking è diventata una squadra più equilibrata, più saggia nel gestire le partite. D’altra parte è un allenatore con buona esperienza internazionale, esperto di questa competizione, tant’è vero che soltanto due stagioni fa eliminò l’Inter con il suo Werder Brema, perdendo con il Napoli nel turno successivo”.

“Il Borussia gioca con un 4-4-2 che in attacco diventa un 4-2-3-1. Possiede un centrocampo con i piedi buoni con Dahoud e Kramer. Sarà un bel duello in questa zona di gioco. I quattro difensori (Jantschke-Vestergaar-Christensen-Wendt) stanno facendo molto bene e giocano sempre loro, avendo trovato il modo di non subire quasi mai gol. La Fiorentina dovrà provare a disinnescare questa difesa con i suoi attaccanti. Hazard? Ha piedi importanti, visione di gioco ed arriva abbastanza facilmente a rete. Insieme a Dahoud sono i giocatori con i piedi più buoni: possono essere un fattore ed è giusto citarli, perché rappresentano bene la parabola del Borussia. Involuti a inizio stagione ed evoluti in questa fase della stagione. A che ritmi gioca il Borussia? In Germania si gioca sempre ad altissimo ritmo, questo potrebbe essere un problema perché il Borussia ha giocatori adatti alle ripartenze: è una squadra che può farti giocare, però può colpirti di rimessa”.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
www.casaccaviola.com
Ospite
Member

se noi giochiamo da Fiorentina saranno loro a doversi preoccupare … di sicuro loro sono un ottima squadra , comunque Forza VIOLAAAA !!!! … .. AAAAAAAAAAAAaacerco e compro Vecchie VEcchissiME maglie Fiorentina ed altre squadre,contattatemi ad [email protected]

Fede
Ospite
Member

Hecking non ha mai allenato il Werder Brema. Eliminò l’Inter dall’Europa League con il Wolfsburg vincendo sia in Germania che a Milano

Gigliocaldo
Ospite
Member

dopo che hanno parlato i grassi facciamo parlare i magri… kalinic berna tello borja baba infilzate i wurstel tedeschi e dopo una bella birra per digerire!

Luigi
Ospite
Member

TATA TOMO GONZALO ASTORI OLIVERA SANCHEZ BADELJ VECINO VALERO BERNA NICOLA (4 -3 – 2- 1)

Ilcontedilautreamont
Tifoso
Member

Il mitico Gat si dimentica altre due mirabolanti caratteristiche del nostro eroe Gonzolo: l’assalto alla baionetta sulla fascia destra sfoggiato contro il Chievo con stacanovistica baldanza ( salvo poi strapparsi quasi tutti i muscoli del corpo, anche quelli facciali ); la pseudo-tanatosi con cui fa credere agli avversari di essere calcisticamente moribondo in difesa salvo poi segnare di testa nell’area avversaria, mimetizzandosi tra le ombre dei giocatori e il manto erboso. Noi scherziamo, ma al peggio non c’è mai fine, visto che da altre parti leggo che il soggetto in questione sta facendo marcia indietro e pare che voglia rinnovare con la Fiorentina. Pazienza, ci attenderanno altri due anni faticosi all’insegna della satira.

P.S. Visto che mi ha messo la pulce nell’orecchio, se è possibile vorrei leggere quel pdf su Billy Cobham. Può inviarmelo all’indirizzo mail [email protected] che dovrei aprire senza difficoltà. Grazie di cuore.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

d’accordo

Bruno Pisacane
Ospite
Member

Senza volermi sostituire a Sousa, credo che abbiamo gli uomini giusti per fronteggiare qualsiasi squadra.
Mi piacerebbe vedere una Fiorentina cortissima, con una difesa a quattro e un centrocampo aggressivo e muscoloso con Badelj Sanchez e Vecino un pò di fantasia tra le linee (Saponara o Bernardeschi) e due punte Kalinic e Baba o lo stesso Bernardeschi al fianco del croato

Gian Aldo Traversi
Ospite
Member

Nessuna paura, noi abbiamo l’arma giusta per bloccare le ripartenze veloci e i centravanti guizzanti e potenti: Gonzolo, l’argentino più amato di Firenze. Mente di elette strategie, freddezza altera in ogni istante e risvolto delle sfide, garretti d’acciaio, contraerea insuperabile, velocità supersonica, rapidità sbalordente, tecnica alla Franco Baresi. Sembra proprio lui quando esce imperioso ed elegante palla al piede, seminando nugoli di avversari. E del resto per Drago e per Deyna è da sempre uno dei più forti centrali del globo. Che stolti i selezionatori argentini a concedergli in tutta la carriera tre solo presenze, due delle quali partendo dalla panca. Godiamocelo fino alla fine quello che è uno dei più formidabili difensori del globo. Che errore commetterebbe il buon Panta se non gli rinnovasse il contratto con almeno un bel due + l’opzione per la terza stagione.

Conte Ugolino
Ospite
Member

Ovvia, giù s’è bell’e perso secondo lui…
meglio, così se succede eravamo preparati, se invece… si gode il doppio! Non voglio gufare, ma in qualche modo la Viola in europa il suo lo fa sempre…

wpDiscuz
Articolo precedenteSondaggio FI.IT: Tifosi viola divisi sulla conquista di un posto in Europa
Articolo successivoEcco la lista dei convocati di Sousa per Borussia M.Gladbach-Fiorentina
CONDIVIDI